Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Aveva l’ambizione di vincere Pulsimela – ora uno studente “senza talento” cambiato pronto per le Olimpiadi – NRK Sport – Notizie sportive, risultati, programma di trasmissione

– Pensa che sia molto bello correre e l’allenamento è molto bello. Cerco di trarre gioia dall’allenamento, in modo che ci sia più attenzione ai risultati e non tanto all’allenamento, afferma Gjert Ingebrigtsen in Podcast NRK “A lungo termine”.

Si parla di Narve Gilje Nordås, uno dei concorrenti del team Ingebrigtsen senza nome Ingebrigtsen. È chiaro che l’allenatore è sull’orlo del successo.

Martedì sera, il 22enne ha corso i 5.000 m a Lucerna alle 13.16.67, un nuovo record personale. Il requisito per qualificarsi automaticamente per le Olimpiadi di Tokyo è 13.13.50, ma Nordås si qualifica attraverso la classifica mondiale.

Il direttore sportivo della IAAF Erlind Slovic ha confermato a NRK che il 22enne è pronto per le sue prime Olimpiadi, anche se è il vertice olimpico che dovrebbe determinare ufficialmente la selezione.

– Ho qualcosa da fare alle Olimpiadi e, se tutto va bene, posso arrivare anche in finale. Sarà il lavoro più difficile finora nella mia carriera, ma sto andando alle Olimpiadi per esibirmi, non per imparare, voglio solo dirlo, ha detto Nordas a NRK dopo la gara di martedì.

Semaforo verde: Narve Gilje Nordås ha partecipato ai Giochi Olimpici.

Foto: Stian Lysberg Solum / NTB

– Ho risposto violentemente

Tuttavia, l’esperienza di Narve Gilje Nord in viaggio verso le Olimpiadi era tutt’altro che normale quando si è allenato per la prima volta con Ingebrigtsen.

Ricorda bene il giorno di settembre 2014 in cui ha fatto il viaggio da Full Bajaeren a Sundance per correre con il campione europeo Henrik Ingbrigtsen e i suoi fratelli.

-Ovviamente rimarrai un po’ impressionato, dice in una conversazione con Jan Post sul podcast NRK “a lungo termine”.

Fu una delle prime cose che notò delle scarpe.

– Ricordo di aver reagito selvaggiamente, ricorda.

Lui stesso ha incontrato una coppia traballante con i buchi, erano stati usati per due anni, avevano corso diverse migliaia di chilometri e non avevano più cuscini.

I fratelli Ingbrigtsen lo hanno fatto “un po’” diversamente.

– Possono cambiare le scarpe più volte durante la sessione. Quindi questa è stata la prima cosa a cui ho risposto. Fin dai primi secondi, ho pensato che forse non è stupido avere delle scarpe leggere quando corri più veloce, sottolinea.

Al cento per cento senza talento

Il corso stesso ha anche prodotto uno shock culturale.

– La sessione di intervallo più lunga che ho avuto prima di arrivarci, penso fosse 6 x 1000. La prima cosa che ho fatto quando sono arrivato lì è stata 12 x 1000 e 25 x 400. All’inizio era pesante e ovviamente sono andato in bang training, dice Nordas nel podcast.

24awtBkrjeA

EQUAL: Narve Gilje Nordås ha recitato quando si è allenato per la prima volta con Henrik Ingebrigtsen. Ora è bravo come modello.

Foto: Lise Åserud / NTB

Ma Jærbuen ha accumulato chilometri quando è stato invitato ad allenarsi con le stelle attraverso una conoscenza comune. Quando aveva sei o sette anni, Nordos iniziò a correre con suo padre. I primi 3-4 km due volte a settimana. Dopo ogni 6-7 km quattro volte a settimana.

Secondo lui, era l’esatto contrario del talento. In effetti, si descrive come “senza talento al cento per cento”.

– Nessuna abilità motoria fine o abilità grosso-motorie. E quando ripenso ai video di cinque o sei anni fa, non sembra un maiale. Ovviamente passi un po’ più di tempo nella formazione atletica se non c’è talento, dice.

messo nei guai

Quello che ha imparato rapidamente dall’allenamento con i fratelli Ingbrigtsen, a parte il fatto che cambiare le scarpe aiuta, non è stato necessariamente intelligente nel correre il più forte possibile in ogni singola sessione. Cioè, controllo della densità, come viene chiamato.

Sai anche che è utile fare molto esercizio due volte al giorno. Ma prima di tutto, il progresso richiede la continuità del lavoro di formazione.

– L’allenamento è molto semplice, ma allo stesso tempo bisogna essere pazienti. Non è qualcosa che arriva dall’oggi al domani. Potrebbe volerci un anno. Forse due anni. Potrebbero essere necessari dai cinque ai sei o sette anni prima che inizi davvero a notare progressi significativi. Nordus dice che è una filosofia che costruisce pietra su pietra.

Dopo il primo incontro con Gjert Ingebrigtsen e i suoi figli, gli ci sono voluti sei anni e mezzo per essere abbastanza bravo per le Olimpiadi. In quegli anni Nordås si è anche reso conto che il progresso non si fa solo grazie a ciò che si fa nella formazione.

Per un po’, Nordås si è allenato molto di più di quanto l’allenatore Gjert, per usare un eufemismo, fosse considerato vantaggioso.

-Forse hanno avuto un’ottima idea, un’altra ragione per cui il rapporto di coaching con Geert è leggermente scivolato durante la primavera del 2018, quando mi sono infortunato in una stanza d’albergo a Flagstaff. Era una situazione in cui mi sono messo troppo in alto, dice Nordas.

rVALXkNJoqI

TEAM INGEBRIGTSEN: Narve Gilje Nordås ha fatto progressi significativi nell’allenamento con il detentore del record europeo Jakob Ingebrigtsen e i suoi fratelli maggiori.

Foto: Lise Åserud / NTB

– è andato all’inferno

Ha fatto la formazione.

– Ma ho trascurato tutto ciò che accade al di fuori dell’allenamento, ammette.

– Non ero pronto a rinunciare ai due lavori che avevano. Ha lavorato il periodo che sostituisce in azienda. Poi mi sono alzato alle sei e mezza del mattino, tre ore nel fienile, fuori alla prima lampada della soglia alle dieci, e mi sono scaldato un po’, nella stalla di nuovo alle quattro, fuori alla luce della soglia successiva alle 19. Quindi quindi è solo una questione di tempo prima che ti fai male o ti ammazzi o ti alleni troppo, secondo Nordos State.

– Inoltre, ha lavorato a Löplabbet come venditrice di scarpe e lì ha calpestato un pavimento di cemento. Ovviamente, nessuna di queste parti è ottimale in termini di recupero tra le sessioni e di essere bravo quanto vuoi, ammette.

Gjert Ingebrigtsen rivela di aver ottenuto un lavoro da Nord come venditore di scarpe. La condizione era che smettesse di vendere scarpe. Invece, ha svolto due lavori.

– Poi ha ricevuto da me un messaggio chiaro che non puoi vivere così. È iniziato fino al punto in cui è andato all’inferno, ma penso che abbia imparato molto da esso, dice l’allenatore.

Alla fine, ha deciso di diventare un atleta a tempo pieno, sebbene fosse anche uno studente sulla carta. Nel 2019 si è allenato principalmente da solo.

Il fatto che Nordus sia tornato al caldo di Ingebrigtsen la scorsa primavera era semplicemente dovuto alla pandemia di Corona che ha costretto i fratelli Ingebrigtsen a ritirarsi dalle riunioni straniere e ad allenarsi di più a casa al Sundance. Quindi impara anche per la prima volta come si allenano nella stagione agonistica.

Il miglio della salsiccia non è abbastanza buono?

È vero, ci sono state di nuovo discussioni con Gjert Ingebrigtsen, quando alla fine dell’estate e in autunno ha ricominciato a mandare i suoi figli nel mondo per l’allenamento e la competizione. Nord non viaggerò.

Invece, ha fatto ottime gare in casa in Norvegia. Il 12 agosto ha corso per la prima volta in carriera un miglio inglese, E ha dato la migliore prestazione al mondo quest’anno con 3.56.62. Ha anche migliorato i suoi record personali di 1.500, 3.000 e 5.000 metri rispettivamente in 10, 45 e 35 secondi.

g43C5YqvvLM

Campione norvegese: Narve Gilje Nordås ha vinto l’oro nei 5.000 m l’anno scorso. C’era anche un argento nei 10.000 m.

Foto: Frederic Hagen

Quando è arrivato quinto nei 3000 metri ai Campionati europei indoor in Polonia a marzo, è stato un chiaro segno che i Giochi Olimpici di Tokyo potevano essere un obiettivo realistico, come alla fine è diventato.

Nordos non è stato caratterizzato da obiettivi alti durante la sua carriera.

– Non ho mai corso per essere molto bravo o raggiungere il livello olimpico. Questa è la più grande differenza tra me e i fratelli Ingbrigtsen. Dicono anche che odiano l’esercizio. Odiano correre. Non importa in quale sport hanno investito, dicono, è la sfida e il diventare i migliori che li motiva, sottolinea.

Nordos corre perché gli piace. Ma per far parte della squadra di Ingebrigtsen, devi avere degli obiettivi.

Sono sempre stato spinto a non fissare obiettivi abbastanza alti. Non puoi andare in giro a sorseggiare e parlare di vincere un miglio di salsicce, una libbra di salsiccia. Dice che in qualche modo non è abbastanza bravo in questo gruppo.

Modificato: – Per fortuna l’ho tirato fuori da quel sistema

Tuttavia, soddisfare i requisiti olimpici è abbastanza buono. L’allenatore Geert Ingbrigtsen è rimasto impressionato dalle mosse di Nordus.

– Narvi è bravo a distribuire bene il suo tempo, ma questa funzione di sostituzione e quella in Löplabbet parallela alla corsa, non hanno funzionato. Fortunatamente, l’ho tirato fuori da quel sistema lì, ha detto Ingbrigtsen a NRK dopo una gara a Bislet all’inizio della stagione.

Campionati europei di atletica leggera in casa

DEBUTTO EC: Narve Gilje Nordås è arrivato quinto nella gara di 3000m all’EC indoor in Polonia.

Foto: Kristen Olson/TT/NTB

Alla domanda su quanto potenziale pensa che Nordås abbia, prima risponde che “predire il potenziale di una persona, non è possibile”. Quindi fa ancora ciò che non funziona.

– che ha la capacità di eseguire 13 aspirapolvere, credo.

All’epoca, nessuno dei suoi figli lo fece, ma Jacob Ingebrigitsen ruppe quella barriera quando tramontò Nuovo record europeo dei 5000 metri Con 12.48.45 a Firenze.

Le capacità sono molto, molto buone. È cresciuto molto bene fisicamente negli ultimi due anni e ha un corpo più adatto alla corsa. Gjert Ingebrigtsen ha detto che era un idiota prima, e poi ci è voluto del tempo.

Gli ostacoli sono stati rimossi

Mentre Narve Gilje Nordås si descrive come senza talento, l’allenatore crede che lo studente durante la sua infanzia attiva abbia acquisito solide basi per diventare un buon atleta.

Tuttavia, non nasconde il fatto che il motore doveva essere affilato. Quel processo ha fatto molta strada ora.

La maggior parte di quello che era un ostacolo per lui in passato è stato rimosso. Riguarda la tecnologia e tutti i tipi di cose che migliorano più corri. Ha corso per molti anni, poi ho rimosso le sciocchezze tecniche, questo è il verdetto di Gjert Ingebrigtsen.

Senza queste sciocchezze, sarebbe una corsa olimpica.

READ  Elite Soccer Series | La squadra dei vigili del fuoco di Ingebrigtsen stupisce Huseklepp: