Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Baby Graz scommette 100 milioni

Questo articolo è stato pubblicato per la prima volta da Finansavisen Premium.

Già nel 2003 il vino Bibi Graetz Testamatta è stato nominato il mondo

miglior vino a Bordeaux.

Da allora, il riconoscimento è aumentato tra gli intenditori di vino, sia in Italia che nel resto del mondo. Nel linguaggio del vino, Baby Graz fa quello che viene chiamato “Supertuscan” su uve Sangiovese.

Tutti i suoi vini sono biologici e sono prodotti da uve provenienti da antichi vigneti sulle colline intorno a Firenze.

Il suo soprannome è Dan Ireland Graz, un soprannome a cui Bebe si è attaccata fin dall’infanzia. Aveva una madre norvegese ed è cresciuto in un castello del XII secolo vicino al villaggio di Fiesole vicino a Firenze.

Casa dei bambini: Castello di Vincigliata del XII secolo: Baby Graz aveva la cameretta dei suoi figli nella torre al centro della foto Foto: zia Graz

Sì, avete letto bene. I genitori dell’artista si trasferirono al Castello di Vincigliata alla fine degli anni Sessanta. Bibi aveva la stanza dei suoi figli accanto alla camera delle torture nel grande castello.

Il Castello di Vincigliata è stato negli anni luogo di ritrovo di artisti, intellettuali e cittadini di tutto il mondo. Il vino, il cibo e la cultura italiani sono diventati una parte essenziale dell’educazione di Pepe e hanno permeato le tradizioni norvegesi con l’italiano. Per molto tempo, Bibi Graetz è stata la “coordinatrice principale della festa” al castello quando è stato affittato, ma alla fine le idee si sono rivolte alla produzione del vino.

Nuovi orizzonti per Baby Graz

Ora il produttore di vino sta creando nuovi orizzonti. Con investimenti nella categoria dei 100 milioni, Baby Graz ha messo tutte le sue uova nello stesso paniere.

“Ora è il momento di costruire la mia eredità e l’eredità della mia famiglia”, ha detto a Finansavisen.

Qualche anno fa si è saputo che Bibi Graetz ha rilevato il Victorian Aurora Hotel di Fiesole, un ex hotel a conduzione familiare con una splendida vista su Firenze.

Prenotato per sempre

Tutta la famiglia di sei persone ha già effettuato il check-in in hotel. Nella vecchia discoteca vengono arrotolate grandi botti di vino e la produzione avviene interamente nelle antiche sale riunioni dell’hotel.

“Non potevo dire di no quando l’Aurora era in vendita”, afferma l’appassionato Graetz.

– Qui posso scavare in profondità ed espandere di migliaia di metri quadrati senza distruggere l’identità del bellissimo edificio del 1860. Ma lui ride, ma ho tenuto la palla da discoteca nella mia vecchia discoteca degli anni ’60.

– Non avrei mai potuto fare un investimento così grande senza le conoscenze che ho acquisito, gli errori che hanno dato esperienze utili e il fatto che il mio vino si è guadagnato una reputazione fa sì che in pochi giorni vendiamo l’intera produzione. Avevo 90 importatori che vendevo, e ora ci sono 800 importatori che vogliono acquistare vino su personalizzazione a buoni prezzi. Ricordiamo che l’ispirazione per questi vini è Sassicaia per Testamatta e Château Petrus per Colore. Questo da solo mi dice del mio livello di ambizione.

Il vino più costoso non è mai stato venduto prima

L’economia è più forte che mai. Durante la pandemia ho imparato che la qualità del vino è la cosa più importante. Un altro fattore importante è il cambiamento nella fase di vendita. Gli ultimi tre anni sono stati fantastici e come un’avventura per noi. Come il Sassicaia dall’Italia, l’Opus One dagli Stati Uniti e altri importanti produttori, ha permesso a una grande coppia di Bordeaux di vendere i loro migliori vini, Testamatta e Colore. Il risultato di questo cambiamento è stato che gli ultimi tre anni sono diventati un sogno finanziario. Non ho mai venduto molti dei miei vini più costosi da quando ho iniziato nel 2000.

READ  L'Italia Aquavel acquista Bodø

passare sei mesi

– Con la versione 2019 di Testamatta ho impiegato sei mesi per ottenere la miscela perfetta. Continuerò questo approccio in futuro, afferma Graz.

L’obiettivo è viaggiare di meno e concentrarsi sull’essere qui a Fiesole per creare ogni anno la migliore annata. Non sono mai stato interessato ai numeri, ma ora il numero dei dipendenti è aumentato sia nella gestione finanziaria che nel marketing. Ciò garantirà continuità e stabilità. Il mio obiettivo è semplice: l’impianto dovrebbe essere finanziariamente a galla e avere soldi sui libri.

Antichi vitigni: Baby Gretz conserva gli antichi vitigni al largo della costa toscana.  Foto: Baby Graz

Antichi vitigni: Baby Gretz conserva gli antichi vitigni al largo della costa toscana. Foto: zia Graz

Si espande con i propri vigneti

Ciò non ha impedito all’enologo di cogliere l’occasione quando è stata offerta in vendita una grande tenuta di campagna. Possono volerci generazioni tra ogni volta che vengono vendute proprietà di un’area più ampia. Davanti al gigante del padiglione Frescobaldi, Bibi Graetz ha conquistato quasi 80 ettari, che anno dopo anno saranno nuovi vigneti.

– Dieci mucche sono arrivate con l’acquisto, ride Baby Gretz.

– Ho fatto una buona offerta al proprietario e ho criticato che senza comprare dieci mucche non ci sarebbe stata vendita.

Ricrea Terrazze Storiche

Un altro progetto situato lontano dal mare. Sull’isola del Giglio, a un’ora di traghetto a ovest della costa meridionale della Toscana, Graetz si è letteralmente occupato del lavoro archeologico.

– Fin dalla mia infanzia, quando siamo andati in vacanza qui, sapevo che c’erano balconi con vigneti. Anticamente il 90 per cento del Giglio era ricoperto da ripidi vigneti divisi in terrazzamenti, ma dopo il Medioevo quasi tutto era scomparso.

READ  - Influisce in modo significativo sul commercio al dettaglio - E24

Graz si è buttato quando ha avuto l’opportunità di produrre vino da lì, e il risultato è ora uno dei vini bianchi più squisiti del mondo, prodotto naturalmente su antiche uve Ansonica, coltivate ad Albarello (un’uva imparentata con l’Insolia in Sicilia).

Estrarre questi antichi ceppi è un progetto molto difficile e costoso, ma è importante dimostrare che in Toscana ci sono sacche di buon vino bianco. Il progetto in realtà è iniziato nel 2000, ma solo con il vecchio modello del 2016 ho ottenuto la qualità che desideravo. In futuro arriveranno le versioni bianche del Testamatta Bianco e del Colore Bianco del Giglio. Sento di avere la responsabilità di ricreare questi storici stand. Se le terrazze non fossero esistite prima, questo progetto sarebbe stato completamente impossibile.