Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Wall Street si è confusa: Powell e Trump hanno rubato i titoli dei giornali

Wall Street si è confusa: Powell e Trump hanno rubato i titoli dei giornali

Si prevedeva una giornata calda a Wall Street il primo giorno di negoziazione dopo Pasqua – e il primo giorno di negoziazione del secondo trimestre – ma uno dei tre indici principali è diventato rialzista sul baratro:

  • L'indice più ampio Standard & Poor's 500 è sceso dello 0,20% a 5.243,77 punti.
  • Il colosso industriale Dow Jones è crollato dello 0,60% a 39.566,85 punti, la giornata peggiore in più di due settimane.
  • L'indice tecnologico Nasdaq Composite è salito dello 0,11% a 16.396,83.

Alla chiusura delle contrattazioni, il rendimento dei titoli di stato americani decennali ha raggiunto quota 4,315, in aumento del 2,9%. L'indice della paura VIX è salito del 4,9% a 13,65 punti. Il contratto di maggio per il greggio Brent è sceso dello 0,1% a 87,61 dollari al barile. al barile, mentre il greggio statunitense West Texas Intermediate è aumentato dello 0,7% a 83,95 dollari al barile.

Anche il prezzo dell'oro ha raggiunto nuovi livelli a Pasqua.

Il secondo trimestre è quindi iniziato in maniera contrastante, con tutti e tre i principali indicatori che hanno lasciato dietro di sé un nuovo inizio d'anno. L’S&P 500 ha chiuso il primo trimestre in rialzo del 10,2%, il miglior guadagno in questo periodo dal 2019. Il Dow è cresciuto del 5,6% nel periodo gennaio-marzo, mentre il Nasdaq è cresciuto del 9,1%, secondo la CNBC.

La Fed non ha fretta

La performance del mercato azionario di lunedì è arrivata dopo che l'obiettivo di inflazione preferito dalla Fed è arrivato come previsto il Venerdì Santo, quando i mercati azionari erano chiusi. L’indice PCE core ha mostrato una crescita dei prezzi dello 0,3% su base mensile a febbraio, in linea con il consenso, e in calo rispetto al rivisto 0,5% del mese precedente. La crescita annuale dei prezzi è stata del 2,8% come previsto, in calo rispetto al 2,9% rivisto di gennaio.

READ  - Il debito dell'Italia è il più grande problema dell'Europa - E24

Dopo questi numeri, il presidente della Fed Jerome Powell ha osservato che la crescita economica rimane forte e l’inflazione rimane al di sopra dell’obiettivo della banca centrale, quindi la Fed “non ha bisogno di affrettarsi a tagliare”, secondo la CNBC.

Lunedì sono arrivati ​​nuovi dati chiave dagli Stati Uniti che supportano il punto di crescita. L'Indice dei responsabili degli acquisti (PMI) dell'Institute for Supply Management (ISM) è salito a 50,3 punti a marzo, dal 47,8 del mese precedente, e al di sopra del consenso di 48,4. Questo è il primo segno di aumento dell'attività in questa misura dopo 16 mesi di declino, secondo Trading Economics. Per inciso, i dati finali del PMI manifatturiero S&P hanno mostrato una lettura di 51,9 a marzo, una revisione al ribasso rispetto alla lettura del mese precedente di 52,5.

Trump cade duramente

Un titolo che ha sovraperformato nuovamente lunedì è stato Trump Media Technology Group, che possiede Truth Social, il broker di social media di Donald Trump. Il titolo ha chiuso in ribasso del 21,5% a 48,65 dollari, ma è sceso del 25% per un certo periodo di tempo. Il titolo è crollato dopo che la società ha registrato una perdita di 58 milioni di dollari per l’anno fiscale 2023, influenzata dalle spese per interessi. Ciò corrisponde a più di 630 milioni di corone norvegesi. I ricavi ammontano a soli 4,1 milioni di dollari.

L’anno precedente, secondo i dati, la nuova società quotata in borsa di Trump, di cui lo stesso ex presidente possiede poco più del 57%, aveva ricavi inferiori a 1,47 milioni di dollari ma profitti di 50,5 milioni di dollari. CNBC.

READ  Riflessione sull'ottimismo tecnologico: il Nasdaq ha chiuso la giornata di negoziazione in ribasso

Il giorno del suo debutto in Borsa, le azioni di Trump sono aumentate del 16%, e il giorno successivo del 14%. Trump Media Technology Group si quota in Borsa attraverso la fusione con la società di comodo Digital World Acquisition Corp.