Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Ad Arild Margido Johansen: Il mio obiettivo per Frøya è che tutte le persone si sentano visibili, rispettate, abbiano spazio per essere se stesse e amino chi vogliono.

Ad Arild Margido Johansen

L’impegno per il tuo post a Hitra-Frøya il 4 luglio è stato grande, soprattutto sui social media. Al momento della scrittura, il campo dei commenti al tuo post conteneva 252 commenti. Questo post sta chiaramente creando discussione.

In qualità di sindaco di Froja, sento in parte che il mio impegno per il Pride Walk e la celebrazione del mese dell’orgoglio da parte del comune quest’anno e negli anni precedenti, siano parte del motivo della tua lettera.

Il 27 agosto 2020, il consiglio comunale di Frøya ha deciso all’unanimità che come comune dovremmo alzare la bandiera arcobaleno durante il Trondheim Pride nel settembre dello stesso anno. Il caso è stato elaborato su mia richiesta. In quel periodo e durante le festività successive, la discussione si è svolta, in particolare sui social. La notte del 25 giugno di quest’anno, la Norvegia è stata colpita da muti colpi di pistola nel centro di Oslo. Ho persino chiesto al sindaco di designare il mese dell’orgoglio di giugno il lunedì successivo. Questo è stato un attacco a tutti noi e ai diritti umani che rappresentiamo.

Ogni volta che arriva la discussione, più sei sicuro che i segnali che facciamo come comune siano corretti.

Nei segni che abbiamo in campo, i consigli studenteschi delle scuole superiori e il consiglio dei giovani hanno svolto un ruolo attivo, raccontando quanto sia importante essere chiari sulla scelta di valore che sosteniamo come comune. Per i giovani che esprimono apprezzamento per una comunità che dimostra attivamente che siamo aperti a tutte le persone – non importa chi siano, in che genere si identificano o non si identificano o chi gli piace – come scelgono di vivere la loro vita.

READ  La società si basa sulla geodesia

Questa è una delle cose più importanti che mi appassiona come sindaco: tutti dovrebbero sentirsi visti, apprezzati e rispettati per quello che sono e per come vogliono vivere la propria vita. Questo è ciò di cui parla Pride.

Beret ha perso il fratello e il cognato in due tragici incidenti. Ora vuoi onorarli con una celebrazione di orgoglio

C’è molto nel tuo post che posso afferrare e commentare. Scelgo qualcosa. Scrivi che prima dell’abrogazione della legge sui gay c’erano interessi e abusi indesiderati da parte degli omosessuali, a causa della loro mancanza di contatti con persone che la pensano allo stesso modo (…).

È nata dopo l’abolizione del cosiddetto “Homoloven”. Senza sminuire le esperienze problematiche che ho avuto. Posso assicurarvi che tutte le attenzioni sessuali indesiderate che ho ricevuto durante la mia adolescenza, e ora da donna adulta, provenivano solo da uomini eterosessuali, non da donne lesbiche. L’interesse sessuale indesiderato è sicuramente qualcosa di cui noi come società dovremmo parlare e di cui parlare di più, ma non si tratta proprio di sesso. Si tratta di usanze popolari e mancanza di rispetto per gli altri esseri umani.

Scrivi anche che Pride è una cappella. Allora sono curioso di sapere cosa ci hai messo dentro? Per me, l’orgoglio rappresenta l’autostima di tutti gli individui, ed è qualcosa che deve essere enfatizzato in tutti gli asili e le scuole, indipendentemente dall’espressione che porta.

Sono felice della discussione, vedi che alcuni mettono in evidenza gli uomini oscuri nel campo dei commenti. Gli uomini oscuri devono sopportare la luce – e noi dobbiamo prendere il dibattito.

Il mio obiettivo per Frøya è che tutte le persone si sentano visibili, rispettate, abbiano spazio per essere se stesse e amino chi vogliono essere.

A tutti voi – celebrate l’amore!

Kristen Stromskag

Sindaco

Comune di Froja

Foto

Crudeltà vedere come fiorisce l’odio

Foto

Poco più di un’ora prima dell’inizio della sparatoria, Karl Emil stava andando in un pub londinese