Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Amber Heard chiede la revoca della sentenza – NRK Kultur og underholding

Mercoledì 1 giugno si è saputo che l’attrice Amber Heard perso il processo Contro il suo ex marito Johnny Depp.

Ebbene, la Heard ha chiesto che il verdetto venga respinto. L’avvocato dell’attrice, Eileen Bredehoft, ha firmato la domanda come sito web Limite È stato pubblicato al pubblico.

Il punto principale della domanda è il desiderio che la giuria sia esaminata e che vi sia motivo di sospettare in particolare di un membro della giuria. Un membro della giuria avrebbe affermato che era nato nel 1945, ma in realtà era nato nel 1970.

Pertanto, non è chiaro se questo membro della giuria sia mai stato chiamato a far parte di una giuria, secondo i documenti.

Amber Heard abbraccia l’avvocato Elaine Bridehoft durante il processo al suo ex marito, Johnny Depp.

Foto: Evelyn Hockstein/AP

Si segnala inoltre che la sentenza emessa a favore di Deeb “non si basa su prove”.

Nel ricorso ha chiesto il ribaltamento dell’intera sentenza, ma un processo completamente nuovo potrebbe essere un’alternativa.

Per avere successo in appello, Heard deve convincere la corte d’appello che il giudice – Penney Azcarate – ha commesso un errore fatale e ha deliberatamente evitato prove importanti e che in questo caso potrebbe aver influito sull’esito della causa.

Se c’è una nuova causa, la domanda è se sarà popolare come la precedente.

Grande interesse

Durante il processo precedente, le cose sono peggiorate in aula, sui social media e sui media tradizionali.

I dati di Retriever mostrano che il caso ha portato a un numero insolito di articoli sui media norvegesi.

Ben 646 post dall’inizio del caso l’11 aprile hanno indicato l’accordo tra Depp e Heard. Dagbladet e VG sono in cima alla lista, con circa 50 articoli ciascuno.

Mentre il processo era in corso, i media norvegesi ne scrivevano ogni giorno.

La copertura ha raggiunto il picco il giorno in cui è stato emesso il verdetto. A quel tempo, i giornali norvegesi hanno prodotto un totale di 145 articoli sul processo, che si è concluso con la vittoria di Depp.

Svein Tore Bergestuen afferma che è raro che un numero di Hollywood riceva così tanta attenzione dai media norvegesi. Insieme a Eva Sannum, gestisce il podcast Tut & Mediekjør, in cui i due discutono di decisioni editoriali.

I fan dopo il verdetto del processo tra Johnny Depp e Amber Heard sono diventati noti.

Bergestuen ritiene che i media tradizionali navighino nel flusso dell’attenzione nei social media.

Non pensa che i media norvegesi sarebbero interessati al caso se non fosse stato catturato su TikTok.

Questa è un’interazione che non abbiamo mai visto prima, almeno non così drammatica e drammatica come stiamo vedendo in questo caso particolare, dice. Bergstein.

Indicazioni #Justiceforjohnny in Norvegia

Il caso ha preso fuoco su TikTok, anche tra gli utenti norvegesi. E la stragrande maggioranza sembra mostrare il proprio sostegno a Johnny Depp.

I numeri di Retriever mostrano che argomenti come #womenlietoo e #justiceforjohnnydepp sono usati frequentemente dagli utenti norvegesi di TikTok.

I frammenti di TikTok etichettati con #justiceforjohnnydepp contengono quasi 21 miliardi di riproduzioni a livello globale.

Al contrario, i video che indicano il loro “unico” supporto per Heard sono stati riprodotti più di 92 milioni di volte.

Un modello simile appare su Instagram. Sotto ci sono quasi mezzo milione, 416.000 post taggati con discussioni che mostrano il supporto per Johnny Depp. D’altra parte, Amber Heard riceve supporto in soli 11.300 post.

Abbiamo il desiderio di scegliere da che parte stare?

Colorato da TikTok

Di fronte al Teatro dell’Opera di Oslo, NRK incontra Selma Nassbe (19), Astrid Derstad (18) e Helen Ness (18). I tre hanno seguito il caso sui social.

Su uno schermo mobile, mostrano un video TikTok in cui la canzone di Rihanna “Take A Bow” viene riprodotta su un collage di Amber Heard al processo. Rihanna canta “Sembri così stupida adesso” e le ragazze ridono.

C’è molto di Johnny Depp che esce. Nassby dice che in qualche modo è diventato l’angolo.

Salma Naseby, Astrid Derstad e Helen Ness - Deb Rex

TikTok ha influenzato il modo in cui Helen Ness (a sinistra), Astrid Derstad e Selma Naspey percepiscono Johnny Depp e Amber Heard.

Foto: William Jobling/NRK

Solo quattro passaggi su TikTok fino a quando non appare il prossimo video sull’esperimento.

È considerato innocente, mentre Amber Heard è ritratta come una bugiarda, aggiunge Derstad.

Tutti e tre ammettono che il tono di TikTok ha coperto il modo in cui vedono loro stessi il processo.

– Personalmente, penso che sembri giusto, perché è quello che vediamo, dice Ness.

Derstad concorda:

Ha fatto le cose da solo, ma non è mai uscito. Quindi, se non sai nulla del caso, sembra che Amber Heard sia l’unica ad aver fatto qualcosa.

Nostalgia e algoritmi

Thomas Wolfgang Schubert è Professore di Psicologia Sociale all’Università di Oslo (UiO). Si ritiene che Johnny Depp abbia avuto un enorme supporto poiché ha già un’enorme base di fan.

Molti hanno ricordi nostalgici di Depp nei panni di Jack Sparrow in Pirati dei Caraibi e altri film per famiglie.

Sottolinea inoltre che l’algoritmo di TikTok è progettato per darti più contenuti su cui trascorri più tempo. E mette in guardia dall’interpretare il favoritismo di Depp solo con la mentalità del gruppo.

Questo caso non è solo un esempio di psicologia, ma è anche una conseguenza della produzione di contenuti e di come funzionano gli algoritmi, afferma Schubert.

Supporta Depp

Dopo la sentenza, diversi profili noti hanno condiviso le loro opinioni sull’argomento.

Una delle persone coinvolte qui a casa è l’artista e profiler TV Mia Gundersen. In un video pubblicato su TikTok, dà il suo pieno sostegno a Johnny Depp.

– Prima di tutto, voglio solo dire che sono contento che si scopra che anche gli uomini possono essere vittime delle donne, dice Gundersen nella clip.

Il video ha finora ricevuto poco più di 13.000 like.

“Per me, si tratta dell’equità che ha vinto”, spiega Gundersen a NRK.

Dice di essere coinvolta nel caso perché ha lacerato vecchie ferite. È d’accordo con la maggior parte di TikTok che pensa che Heard sia un bugiardo.

Deep Rex - Mia Gunderson

Mia Gundersen crede che la giustizia abbia prevalso quando Johnny Depp ha vinto il processo. È tra le tante celebrità che hanno commentato il processo su TikTok.

Foto: William Jobling/NRK

– Io stesso ho avuto questo tipo di relazione. Penso che sia ora di vedere che c’è un pregiudizio in tali circostanze. Non tutti sono da biasimare.

Approfondimento di te stesso

Bergestuen di Tut & Mediekjør pensa che sia naturale che il caso abbia ricevuto molta attenzione.

Il conflitto è uno dei motivi più importanti di tutta la narrazione e inoltre puoi identificarti con esso anche se sono famosi. Parla di una storia d’amore che passa completamente inosservata.

Sven Toure Bergstein

Il conflitto impennata nel cielo è un fattore importante in tutta la narrazione, afferma Svein Tore Bergestuen.

Foto: privato

Significativo anche il fatto che il giudice abbia scelto di tenere aperto il processo. Lasciare che il mondo segua la prova, può lasciarti con la sensazione che stai acquisendo informazioni su qualcosa di molto privato e segreto.

Con l’accesso e le immagini che non vediamo spesso, ciò significa che decolla totalmente, afferma Bergestuen.

Vai di nuovo in tribunale

Le visite in aula di Johnny Depp non sono finite comunque. Tra poco più di un mese inizierà il processo tra Depp e Gregory Brooks, che già nel 2018 ha citato in giudizio l’attore.

Brooks è stato il location manager durante le riprese del film città di bugie, Il personaggio principale è stata la drammatizzazione dell’indagine sull’omicidio del famigerato rapper di fama mondiale Big Depp.

Johnny Depp in aula

L’attore Johnny Depp dovrebbe comparire in tribunale a Los Angeles il 25 luglio. Lo sfondo è una causa del 2018, in cui Gregory Brooks accusa Depp di averlo attaccato durante le riprese di City of Lies, dove entrambi lavoravano.

Foto: Evelyn Hockstein/AP

Secondo la causa, è scoppiata una rissa tra Brooks e Depp dopo che Brooks ha scritto a Depp che aveva rapidamente esaurito il tempo delle riprese.

Brooks afferma secondo il sito L’intrattenimento di oggi Che Depp lo ha attaccato e che la sua anima puzzava di alcol. Inoltre, si dice che Depp abbia offerto a Brooks $ 100.000 per prenderlo a pugni in faccia. Apparentemente, le guardie di sicurezza erano necessarie per uscire da Deep dal calore della battaglia.

Lo stesso Depp crede di aver agito per legittima difesa.

Camille Vasquez, che ha difeso l’attrice durante il processo all’ex moglie Heard, sarà l’avvocato dell’attrice durante il processo, che inizierà il 25 luglio a Los Angeles.

READ  No Bafta Awards per "Il peggior uomo del mondo"