Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

– Ci sono livelli record per la stagione – E24

Il prezzo dell’elettricità nella Norvegia meridionale ha stabilito lunedì un nuovo record annuale, molto più alto del normale per questo periodo dell’anno. – Insolito, dice Sigbjørn Seland in Storm Geo.

Una linea elettrica a Sognsvann a Oslo.

Inserito:

Mostra i dati della Borsa Energetica del Polo Nord.

Dopo che il 2020 è diventato un anno straordinariamente economico, l’elettricità è diventata straordinariamente costosa nel 2021. Tra i motivi ci sono il clima caldo con meno precipitazioni e meno vento, nonché un enorme balzo dei prezzi per le quote di anidride carbonica in Europa e l’aumento dei prezzi del carbone e del gas.

Lunedì, il prezzo medio dell’elettricità nella Norvegia meridionale era di 1,06 NOK per chilowattora. La bolletta dell’energia elettrica include anche le tasse aggiuntive dell’azienda elettrica, l’imposta sull’elettricità, l’imposta Enova e l’imposta sul valore aggiunto, nonché l’affitto della rete all’azienda di rete.

Sigbjørn Seland è capo analista di Storm Geo.

– E’ insolito. I prezzi medi sono molto alti. Non credo di essermi mai avvicinato a quel livello medio per il terzo trimestre come lo vediamo quest’anno. Quindi ci sono livelli record per questa stagione, afferma l’analista Sigbjørn Seland su Storm Geo a E24.

Nota che il contenuto dei serbatoi è inferiore al solito per la stagione e che i prezzi sono significativamente influenzati anche dai 17 collegamenti elettrici all’estero in Norvegia.

– Il prezzo dell’energia è molto alto in Germania, dove il prezzo spot è leggermente superiore ai livelli record che vediamo nel sud della Norvegia. E così viene esportato su questi cavi, e anche qui aumenta il prezzo, dice Sealand.

Gli alti prezzi dell’elettricità in Europa sono dovuti agli alti costi di produzione delle centrali elettriche a carbone e gas, con i prezzi del carbone in aumento, i prezzi del gas a un livello record e i prezzi dell’anidride carbonica a livelli record superiori a 60 €. per tonnellata.

– Il prezzo dell’energia è una funzione di questo, e si sta diffondendo anche nei paesi nordici. Soprattutto perché i serbatoi dell’acqua non sono pieni come al solito, dice Sealand.

Grande esplosione

Tra coloro che hanno notato l’aumento dei prezzi dei fattori di input come l’elettricità ci sono gli agricoltori norvegesi. Ottengono il loro reddito fisso attraverso l’insediamento agricolo, ma il prezzo dei fattori di input può fluttuare molto. Il basso prezzo dell’elettricità lo scorso anno si è trasformato in prezzi elevati.

– Sarà una sensazione, dice il segretario generale Anders Nordstad a Småbrukarlaget all’E24.

– Abbiamo stimato che il costo aggiuntivo sia compreso tra 500 e 750 milioni di NOK rispetto alle previsioni utilizzate come base per l’insediamento agricolo. Poi hanno ipotizzato un aumento del 27,5% del prezzo dell’elettricità rispetto allo scorso anno, ma l’aumento dei prezzi che abbiamo visto è molto più alto, dice.

Dice che gli agricoltori hanno accettato l’aumento dei prezzi con lo stato in connessione con ulteriori negoziati.

– Lo stato ha accettato ulteriori negoziati sui fertilizzanti e sui costi di costruzione, ma non accetterà negoziati sull’elettricità, afferma Nordstad.

– L’accordo è valido fino al 2022 e fanno notare che nessuno può conoscere il costo dell’elettricità l’anno prossimo. Ma pensiamo che sia deludente una così grande differenza nei costi dell’elettricità per gli agricoltori. Ora gli agricoltori devono coprire da soli l’aumento dei prezzi e siamo preoccupati per la liquidità, dice.

– Ma l’elettricità era molto economica l’anno scorso, quindi sono scappata a meno?

– Poi c’è stato anche un calo delle aspettative. È vero che i prezzi oscillano ed è difficile accedervi correttamente. Ma abbiamo pensato che le clausole 2-4 dell’accordo principale, che dicono qualcosa su importanti cambiamenti nei presupposti, dovrebbero applicarsi anche all’elettricità. Nordstad dice che lo stato non lo voleva.

Molto più economico l’anno scorso

L’anno scorso, i prezzi dell’elettricità erano a livelli molto bassi. Poi c’è stata più pioggia e il livello dell’acqua nelle cisterne era più alto.

Certo, siamo abituati molto alle fluttuazioni dei prezzi. Continueranno a farlo. Ma ora abbiamo una combinazione di scarsa idrologia e livelli record dei prezzi dell’energia in tutta Europa. Quando sostituiamo carbone e gas con energia rinnovabile, questo porta ad una maggiore volatilità dei prezzi dell’energia, afferma Seland in Storm Geo.

Il mercato si aspetta che questo livello continui per tutto l’autunno?

I prezzi dovrebbero aumentare durante la stagione autunnale e invernale. Ma il mercato pensa che ciò che stiamo vedendo ora potrebbe essere in aumento e che i prezzi dovrebbero scendere leggermente durante l’autunno, afferma Sealand.

Ha precisato che il contratto autunnale per i prezzi dell’energia elettrica applicato per il quarto trimestre è di circa 68 euro per chilowattora. Il prezzo dell’elettricità consegnata nel primo trimestre è di 65 øre per chilowattora.

I prezzi dell’elettricità nella Norvegia centrale e settentrionale sono ancora inferiori a quelli del sud. Ciò è in parte dovuto alla limitata capacità di trasmissione.

Ridurrà la tassa sull’elettricità

L’organizzazione industriale Energi Norge vuole ridurre la tassa sull’elettricità, per compensare l’aumento delle tasse sull’anidride carbonica in futuro. Ritengono che i prezzi più alti dell’elettricità rendano la proposta più pertinente.

Ciò soddisfa la nostra proposta di ridurre la tassa sull’elettricità che la maggior parte dei consumatori norvegesi deve pagare oltre al prezzo dell’elettricità, scrive il direttore delle informazioni Aslak Øverås di Energi Norge in un’e-mail a E24.

La tassa sull’elettricità è di 16,69 øre per kilowattora, o più di 20 øre per kilowattora, IVA inclusa.

Sarebbe una compensazione ragionevole per il fatto che i prezzi più alti della CO2 hanno un impatto maggiore sulla bolletta elettrica qui a casa e rendono più redditizio per le famiglie il passaggio a un’auto elettrica, ha scritto Overos.

Aumento delle notifiche sui prezzi delle materie prime

Nordstad a Småbrukarlaget è preoccupato per l’incertezza per gli agricoltori in termini di elettricità e altri prezzi che oscillano molto.

Lo stesso vale per i metalli, il legname e l’energia. Gli agricoltori hanno un profilo di costo che è in gran parte determinato dall’evoluzione dei prezzi delle materie prime nel mercato mondiale. Allo stesso tempo, il reddito è determinato politicamente e non fluttua molto, afferma Nordstad.

È difficile per gli agricoltori prevedere qualcosa. Nordstad afferma che ciò rappresenta una sfida importante per la redditività della produzione norvegese.

READ  Gli agenti ritengono che Haaland possa richiedere uno stipendio annuo di oltre 100 milioni al netto delle imposte - VG