Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Brutto sogno – VG

Lutto: Mike Lynch (a sinistra) era il manager internazionale del compianto Hans-Eric Davek Hosby. Qui, i due posano per un selfie a Göteborg nel 2019.

Il direttore internazionale del compianto cantante Hans-Eric Davek Hosby ha parlato di rivendicare gli anni di Corona dell’artista. Lo stesso Mike Lynch finì per negare quando seppe che “Hank von Hill” era morto.

Inserito:

In un’e-mail molto personale a VG, il regista Mike Lynch di Arc Flame Entertainment descrive come è diventato una versione automatizzata di se stesso quando ha appreso che l’artista che rappresenta È morto.

– Venerdì è stata dura. Lynch ha scritto che è stata una giornata surreale in ufficio.

Dice che stava lavorando molto duramente per pubblicare musica per un altro dei suoi artisti quando il telefono squillò improvvisamente. Dall’altra parte, ha sentito la voce del manager norvegese di Hospi, Boy Nathon.

– Ero sotto shock e non ho lasciato passare la notizia. Per il resto della giornata ho continuato a lavorare come una specie di “robot aziendale”. Abbiamo affrontato le voci e riferito con discrezione la terribile notizia al nostro team partner. Venerdì sera era già chiaro che Hans Erich se n’era andato…, continua Lynch.

Amici: Hans-Erik Davek Hosby (a sinistra) e il suo manager internazionale Mike Lynch.

È stata una piacevole sorpresa

Con 35 anni di esperienza nell’industria rock, ha spiegato che “Hank von Hill”, il nome artistico internazionale di Hans-Eric Davek Hosby, ha influenzato profondamente Lynch come essere umano.

– Era semplicemente il miglior cantante che una rock band potesse sognare sul palco. È sempre riuscito a creare un contatto con il pubblico con il suo umorismo e il suo fascino.

READ  Il classico Korona diventa un bestseller - NRK Kultur og underholding

Mike Lynch Il regista norvegese di Dyvik, Boye Nythun, dà il merito principale alla carriera dell’artista Sia con la band Turboneger che come solista. Lui stesso è apparso nella foto tra le ultime due uscite dell’album di Hysby, ed è stato responsabile della sua rappresentazione internazionale.

A pieno diritto: il compianto Hans-Erik Davek Hosby come il suo alias Hank von Helveti, girato nel 2007.

La conoscenza personale del top manager con Husby è iniziata undici anni fa, quando è stato assegnato a lavorare con il nuovo gruppo dell’artista Doctor Midnight and the Mercy Cult. Poi Lynch si occupa del programma giornaliero e cerca la band durante il tour.

Qualcosa che non aspettava senza riserve:

“Ho sentito tutte le storie su Hank in tour con i Turboneger e mi chiedevo cosa avessi combinato”, ammette Lynch.

– Si scopre che Hank e la band sono stati fantastici con cui lavorare. Grandi persone e bei ricordi.

Rich Care: Hans Eric Davek Hosby in conversazione con Morten Harkett a uno champagne party dopo la premiere del 2009 di “Jesus Christ Superstar” al Det Norske Teatret in cui Dyvik ha interpretato il ruolo principale.

chiedere aiuto

Dopo che il compito è stato completato, Lynch e Husby hanno continuato a chiamare. Hanno parlato di più lavorare insieme, ma sono arrivati ​​a questo punto solo dopo l’uscita discografica del secondo album solista di Hank von Helvet “Dead”.

– Ho ricevuto una misteriosa chiamata da un numero sconosciuto: “Ciao fratello, sono Hank… questa cosa a tutto tondo è dura… ho bisogno del tuo aiuto e della tua esperienza subito.” Naturalmente ho risposto “Sì, signore!” , dice Lynch.

READ  È morto il rocker dei KS Robbie Steinhardt - VG

Tutto è stato poi organizzato per un tour massiccio, ma la pandemia di Corona ha portato a diversi rinvii e cancellazioni.

L’uomo dietro la maschera: una foto di Hans-Erik Davek Hosby nel 2013 quando è passato a uno stile di vita più sano e ne ha parlato candidamente.

Il Covid ha avuto un impatto devastante sugli eventi dal vivo e sull’industria dello spettacolo. Lynch ha scritto che i nostri piani sono stati sospesi, così come molti altri.

Ma ho aspettato tempi più luminosi:

Il 2022 è quasi interamente pieno di attività turistiche, festival musicali e il ritorno sul palco di Hans-Eric alla fine dell’anno, ha affermato.

– brillante

La morte del 49enne Hosby ha scosso Mike Lynch in modo tale che fatica a digerire i fatti, dice il manager della nazionale.

– Continuo a pensare che questo sia un brutto sogno.

Dice che si sente privilegiato a lavorare con Husby e a fare amicizia con lei.

Nome dell’incontro: Hans-Erik Dyrvik Husby alias “Hank von Hell” all’Hell’s Place, Trøndelag, durante il tour del 2011.

– Sia dentro che fuori dal palco, era carismatico, caldo, divertente e premuroso. Ho passato del tempo a parlare con tutti di qualsiasi cosa. In poche parole, è stato fantastico.

Lynch incontra anche Hosby come un uomo che si prende cura della famiglia e degli amici.

– Era una persona molto calorosa se avevi la fortuna di conoscerlo. Ci mancherà molto.