Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

32 secondi di disturbo alla polizia in Qatar – NRK Sport – Notizie sportive, risultati e programma delle trasmissioni

“Come giornalista norvegese, è molto strano pensare che devi essere catturato e sederti dentro per 32 ore per filmare questi secondi”, dice Ekeland.

Lui e Ghorbani erano in Qatar per documentare la situazione un anno prima del Mondiale. Hanno intervistato rappresentanti e lavoratori e hanno partecipato a un evento della FIFA che indicava che mancava solo un anno alla Coppa del Mondo.

Nella notte di lunedì 22 novembre sono stati arrestati.

Le autorità del Qatar affermano che è stata fotografata illegalmente su un terreno privato. Sulla base dei dati e del focus degli interrogatori con i giornalisti della NRK, c’è motivo di credere che il filmato della caserma con i lavoratori abbia costituito la base per l’arresto (vedi video sopra).

Spiegazione richiesta

NRK ha chiesto alle autorità del Qatar la loro reazione, ma non hanno voluto procedere con il caso.

– Hanno chiesto molto su dove siamo stati filmati, dove abbiamo ottenuto il permesso di girare, cosa abbiamo fatto… Dovevamo passare ogni giorno, quasi ora per ora, dice Ekeland degli interrogatori che sono seguiti all’arresto.

Spiega cosa è successo nei minuti prima della registrazione:

– Prima siamo andati nella sfera privata, ma senza filmare. Abbiamo parlato con due keniani e abbiamo chiesto di loro e se potevamo parlare con loro. Hanno detto che dovremmo parlare con il direttore del campo. Ekeland spiega che è stato lui ad apparire nel film.

Il capo del campo è l’uomo con la maglietta rossa e la maschera all’inizio del video.

Spegni la fotocamera

Annota le informazioni sul passaporto e i numeri di telefono dei giornalisti della NRK prima di farli entrare in caserma. Nel video, puoi vedere un gruppo di lavoratori in piedi sulle scale e attirare l’attenzione dei giornalisti di NRK.

READ  Viste di Liabøen a piedi su una sedia

– Indicano che saliremo, Ghorbani dice a Ekland nella registrazione.

Il cameraman di NRK ha spento la telecamera utilizzata per filmare la sequenza. Sono stati autorizzati a partecipare a un tour.

Coloro che stavano sulle scale mentre la telecamera era spenta erano troppo occupati per salire e vedere le loro stanze, dice Ekeland.

ho fatto un giro

Alla squadra NRK è stato permesso di vedere solo il secondo piano, ma è stato permesso di salire al terzo piano. Lì gli operai vivevano in letti a castello. Sei persone per camera. Il piano inferiore è composto da camere con quattro letti singoli.

– Non c’erano stanze grandi, ma c’era almeno un po’ di spazio. Mostraci il bagno e la cucina. La cucina era molto sporca e non c’era attrezzatura, descrive Ekland, a cui è stato chiesto di non documentare con foto dal vivo all’interno.

La registrazione video che NRK sta ora pubblicando è stata inviata in Norvegia prima dell’arresto e la polizia del Qatar ha confiscato le proprie attrezzature durante l’arresto nella notte di lunedì 22 novembre.

.

Ekland e Ghorbani sono stati rilasciati martedì scorso dopo 32 ore alla stazione di polizia. Mercoledì 24 novembre sono tornati in Norvegia, due giorni dopo il previsto.

Rivista di notizie della redazione estera di NRK. Qui incontri persone con storie interessanti da tutto il mondo. L’host è Åse Vartdal.