Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Australia-Svezia (rivincita semifinale)

Matildas entrerà in acque inesplorate lunedì sera, contro la Svezia alla sua prima semifinale olimpica.

Ecco tutto ciò che devi sapere sul nostro prossimo gioco.

sfondo

È stata una settimana che nessun tifoso australiano dimenticherà mai. Una miriade di potenze mondiali, qualificate ai playoff e notoriamente trionfanti contro ogni previsione, sconfiggendo nientemeno che i loro storici rivali atletici della Gran Bretagna.

Matildas è entrato nello stadio di Kashima venerdì sera sapendo che non solo gli inglesi, ma anche la storia, sarebbero stati i loro avversari. Mai prima d’ora le donne australiane hanno raggiunto i quarti di finale di un torneo internazionale.

Anche l’opposizione europea si è rivelata una proposta difficile, con l’ultima vittoria di Matilda su avversari europei in un torneo importante più di 10 anni fa, contro la Norvegia, alla Coppa del Mondo FIFA femminile nel 2011. L’allenatore Tony Gustafson e la sua squadra avevano bisogno di un grande scalpo. La Gran Bretagna ha dato il meglio di sé.

Che si tratti del gol del riscatto olimpico di Kennedy, del pareggio finale di Kerr, della grande brillantezza in porta di Tejan Mika, del momento d’oro di Fowler o degli ultimi 10 minuti di folle difesa, nessuno può negare che i quarti di finale saranno proprio questo. Avevano tutto.

ALTRO: La comunità australiana celebra la storica vittoria di Matildas nei quarti di finale

La storia degli sport televisivi australiani è stata interrotta la scorsa settimana, poiché Matildas ha segnato i punteggi più alti per tutti gli eventi della squadra femminile australiana durante il suo confronto con la Svezia.

READ  Scienza, Natura | Stanotte puoi vedere una tempesta di meteoriti nel cielo - se sei fortunato

Tuttavia, il quarto di finale contro il Team GB è stato di oltre mezzo milione, con 2,24 milioni destinati a vedere la squadra entrare nella storia, con la stragrande maggioranza completamente divertita.

Squadra

Prima della partita con la Gran Bretagna, si diceva molto che le opzioni di Gustafson, in particolare Mal di testa, avrebbero dovuto scegliere solo un albero in avanti dall’intera profondità di attacco.

La selezione del trio esperto di Foord, Simon e Kerr non è stata una sorpresa, e tutti e tre erano noti per la loro influenza nel punteggio nei big match. Il capitano Kerr è stato un’ispirazione sia nei tempi regolamentari che negli straordinari, mentre Simon e Ford sono rimasti minacce costanti sui fianchi.

La domanda potrebbe sorgere nei prossimi giorni su come utilizzare il centrocampista Mary Fowler contro la Svezia. Entrato in campo alla fine della ripresa, Fowler ha lottato instancabilmente in mezzo al parco prima che un momento di spazio venisse sfruttato magnificamente.

Al contrario, la squadra sembra essere in buona forma senza fermarsi prima della partita con la Svezia. La Svezia ha vinto in modo convincente i quarti di finale, mentre l’Australia ha impiegato 30 minuti per determinare il risultato.

È sempre difficile tornare dopo uno sforzo di 120 minuti, ma l’allenatore Gustafson crede che la squadra si riprenderà in tempo, con ogni tipo di scienza ed esperienza per aiutare nello sforzo.

“Stai parlando di una partita lunga e di tempi supplementari, non posso fare a meno di dare credito al nostro team di Scienze Motorie e al nostro team di Medicina dello Sport per tutto il lavoro di preparazione che hanno svolto con i giocatori”.

READ  Media: il governatore della California sopravvive al richiamo

Data

Possiamo nominare un gioco che è accaduto meno di due settimane fa nella storia? Possiamo certamente.

Lo spirito che abbiamo mostrato nella nostra vittoria in Gran Bretagna evidenzia quanto Matildas sia arrivato lontano in questo torneo. Molte cose sono cambiate da quando abbiamo giocato con gli svedesi al Saitama Stadium, il copricapo è andato in frantumi e sono nate le leggende di questo sport.

La nostra seconda partita del girone contro gli scandinavi ci ha dato molte lezioni per gli australiani su come competere. In un tentativo attivo di riconquistare il vantaggio all’inizio del secondo tempo, la Svezia è stata infine costretta a un pareggio e poi è passata in vantaggio poiché gli australiani non sono riusciti a capitalizzare e riprendere il controllo.

Quando la palla è caduta nelle mani di Sam Kerr alla fine della partita del Regno Unito, con la possibilità di un pareggio, i pensieri devono essersi rivolti alle occasioni mancate nella partita della Svezia. Abbastanza sicuro, questa era l’occasione per l’Australia di riscattarsi e fare una dichiarazione, e come viene chiamato “non puoi mantenere una leggenda a lungo”.

Il numero 2 australiano Sam Kerr festeggia con i suoi compagni di squadra dopo aver segnato il quarto gol della squadra nella partita dei quarti di finale femminile tra Gran Bretagna e Australia il settimo giorno delle Olimpiadi di Tokyo 2020 al Kashima Stadium il 30 luglio 2021 a Kashima, Ibaraki.  Giappone.  (Foto di Atsushi Tomura/Getty Images)

Dopo la sconfitta nella partita del girone per gli svedesi, che ha fatto crollare molti giocatori e si chiedono cosa ci vorrebbe per battere un avversario così grande, sarebbe comprensibile scivolare in un guscio. Tuttavia, lo spirito di continuare a combattere quando emerge un altro cambiamento mette in evidenza la convinzione e il motto della squadra “Never Die”.