Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Ciò influenzerà la Borsa di Oslo mercoledì

Ciò influenzerà la Borsa di Oslo mercoledì

Tra i pre-trading sulla piattaforma di trading IG, la Borsa di Oslo è cresciuta dello 0,17% subito dopo kL. mer 08.00.

Roger Berntsen, analista di Nordnet, ritiene che il benchmark si apra piatto, o entro un range [-0,2,0,2] per cento.

Asia

In Giappone, il Nikkei è salito dell’1,75%, mentre il più ampio Topix è salito dell’1,14%.

D’altra parte, lo Shanghai Composite cinese è in calo dello 0,44%, l’Hang Seng di Hong Kong è in rialzo dello 0,16%, mentre il sudcoreano Kospi è in rialzo dell’1,45%.

Il Sensex indiano è in rialzo dello 0,62%, l’S&P/ASX 200 australiano dello 0,38% e lo Straits Times di Singapore dello 0,64%.

Leggi l’aggiornamento completo per l’Asia qui.

prezzi del petrolio

Il greggio Brent è sceso dello 0,32% a 104,30 dollari al barile mercoledì mattina, mentre il greggio West Texas Intermediate è sceso dello 0,37% a 100,20 dollari al barile.

In confronto, un barile di petrolio del Mare del Nord veniva scambiato a $ 103,81 al barile alla chiusura delle contrattazioni a Oslo martedì.

Wall Street

Wall Street ha preso una svolta dopo l’uscita dell’IPC di marzo martedì.

Rettificato per quest’anno, l’indice dei prezzi al consumo negli Stati Uniti è aumentato dell’8,5%, appena al di sopra del consenso dell’8,4%.

Il Dow Jones Industrial Average è sceso dello 0,16% a 34.252,53 punti. L’ampio indice S&P 500 è sceso dello 0,26% a 4401,14, mentre il Nasdaq Technology Index ha perso oggi ed è sceso dello 0,30% a 14.354,90.

Leggi l’aggiornamento completo degli Stati Uniti qui.

Borsa valori di Oslo

Dopo una giornata di alti e bassi, la Borsa di Oslo ha chiuso leggermente al rialzo il secondo giorno di negoziazione della settimana di Pasqua. L’indice principale è salito dello 0,1% a 1.265,10 punti.

READ  Eolico offshore, Pareto | Preparatevi per un thriller completo sulla grande avventura eolica offshore del governo

In testa alle mosse di martedì c’è Pryme, che ha sparato in aria dopo l’aggiornamento di lunedì da Nordea. Il prezzo indicativo è stato ridotto da 100 corone a 85 corone. Il titolo è salito del 33,2% a 23,70 corone norvegesi.