Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Yara taglia la produzione a causa degli alti prezzi del gas – E24

I prezzi elevati del gas hanno colpito gravemente Yara. L’azienda sta ora lavorando per ridurre la produzione di ammoniaca a circa il 35% della sua capacità.

Questa immagine è dello stabilimento di produzione Yara a Le Havre, in Francia.
Inserito:

Il produttore di fertilizzanti lo scrive in uno Messaggio.

Yara ha anche annunciato in precedenza tagli alla produzione a causa dell’aumento dei prezzi del gas, anche negli stabilimenti di Ferrara in Italia e Le Havre in Francia.

Questa volta il taglio riguarda gli stabilimenti di Sluiskil nei Paesi Bassi e Tertre in Belgio, secondo il direttore delle comunicazioni di Yara, Brede Hertzenberg.

– Siamo preoccupati per l’industria della raffinazione dell’energia in Europa, dice a E24.

La produzione di ammoniaca richiede grandi quantità di gas e Yarra è tra i maggiori acquirenti industriali di gas in Europa.

Il calo dei volumi di gas dalla Russia all’Europa e le preoccupazioni per la sicurezza degli approvvigionamenti fino all’inverno hanno contribuito all’aumento dei prezzi del gas. Colpisce sia le case che le aziende industriali.

Dopo la riduzione odierna, l’azienda ha ridotto la propria capacità produttiva di 3,1 milioni di tonnellate di ammoniaca e quattro milioni di tonnellate di prodotti finiti all’anno.

Quando la società ha annunciato tagli alla produzione a marzo, ha affermato che la produzione sarebbe stata del 45% della capacità. Dopo i tagli di oggi, la produzione sarà al 35% della capacità, secondo l’azienda.

Leggi anche

Yara taglia la produzione in due stabilimenti

Grandi ritorni per la Norvegia

I prezzi del gas hanno recentemente raggiunto livelli molto elevati, avvicinandosi a volte all’equivalente di 500 dollari al barile.

READ  Un grande aumento delle azioni tecnologiche a Wall Street: Tesla è cresciuta dell'8%.

Nello stesso momento in cui Yara lotta con il gas costoso, aziende come Equinor stanno ottenendo un enorme aumento delle entrate e lo stato norvegese sta portando denaro come mai prima d’ora.

Secondo Nordea Markets, lo stato norvegese potrebbe ottenere profitti molto elevati se le previsioni future per i prezzi di petrolio e gas si bloccassero oggi, molto più del fatturato record di 830 miliardi di corone norvegesi dell’anno scorso.

Questo è quanto è probabile che il paese ottenga, secondo Nordea Markets:

  • 2022: 1.500 miliardi di NOK
  • 2023: 1900 miliardi di NOK
  • 2024: 1500 miliardi di corone norvegesi

Le azioni Equinor sono aumentate di circa il 71% quest’anno e mercoledì hanno chiuso a un massimo storico di 404 NOK.

Leggi anche

Un altro balzo dei prezzi del gas

Leggi anche

La Norvegia potrebbe guadagnare 1900 miliardi di petrolio e gas nel 2023: – Guadagno pazzesco

Leggi anche

Preoccupazione del CEO di Yara: – Potrebbe passare da una crisi energetica a una crisi alimentare

Leggi il messaggio di Yara