Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Ecco perché russi prima di addormentarti

Ecco perché russi prima di addormentarti

“addormentarsi”

Alcuni credono che la frase “sonno” derivi specificamente da una gara di pigiama party, e potrebbe esserci qualcosa di vero. Alcune persone avvertono la sgradevole sensazione di cadere quando si verifica un tremore nel sonno, e questo porta naturalmente ad un aumento delle palpitazioni cardiache perché il corpo crede che tu sia in pericolo.

In un articolo del Museo norvegese di storia naturale La spiegazione già proposta per il sonnambulismo è che questo sobbalzo sia nato nella nostra epoca preistorica.

Qui di solito dormiamo sugli alberi per essere al sicuro dagli animali selvatici, e la teoria è che gli spasmi nel sonno si siano evoluti come meccanismo di difesa per aiutarci ad afferrare rapidamente un ramo se cadiamo.

La spiegazione sembra plausibile e si dice che questo fenomeno si manifesti anche in molte specie di primati come scimpanzé e gorilla. Ciò è logico, poiché molti primati dormono sugli alberi, sui rami o nei nidi.

Ma questo non spiega necessariamente perché Fido si contrae, ad esempio, quando sta per addormentarsi. Pertanto, potrebbe esserci un’altra spiegazione più fondamentale per il disturbo del sonno.

2 fasi

Il sonno consiste di due fasi: una con il movimento degli occhi e una senza.

La prima fase è chiamata fase del sonno e durante la notte ci muoviamo tra le due fasi quattro o cinque volte fino al risveglio al mattino.

I tremori del sonno si verificano all'inizio della prima fase, quando non c'è movimento negli occhi, e possono verificarsi anche durante la transizione tra le due fasi del sonno. Ciò significa che possiamo avere orgasmi nel sonno più volte durante la notte, ma non ce ne rendiamo conto perché abbiamo il sonno pesante (a meno che, ovviamente, l'orgasmo non ti faccia sbattere la testa con la mano o colpire il tuo partner, svegliandoti). sei sopra una palla da sci…).

READ  Un prurito nella testa della scelta di Edvard Munch:

Alcuni ricercatori ritengono che gli spasmi del sonno si verifichino quando il controllo delle funzioni corporee, in particolare dei muscoli, passa da attivo a passivo nel sistema nervoso centrale.

La teoria è che durante questa transizione si verifica un “malinteso” tra i due centri del sistema nervoso, e questo può farci passare da completamente rilassati a completamente svegli in un batter d’occhio.