Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Annekin Hoitveldt, Habilitite |  Puzza di politici che si oppongono al profitto sul welfare, ma pensano che sia giusto fare soldi con le armi

Annekin Hoitveldt, Habilitite | Puzza di politici che si oppongono al profitto sul welfare, ma pensano che sia giusto fare soldi con le armi

commento Esprime le opinioni dello scrittore.

(Giornale del Nordland)Tuttavia, sono tutti rappresentanti di una sinistra le cui radici affondano in gran parte nella lotta contro il militarismo e la produzione di armi.

Ora Ola Borten Moe (Sp) rappresenta un vecchio partito commerciale (l’agricoltura è un’industria) e non è stata Anniken Huitfeldt (Ap) in persona a comprare e vendere azioni di armi, ma suo marito.

È ancora moralmente negativo per partiti e politici che si oppongono al profitto nel welfare, ma pensano che sia accettabile fare soldi con le armi.

Sono successe molte cose nella società norvegese dopo la caricatura da parte della sinistra dell’agente di cambio come parassita grasso e senza scrupoli che usurpa i valori creati dai lavoratori.

Il commercio di azioni è diventato da tempo uno sport popolare e probabilmente bisognerebbe scavare più a fondo in Rødt per trovare persone che non scambiano mai azioni, per una questione di principio politico.

Clicca qui per iscriverti alla newsletter di Norsk Debatt

Inoltre, non c’è nulla di eticamente sbagliato nel commercio di azioni. Il modo in cui abbiamo impostato il nostro sistema economico è in realtà una necessità.

Per molti aspetti, mettere in discussione il valore dell’investimento nel settore immobiliare diventa più importante che mettere in discussione il valore dell’investimento in aziende che producono beni e servizi di cui la società ha bisogno.

Oggi l’Ucraina ha un disperato bisogno di più armi.

Per la maggior parte di noi, ci sarà ancora qualcosa di sospetto nell’investire in azioni di armi.

È facile credere che ciò accada perché le persone stesse vogliono trarre profitto da una situazione in cui decine di migliaia di persone combattono una guerra, non per contribuire a migliorare la guerra.

READ  La Russia tira fuori 34 bambini dal campo ISIS in Siria - NRK Urix - notizie e documentari stranieri

Il “profittatore di guerra” è un parente stretto e quella parola ha ancora una connotazione molto sgradevole.

C’è ancora più motivo per chiedersi se i membri del governo e le loro famiglie abbiano il diritto di impegnarsi in tale attività.

Leggi anche

Se Huitfeldt restasse in carica, Storr si dimostrerebbe un leader irrimediabilmente debole

Se il desiderio è quello di aiutare l’Ucraina, hanno certamente accesso a modi migliori per farlo rispetto al contributo privato per aumentare la produzione di armi.

Il fatto che stiano ottenendo anche informazioni che potrebbero aumentare il valore di quelle stesse scorte di armi non migliora la situazione.

Jonas Jar Sture si dice sicuro che Hoitfeldt non abbia fornito tali informazioni a suo marito. Intendono la stessa cosa, ma è difficile immaginare che i due non abbiano discusso della tassa sul salmone o della guerra in Ucraina a colazione.

Queste conversazioni erano così altamente strutturate da consentire a Hoitfeldt di nascondere qualsiasi informazione che potesse influenzare i prezzi delle azioni?

Potrebbe essere questo il modo in cui si svolgono le conversazioni attorno al tavolo della colazione della famiglia Støre, ma raramente con molti di noi.

Leggi anche

Støre deve essere indagato da Støre

Il fatto che il marito di Hoitfeldt si dedicasse al cosiddetto “day trading” non diminuisce i sospetti che possa succedere qualcosa.

Il day trading è un trading azionario a breve termine e, secondo gli esperti, tale strategia non ha alcun senso economico se non si dispone di un vantaggio informativo, ad esempio informazioni privilegiate.

In ogni caso, Huitfeldt è stato estremamente negligente, creando così quest’estate la quarta crisi di incompetenza del governo.

READ  Storico Torkil Damhaug: vince il Riverton Trophy per la terza volta

Ora, è improbabile che queste elezioni influenzino molto l’esito delle elezioni di quest’anno, poiché si tratta principalmente di elezioni locali, ma la fiducia nei partiti al governo e nel Primo Ministro Jonas Gahr Sture è stata senza dubbio molto indebolita.

Ciò è dovuto almeno al fatto che lo stesso governo nel 2022 ha reso più semplice per i suoi membri la negoziazione di azioni.

L’Ufficio del Primo Ministro ha poi rimosso la regola secondo cui i ministri devono informare il proprio ministero se acquistano azioni per più di 20.000 NOK.

Forse è per questo che Hoitfeldt ha pensato che fosse giusto che suo marito possedesse alcune azioni e ha reagito solo quando si è resa conto che c’erano troppe azioni?

Leggi anche

Poveri politici locali

Ora le regole verranno riviste nuovamente, e poi dovranno essere nuovamente inasprite se il governo vuole mantenere un livello minimo di fiducia.

Sì, forse Støre dovrebbe imporre un divieto su tutte le compravendite azionarie fintanto che qualcuno sarà al governo. Il divieto dovrebbe includere anche i familiari stretti.

Il commercio di azioni non è un diritto umano e ci sono buoni modi per proteggere le azioni che possiedi quando entri nel governo.

Il Ministro sarà sempre a conoscenza delle informazioni che potrebbero influenzare il mercato azionario. Un divieto eliminerà ogni dubbio sul fatto che venga sfruttato o abusato, consciamente o inconsciamente.

Qualcosa mi dice che sia Einar Gerhardsen che Trygve Bratelli approverebbero un simile cambiamento.

È ora che Jonas Gahr Støre faccia lo stesso.