Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Azienda Lauritzen, Alexander Satterstull |  Voleva ritirarsi dalla “Società Lauritzen”: reazioni apprensive da parte della produzione

Azienda Lauritzen, Alexander Satterstull | Voleva ritirarsi dalla “Società Lauritzen”: reazioni apprensive da parte della produzione


Sabato sera avrà luogo la première della quarta stagione di “Company Lauritzen”, dove 14 nuove reclute dovranno affrontare sfide psicologiche e fisiche sotto il comando del “colonnello” Dag Otto Lauritzen (67 anni).

Già nel primo episodio le reclute devono letteralmente gettarsi dentro, effettuando una difficile picchiata militare. Inoltre, verranno effettuati numerosi test fisici e l'inizio sarà molto difficile per alcuni partecipanti.

Leggi anche: Questi sono i nuovi partecipanti alla “Società Lauritzen”.

Nettavisen ha incontrato i partecipanti durante la prima cerimonia all'inizio di questa settimana, dicendo ad Alexander Satterstull (28) che avrebbe voluto ritirarsi poche ore dopo il loro arrivo al campo.

Non ho preso il tabacco da fiuto e lo spray nasale

Tuttavia, Sæterstøl ha ottenuto buoni risultati in diversi test di forza, ma è stato l'unico dei 14 partecipanti a non eseguire un tuffo all'indietro.

Il 28enne spiega a Netavicin che ha dovuto lasciare oggetti importanti come tabacco da fiuto e spray nasale sull'autobus, cosa che ha influito sui suoi sforzi per il resto della giornata:

-Siamo stati cacciati dall'autobus e non potevo portare spray nasale o tabacco da fiuto. Sono estremamente dipendente sia dal tabacco da fiuto che dallo spray nasale. “Stavo camminando e avevo problemi ad usare il bagno, e dovevo respirare attraverso la bocca, cosa che odio”, dice.

Leggi anche: “Pharmin” – Catherine è dipendente: – Allo stesso modo del tabacco, dice un esperto

Il foglietto illustrativo degli spray nasali afferma che lo spray nasale non deve essere utilizzato per più di sette-dieci giorni consecutivi. Se usi lo spray nasale per un periodo più lungo, potresti avere l'effetto opposto e diventare dipendente, dice Farmasit.no.

READ  Brad Pitt e Ines de Ramon:

È diventato Sæterstøl, che può dire di averlo sentito sul suo corpo:

– Sudavo freddo e avevo mal di testa, inoltre era fisicamente impegnativo. È stata davvero una brutta giornata.

Paura della produzione

Nell'episodio viene rivelato che Sæterstøl ha considerato di ritirarsi dalla registrazione, ma ha detto a Nettavisen che il timore di un contraccolpo da parte della produzione era troppo grande:

-Il motivo per cui non sono scappato è perché avevo paura che la produzione si arrabbiasse con me. Ho detto che volevo davvero iscrivermi, e poi sarebbe stato sciocco tornare a casa tra un quarto d'ora.

Ad un certo punto, ha pensato di sfuggire alla registrazione.

– Ho visto che il cancello andava su e giù in continuazione e ho pensato di scappare. Stavo anche andando, ma poi ho pensato se mi avesse inseguito la produzione o il leader, ma solo il leader era impazzito.

Leggi anche: Hedwig Sophie Glistad conserva la medicina prima della registrazione televisiva: – Terrorizzata

Tutto si è concluso con la 28enne che è scoppiata in lacrime e ha ricevuto sostegno e cure dal partecipante Vår Staude (57).

– È stupido piangere davanti alla telecamera. Sembra che un uomo di 28 anni non riesca a procurarsi uno spray nasale. Di solito registrare è socialmente divertente, ma questo non è stato divertente. “Sono stato accolto solo quando è arrivato esattamente in orario”, dice Sæterstøl.

Ha ricevuto il tabacco da fiuto diverse ore dopo

Parlando con Nettavisen, il direttore delle comunicazioni di TV 2 Cyril Vatne Meling ha detto che i partecipanti possono portare spray nasale e tabacco da fiuto durante la registrazione, ma devono farne a meno il primo giorno.

READ  Rubrica estiva: "Sbrigati, Andreas Wahl!"

– Il primo giorno i partecipanti non avranno accesso ai propri effetti personali finché non si saranno sistemati in caserma la sera. In questo caso, Alexander aveva con sé tabacco da fiuto e spray nasale nella borsa, e quindi non ha potuto accedervi fino a tarda sera, racconta Fatne Meling a Netafisin.

Inoltre, afferma che sia la produzione che il leader motivano sempre i partecipanti a non arrendersi, ma capiscono comunque se il partecipante vuole smettere.

– Far parte della “Kompani Lauritzen” richiede molto impegno, sia fisico che mentale. Pertanto, il desiderio di ritirarsi è una reazione comune durante la registrazione e il leader ha una vasta esperienza nella gestione di tali situazioni. Dice che se un partecipante desidera ritirarsi, ovviamente ha tutte le possibilità di farlo e sarà compreso per questo.