Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Bodo/Glimt è vicino a raggiungere una nuova sensazione calcistica: segnando ai supplementari contro l'Ajax – NRK Nordland

Bodo/Glimt è vicino a raggiungere una nuova sensazione calcistica: segnando ai supplementari contro l'Ajax – NRK Nordland

– È un po' strano essere delusi dopo la sconfitta per 2-2 contro l'Ajax. Le sensazioni sono un po' contrastanti, ma dobbiamo poter dire che è stata una buona prestazione, dice il capocannoniere Albert Gronback (22) per Viasat.

Il danese ha raddoppiato il vantaggio di Glimt a metà del secondo tempo, e il campione del campionato norvegese dello scorso anno sembrava pronto a raggiungere un altro traguardo europeo.

Ma ai supplementari le cose per le Camicie Gialle precipitano completamente.

In primo luogo, il difensore centrale Odin Bjortoft ha tirato un calcio di rigore al minuto supplementare, gli è stato mostrato un cartellino rosso e ha dovuto vedere il calcio di rigore entrare per segnare l'1-2.

Poi, al settimo minuto dei supplementari, Steven Berghuis ha pareggiato portandosi sul 2-2.

L'allenatore del Glimt Ketil Knutsen aveva previsto che l'Ajax avrebbe dato il massimo fin dall'inizio. Invece ha visto la sua squadra passare in vantaggio dopo soli 16 minuti.

Foto: Agenzia France-Presse

– Ci sono molte cose positive da trarre da questo ed è un buon punto di partenza per una bella partita di calcio ad Aspemira, ha detto l'allenatore del Bodø/Glimt Ketil Knutsen nella conferenza stampa post partita.

Un pareggio in casa dell'Ajax significa che la gara di ritorno a Bodø tra una settimana sarà molto aperta.

– Sarà una nuova partita su piste e superfici di cui ci fidiamo. All'Aspmyra siamo bravi, ma poi ci saranno una serie di cose tattiche da tenere in considerazione, dice Knutsen e prosegue:

– L'Ajax è un'ottima squadra offensiva e i giocatori hanno il fattore X. Dobbiamo essere una squadra che difende e attacca bene. Allora penso che potremo fare bene, continua Knutsen.

– Funzionalità Small Glimt

L'esperto di calcio della NRK Karl-Erik Torp si lascia impressionare dalle magliette gialle.

– È incredibilmente impressionante quanto sia coraggioso Glimt. I risultati sono attacchi davvero fantastici e non ci sono coincidenze. Sono combinazioni, buona tecnica e buona comprensione”, dice Torp, che crede che Glimt abbia il vantaggio in vista della seconda tappa.

– Quando la delusione si placa un po', dopotutto il 2-2 non è un brutto punto di partenza, continua.

Albert Gronback in una partita contro l'Ajax.

Albert Gronback ha dato il tono contro l'Ajax, distruggendo il centro per le maglie gialle prima di dover abbandonare per infortunio nel secondo tempo.

Foto: AP

Perché inizialmente per le maglie gialle era un compito immane la trasferta contro l'Ajax nei playoff del campionato italiano.

Mentre Glimt è arrivato in Olanda direttamente dal ritiro in Spagna, la squadra di casa ha ritrovato la forma dopo un inizio di stagione disastroso, registrando otto vittorie nelle ultime dodici partite di campionato.

Ma sono stati i quasi 900 fan di Glimt in visita a doversi stropicciare gli occhi dopo 16 minuti.

Nel ruolo principale: Albert Grunbach (22).

– Calcio promozionale

Il gioiello del centrocampo ha recentemente firmato un nuovo contratto con il Bodøværings e ha subito offerto un buon rapporto qualità-prezzo.

– Oggi in quella partita il suo valore è aumentato di 30-40-50 milioni. Glimt ha centrato l'obiettivo, afferma l'esperto di Viaplay Pål André Helland di Grønbæk.

L'intero attacco è iniziato con un calcio di tacco di Patrik Berg, che ha trovato ancora una volta Jens Peter Hauge al limite.

Hauge carica verso la difesa dell'Ajax e aspetta abbastanza a lungo prima di trovare Grønbæk dall'altra parte dell'area di rigore.

I giocatori di Glimt festeggiano dopo la vittoria per 2-0 sull'Ajax.

I giocatori di Glimt festeggiano dopo il 2-0 di Albert Gronback.

Foto: AP

In un duello con il talentuoso Gurel Hato (17), ha tirato la palla gelida sul primo palo, colpendo il portiere Diyanet Ramage con il piede sbagliato.

-È un attacco tipico. Si tratta di calcio di propaganda, dice l'esperto di Viaplay Pal Andre Helland, riguardo al punteggio di 1-0, che era anche il punteggio dell'intervallo.

– Il regalo della Danimarca al calcio norvegese

Ma non ha finito di stupire i circa 50.000 spettatori della Johan Cruyff Arena.

Dopo 63 minuti, il 22enne si è ripreso.

Questa volta è stato un po' più fortunato, dopo che la palla è rimbalzata leggermente avanti e indietro all'interno dell'area di rigore. Grønbæk rimette la palla tra le gambe all'interno dell'area, concludendo con calma e freddezza nell'angolo più lontano.

– Un regalo danese al calcio norvegese, ha detto il commentatore della NRK Olav Train.

2-0 contro Bodo/Glimt e Ajax rimasto stordito.

Ma a un minuto dalla fine dei tempi regolamentari, l'Ajax dovrebbe suscitare speranza in vista della gara di ritorno.

Il sostituto Odin Bjortoft ha commesso fallo sull'attaccante della squadra di casa Brian Brobbey e l'arbitro ha indicato il dischetto.

Inoltre, ha ricevuto un cartellino rosso a causa di Bjortoft che ha negato a Probbe una chiara opportunità di segnare.

L'Ajax esulta dopo il 2-2 ai supplementari.

I giocatori dell'Ajax si sono affrettati a raccogliere la palla dopo aver segnato 2-2 contro Glimt al settimo minuto dei supplementari.

Foto: Reuters

-È antisportivo. Torp dice che non sta facendo un tentativo onesto di prendere la palla e sta cercando di sabotare

Branko van den Boomen si è avvicinato al dischetto del rigore e ha passato la palla oltre Ketil Hoog oltre Glimt.

Ciò ha portato ad alcuni minuti finali interessanti ad Amsterdam.

Sette minuti dopo i supplementari, il pareggio è arrivato dall'Olanda.

Henderson sulla rivincita: – Sarà difficile

Forse il profilo più importante dell'Ajax è l'ex giocatore del Liverpool Jordan Henderson.

Dopo soli sei mesi in Arabia Saudita, è tornato in Europa e all'Ajax.

Ha espresso la sua felicità per il fatto che la squadra sia riuscita a rimontare dallo 0-2.

– La dice lunga sulla squadra nella quale siamo riusciti a tornare, racconta a Viasat.

E' emozionato per il ritorno, senza sembrare aver studiato gli ospiti COSÌ Accuratamente.

Jordan Henderson applaude dopo la partita con i suoi compagni di squadra.

E Jordan Henderson potrebbe non vedere l'ora della rivincita a Bodo la prossima settimana, su erba artificiale, quattro gradi e venti tempestosi.

Foto: Reuters

– Sarà difficile. “Sono una buona squadra, ben organizzata”, ha continuato Henderson.

– Ho sentito che fa freddo… e che è erba artificiale? Per noi sarà un test diverso.

Ha negato che l'Ajax sia rimasto sorpreso dal livello di Glimt.

– No, sapevamo che erano una buona squadra, e stasera lo hanno dimostrato. “Ma possiamo giocare meglio”, dice Henderson.

READ  La nuova stella della Norvegia: - Assolutamente eccezionale