sabato, Giugno 22, 2024

Xi Jinping è arrivato a Parigi. Erano passati cinque anni dall’ultima volta che era stato nell’Europa occidentale. Questo è ciò che vuole ottenere.

Must read

Silvestro Dellucci
Silvestro Dellucci
"Organizzatore. Fanatico dei social media. Comunicatore generale. Studioso di pancetta. Orgoglioso apripista della cultura pop ".

Il leader cinese visiterà la Francia, l’Ungheria e la Serbia. Ci sono ragioni molto diverse per cui viene scelto ciascun paese.

Nessun paese ha adottato un lockdown rigoroso come la Cina durante la pandemia. Il leader del Paese, Xi Jinping, ha viaggiato poco negli ultimi cinque anni rispetto a prima.

Ma domenica verrà in Europa occidentale per la prima volta dal 2019.

La visita avviene in un momento in cui le relazioni tra Europa e Cina sono tese a causa di diversi scandali di spionaggio e del sostegno della Cina alla Russia. Allo stesso tempo, l’Europa è più unita nella sua politica nei confronti della Cina di quanto non lo sia stata da molto tempo, osserva Ulf Sverdrup, professore di scienze politiche alla BI School of Economics.

La Cina ha tradizionalmente due principali aspirazioni nei confronti dell’Europa. Innanzitutto, l’Europa deve assumere una posizione diversa da quella degli Stati Uniti: il divario transatlantico. In secondo luogo, mette diversi paesi europei gli uni contro gli altri, afferma Sverdrup.

Xi non visita paesi importanti dell’Unione Europea come Germania e Italia, né visita la capitale dell’Unione Europea, Bruxelles.

Xi porterà con sé sua moglie, Peng Liyuan, nel viaggio.
L'aereo di Xi all'aeroporto di Orly a Parigi.

Prima tappa: la Francia

Xi arriverà a Parigi domenica e vi resterà tre giorni. Lunedì incontrerà il presidente Emmanuel Macron e la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen.

READ  Manifestazioni contro la proxy law in Georgia - NRK Urix - Notizie e documentari dall'estero

Da parte cinese l’obiettivo della visita sarà, tra l’altro, quello di evitare una guerra commerciale con l’Unione Europea. La Cina vuole evitare che l’Unione Europea imponga tariffe elevate sulle auto elettriche provenienti dalla Cina, afferma Abigail Fasselier, direttrice della politica estera del think tank cino-tedesco Merex. Guardiano.

Ursula von der Leyen ha già accennato a tale tariffa perché l’UE ritiene che i prezzi delle auto elettriche cinesi siano artificialmente bassi a causa dei sussidi governativi.

– La Cina è anche preoccupata per la posizione che l’Europa assumerà se Trump vincerà le elezioni presidenziali americane e imporrà nuove tariffe sui beni cinesi. Ulf Sverdrup afferma che il mercato europeo diventerà allora più importante per la Cina.

Ma ciò che la Cina può offrire in cambio non è chiaro. Sverdrup sottolinea che ciò che l’Europa vuole è che Xi faccia pressione su Putin sulla questione ucraina.

– Ma molti altri ci hanno provato senza successo. Forse cercheranno di convincere la Cina a partecipare alla conferenza di pace di Ginevra in ottobre, o faranno pressione sulla Russia affinché raggiunga una tregua durante le Olimpiadi. Piccoli passi. Perché la Cina dice di volere la pace, ma può essere costretta a dimostrarlo in qualche modo?

Macron, von der Leyen e Xi si sono incontrati l’ultima volta lo scorso aprile in Cina. Quando Macron ora ospita il leader cinese, Sverdrup ritiene che sia anche per il suo desiderio di essere visto come un leader europeo.

Macron è stato anche portato in visita nella grande città meridionale di Guangzhou mentre era in Cina l’anno scorso.  Ora vuole portare Xi in visita privata nella regione montuosa degli Alti Pirenei.

Seconda tappa: la Serbia

La Serbia è il luogo più simbolico che Xi visiterà. Quando arriverà nella capitale Belgrado, dall’8 al 10 maggio, ricorrerà il 25° anniversario del bombardamento americano dell’ambasciata cinese nella città.

READ  Migliaia di soldati russi vicino a Kharkiv

Tre giornalisti cinesi furono uccisi nell’incidente in cui la NATO bombardò la Serbia durante la guerra del Kosovo nel 1999. Ciò rese la Cina più ostile alla NATO, cosa che condivide con gran parte della popolazione serba.

Il rapporto teso della Cina con la NATO è spesso citato come motivo del sostegno della Cina alla Russia nel conflitto contro l’Ucraina e la NATO.

La visita a Belgrado sarà meno importante dal punto di vista strategico rispetto alle altre due visite del viaggio, ma rientra nel programma.

Ecco come appariva l'ambasciata cinese due giorni dopo l'attentato.  Si dice che la bomba abbia colpito accidentalmente l'edificio.
Prima della visita a Belgrado sono già state appese le bandiere cinesi.

Terza tappa: Ungheria

L’ultima tappa del programma è Budapest, dove Xi incontrerà uno dei suoi più stretti alleati in Europa, il primo ministro Viktor Orban.

Il rapporto tra i due paesi è diventato stretto negli ultimi anni. La Cina si è offerta di avviare una cooperazione in materia di sicurezza con l’Ungheria e la cooperazione economica tra loro è ampia. L’Ungheria ospita la più grande base Huawei al di fuori della Cina e la casa automobilistica BYD aprirà presto la sua prima fabbrica europea in Ungheria.

Scrive che Orban ha cercato legami più stretti con la Cina da quando è tornato al potere nel 2010 Francia 24. Anche il nazionalista Orban si è opposto alla posizione ufficiale dell’UE sulla Russia.

Incontro di Xi Jinping con il primo ministro ungherese Viktor Orbán nel 2019.

More articles

Latest article