Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Borsa svedese rabbia Norvegesi – Il direttore svedese pensa che un settore in Norvegia si stia distinguendo

Il trading di azioni online ha reso i mercati azionari globali veloci ed economici accessibili agli investitori e ai piccoli risparmiatori. Tuttavia, secondo i broker, i norvegesi si attengono principalmente al quartiere, in particolare ai titoli svedesi in cima alla lista.

Uno dei suoi beneficiari è Matthias Montgomery (31), che dal 2019 gestisce Carnegie Småbolagsfond, un fondo azionario che investe in piccole e medie imprese nella regione nordica, con un focus primario sulla Svezia. Finora quest’anno, il fondo è aumentato del 29%.

Uno dei criteri è che le aziende dovrebbero essere relativamente piccole, poiché Montgomery ritiene che queste aziende abbiano avuto storicamente un migliore sviluppo dei prezzi rispetto alle grandi aziende. Motivo? Hanno maggiori opportunità di crescita, vengono acquisiti più spesso e generalmente hanno una maggiore crescita degli utili.

Un altro criterio importante è che il modello di business dovrebbe essere facile da capire. Ad oggi, fino al 45,7% del fondo è stato investito nel settore industriale.

Montgomery ritiene che ci siano molte differenze tra i mercati azionari svedesi e norvegesi e cita l’immobiliare come esempio.

Il settore immobiliare in Svezia è molto ampio e dinamico, con molte più opportunità rispetto alla Norvegia, comprese molte nuove inserzioni. Puoi conoscere tutto ciò che è possibile nei servizi sociali, nella logistica, nell’industria e nell’edilizia abitativa. Ma è anche un settore costoso e i suoi multipli sono alti, quindi evito in gran parte il settore immobiliare per il mio fondo, dice.

Ha anche notato che c’è molta più tecnologia e industria in Svezia, mentre c’è più pesce ed energia in Norvegia. Ma dal punto di vista tecnologico, pensa che stiano accadendo molte cose interessanti all’interno di SaaS (Software as a Service) in Norvegia.

READ  - Molto incomprensibile - E24

– Se sei svedese e dai un’occhiata al settore SaaS, dovresti guardare anche alla Norvegia. Smartcraft, ad esempio, si rivolge agli artigiani e l’attenzione a uno dei settori meno digitalizzati si è dimostrato adatto alla crescita organica dell’azienda negli ultimi anni. Carnegie Funder ritiene che questa crescita continuerà, in parte basata sulle nostre conversazioni private con i clienti Smartcraft esistenti e potenziali, afferma.

Il suo fondo investe anche in Sikri Holding, che è stata costituita dopo la fusione di Evry e Tieto, e aiuta le società finanziate con fondi pubblici a digitalizzare, ad esempio, le domande di permesso di costruzione. Montgomery osserva che Sicre ha un obiettivo di crescita organica di oltre il 15% all’anno, ha un forte proprietario principale in Janes Rogseth e addetti ai lavori con partecipazioni significative. Nel complesso, crede che il titolo sia “troppo economico per una società così lungimirante”.

Laddove le startup ambientali e tecnologiche hanno dominato l’ondata di quotazione negli ultimi due anni all’Euronext Growth di Oslo, l’attività in Svezia è stata leggermente diversa.

– Ci sono molti nuovi rotoli anche in Svezia, ma sono di alta qualità e non particolarmente economici. Il trend principale è il cosiddetto “combined sequential takeover”, cioè società che crescono attraverso l’acquisizione di altre società e sfruttano l’arbitraggio nella valutazione di queste società. Non sono un grande fan di questo, e preferisco coloro che hanno una crescita più organica o che fanno fusioni e acquisizioni per rafforzare il gruppo attraverso i ricavi o le sinergie di costo. Ad esempio, la varietà Humble, che è una variante della svedese Orkla, ma si sta sviluppando più velocemente e in modo più globale, dice.

READ  - Si sta dirigendo verso tempi migliori - E24

Quasi l’otto percento delle negoziazioni in azioni svedesi

Pareto Securities ha riscontrato un forte e crescente interesse nel mercato azionario svedese.

Il contatto stampa Ola Alsberg di Pareto Securities afferma che l'intermediazione sta riscontrando un forte interesse per le azioni svedesi.

Il contatto stampa Ola Alsberg di Pareto Securities afferma che l’intermediazione sta riscontrando un forte interesse per le azioni svedesi. (Foto: Titoli Pareto)

Il contatto stampa Ola Alsberg della casa di brokeraggio afferma che i suoi clienti privati ​​norvegesi hanno scambiato azioni in Svezia per circa 9 miliardi di NOK l’anno scorso, mentre quest’anno c’è la possibilità di raddoppiare da quel livello.

Negli ultimi mesi, circa il 7-8 per cento delle azioni dei clienti privati ​​norvegesi è stato scambiato alla Borsa di Stoccolma. Come broker nordico, riteniamo gratificante che l’interesse per le azioni oltre i confini nazionali stia crescendo e che i norvegesi stiano aprendo gli occhi alle opportunità nel mercato azionario svedese, afferma.

Alsberg osserva che il mercato azionario svedese mostra settori e tendenze che non sono rappresentati in modo significativo alla borsa di Oslo, come le principali società tecnologiche, immobiliari, industriali e di investimento, nonché una serie di interessanti società nel campo della salute. e l’industria dei giochi e dei beni.

– Guarda che cosa distingue il primo elenco. Ma la nostra base di clienti è generalmente attiva nel mercato ed entra e esce frequentemente dalle posizioni, quindi le liste migliori dovrebbero essere prese con le pinze, aggiunge.

Pensa che ci siano tre fattori che rendono attraente la Svezia

Anche l’economista degli investimenti di NordNet Mads Johansen vede un forte e crescente interesse per i singoli titoli e fondi svedesi tra i clienti norvegesi del broker online.

L'economista degli investimenti Mads Johansen di Nordent verifica che i norvegesi si rivolgono spesso a società svedesi più piccole.

L’economista degli investimenti Mads Johansen di Nordent verifica che i norvegesi si rivolgono spesso a società svedesi più piccole. (Foto: Gorm K. Gaare)

I norvegesi possiedono in gran parte le azioni svedesi più piccole e più interessanti, mentre gli stessi svedesi possiedono in gran parte le grandi e fidate società come Investor, Hennes & Mauritz, Volvo, Ericsson e Handelsbanken. Lo si può vedere anche in Norvegia, dove gli svedesi possiedono più Neil che Equinor, dice.

Johansen ritiene che ci siano tre ragioni principali per l’attrazione degli investitori norvegesi in Svezia:

Settore tecnologico. La Svezia ha da tempo dimostrato di essere molto avanti nello sviluppo tecnologico, ad esempio Spotify, Ericsson, Klarna.

Buona diffusione. Laddove la borsa di Oslo è fortemente dipendente dai prezzi del petrolio, la Svezia è più diversificata tra i settori. Storicamente, la Borsa di Stoccolma ha avuto un rendimento migliore sulle azioni rispetto alla Borsa di Oslo.

Liquidità. È molto più alto nelle azioni svedesi rispetto alle azioni norvegesi, il che rende possibile fare trading senza essere influenzati troppo dalle fluttuazioni dei prezzi. So che molte persone lo apprezzano.(Condizioni)Copyright Dagens Næringsliv AS e/o i nostri fornitori. Vorremmo che condividessi i nostri casi utilizzando un collegamento che porta direttamente alle nostre pagine. Tutto o parte del Contenuto non può essere copiato o altrimenti utilizzato con autorizzazione scritta o come consentito dalla legge. Per termini aggiuntivi guarda qui.