giovedì, Giugno 20, 2024

WC a Planica 2023, sci di fondo

Must read

Jolanda Alfonsi
Jolanda Alfonsi
"Specialista del web. Avvocato freelance del caffè. Lettore. Esperto di cultura pop sottilmente affascinante."

commento Esprime il parere di chi scrive.

Una doppia vittoria di una donna svedese e di una donna norvegese di 35 anni in bronzo merita il massimo elogio. Ma l’inizio del ciclo dell’acqua di quest’anno a Planica deve essere uno dei più attesi della storia.

È preoccupato per il futuro.

Sollefteå balla e sorride. L’antica città militare di Ingermanland ha mostrato ancora una volta quanto grandi sciatori possono prendersi cura di loro.

Ebba Andersson e Frida Carlsson sono già salite sul podio molte volte. Ora hanno preso l’oro e l’argento davanti al grande punto esclamativo di oggi, Astrid Auer Slend (35).

Le diverse lotte di Oubdal hanno impressionato.

Leggi anche: Carlson ha mentito tutto il tempo: – Volevo andare a casa

Un omaggio a Slind che, attraverso la sua formazione a lunga distanza e l’investimento nella squadra di Aker Dæhlie, ha ottenuto un grande successo come sciatore.

Sì, attualmente siamo i più forti e i migliori nello sci di fondo, siamo gli svedesi e i norvegesi.

Tuttavia, la mia felicità è rovinata da Putin e dalla sua brutale invasione dell’Ucraina. La guerra malvagia, giustamente, significa che agli sciatori russi non è permesso prendere parte al bagno.

Il predominio di Norvegia e Svezia rispettivamente in campo maschile e femminile può essere in parte spiegato dal fatto che molti dei migliori sciatori del mondo non sono sulla linea di partenza.

E quando gli atleti di altri paesi non sembrano essersi sviluppati così tanto, beh, le competizioni diventano prevedibili.

La Norvegia ha il maggior numero di medaglie nella squadra maschile. La Svezia è dalla parte delle donne.

Leggi anche: Skistad non correrà più gare nel WC – quella sarà la gara della squadra

READ  È successo ieri sera

Un WC a Planica per un nerd come me è snervante quanto un WC a Bandi a Trollhättan.

La battaglia per le medaglie è tra atleti di due o tre paesi.

Torbjorn Nordvall

Giornalista svedese in tutto il paese.

In precedenza ha lavorato per undici anni come direttore stampa per la nazionale svedese di sci. È consulente personale per i media di Charlotte Calla dal 2008, una collaborazione che è ancora in corso.

Un totale di 33 campionati svedesi (settimane SM), quattro Olimpiadi invernali e 10 coppe del mondo di sci hanno assistito come leader o giornalista attivo.

È stato addetto stampa al Vasaloppet dal 2001 al 2007.

Ha costruito un museo per Gunde Svan e ha scritto “Medaljens bakside” con Marie-Hélène “Billan” Östlund, così come “Vasaloppet i fäders spår” con l’autore Lars Nylin.

Si considera un fanatico dello sci e vuole suscitare polemiche attraverso il suo blog su dove sta andando il nostro amato sport dello sci di fondo, uno sport che nel corso dei secoli è diventato profondamente radicato nello spirito popolare svedese e norvegese.

La domanda è: per quanto tempo il mondo esterno ei suoi canali televisivi possono essere interessati alla nostra egemonia?

I canali televisivi italiani e tedeschi pensano davvero che alla lunga valga la pena di intrattenere il pubblico con dimostrazioni di forza norvegese-svedese torneo dopo torneo? Cosa ne pensano i media in Canada e negli Stati Uniti?

Sospetto che lo sci di fondo non sia interessante.

E per quanto tempo possiamo permetterci di lodarci sui nostri canali TV? Sono più tranquillo lì.

Finché noi svedesi e norvegesi sapremo resistere a vicenda, lo sci di fondo avrà un nervo speciale per i consumatori nel nostro piccolo mondo.

READ  I Foo Fighters hanno trovato un nuovo batterista

Gli svedesi odiano perdere contro i norvegesi. I norvegesi odiano altrettanto perdere contro gli svedesi. Essere la nazione migliore significa molto per noi.

Qui puoi leggere altri commenti di Torbjörn Nordvall

Adoriamo picchiarci a vicenda e, in mezzo a tutte le feste, la prospettiva che potremmo seguire con il nostro sport può facilmente perdersi. Potremmo essere sul punto di scomparire. Allo stesso tempo, Svezia e Norvegia non possono fermare i loro investimenti e aspettare che altri paesi ottengano una migliore velocità sugli sci.

I concorrenti sono quelli che devono intensificare.

Spero davvero che ci sarà più di una nazionale tra Svezia e Norvegia ai prossimi eventi di Coppa del Mondo a Trondheim 2025 e Falun 2027. Ovviamente sarà divertente quando ci riusciremo, ma non è sostenibile a lungo termine giocare cross internazionali sci di fondo.

Purtroppo.

A proposito, Fallon non aveva un solo avversario quando ha fatto domanda e ha vinto ospitando il WC quattro anni dopo. Anche questo è un segnale allarmante.

Dopo la doppia vittoria di Sollefteå nella gara di sci femminile, i pensieri tornano con nostalgia al Mondiale di Oberstdorf 1987.

La 20 km stile libero femminile è stata poi vinta da Marie-Hélène “Bilan” Westen. Bilan ha messo Sollefteå sulla mappa del mondo molto prima che Ebba Andersson e Frida Karlsson nascessero e ha aperto la strada all’ambiente di allenamento offensivo che Nipstaden aveva creato nei club e nelle piste di pattinaggio.

Leggi anche: Se lacrime e dolore si trasformano in oro

Non abbiamo vinto una medaglia d’oro femminile svedese dalla doppietta di Twini Gustavsson-Ronlund alle Olimpiadi di Grenoble del 1968. Sembrava davvero grande.

Al già citato Oberstdorf WC 36 anni fa, gli uomini norvegesi hanno vinto zero medaglie individuali, ma hanno vinto il bronzo nella staffetta.

READ  Judi Dench accenna alla fine della sua carriera artistica:

Per quanto riguarda le donne, Anne Jahren ha vinto l’oro nella 10 km classica e Britt Petersen ha vinto il bronzo nella stessa distanza. C’era anche un argento norvegese nella staffetta femminile.

A quel tempo, la Coppa del Mondo non poteva essere prevista.

Svezia e Norvegia sono state sfidate da un vasto e competitivo mondo del pattinaggio. Il medagliato non è diventato uno tra la folla.

È diventata un eroe nazionale per una generazione.

E questo è per sempre.

/ Torbjorn Nordvall

Tira fuori tutto dal gabinetto

More articles

Latest article