Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

– Completamente surreale – NRK Sport – Notizie sportive, risultati e programma di trasmissione

– Completamente surreale – NRK Sport – Notizie sportive, risultati e programma di trasmissione

Håvard Bentdal Ingvaldsen è la Cometa Sprint dell’anno nell’atletica norvegese e ha scioccato se stesso e tutti quando ha raggiunto la finale della Coppa del Mondo ad agosto.

Ora il corridore dei 400 metri viene premiato con un posto nella squadra nazionale, essendo inserito in un gruppo con quelli che secondo la federazione faranno bene alle Olimpiadi. Lo status di squadra nazionale comporta anche un maggiore sostegno finanziario da parte della federazione.

-È molto grande e divertente essere lì. “Ottengono un seguito migliore e più vicino, e questo ha molto da dire sul mio investimento”, afferma il 21enne.

Finale del campionato mondiale: Bentdal Ingvaldsen ha ottenuto incredibili successi sportivi in ​​questa stagione.

Foto: Beyat Uma Dahli/NTB

Non solo i risultati ottenuti durante la stagione hanno portato Ingvaldsen a essere nominato nella squadra nazionale, ma è anche uno dei tre candidati per il premio Rising Star, un’impresa che ha raggiunto quest’anno nell’atletica europea.

-È troppo grande. Ora sono stato invitato in Lituania per partecipare alla distribuzione.

La cerimonia di premiazione si terrà a Vilnius il 21 ottobre. Ingvaldsen gareggia con l’italiano Mattia Forlani (altezza) e l’olandese Niels Laros (lunga distanza).

-Non ho mai avuto più fiducia in me stesso

L’NRK incontra il norvegese all’Olympiatoppen di Oslo. Adesso sono in corso gli allenamenti per la nuova grande stagione. In estate attendono sia la Commissione Europea che i Giochi Olimpici, dove l’obiettivo è rispettivamente una medaglia e un posto in finale.

– Non ho mai avuto così tanta fiducia in me stesso e motivazione come adesso. Vedo il futuro in modo molto positivo, sorride Ingvaldsen.

Quattro anni fa, il suo record personale nei 400 metri era di 50,60 secondi. Ora il numero è un incredibile 44,39, sei secondi più veloce. Un tempo un normale corridore junior norvegese, ora fa parte dell’élite mondiale.

Havard Bentdahl Ingvaldsen

INTERNO: Ingvaldsen durante un allenamento indoor al Bislett Stadium.

Foto: Anders Inghilterra/NRK

Questo progresso è arrivato dopo una formazione mirata durata molti anni. Il ventunenne diventerà ancora più forte e più veloce, ma si sente già molto più preparato per affrontare i temuti 400 metri.

– Non ho più tanto rispetto per quella distanza come prima. Prima sapevo che sarei andato in tournée e sarebbe stato difficile. “È una distanza molto difficile, ma ora mi diverto molto a correre”, dice Ingvaldsen.

– Completamente surreale

Ora è ben noto nel negozio di Moelv e nelle principali città d’Europa.

– Penso di non essere mai stato così a lungo in piedi e firmato autografi come a Zurigo e Bruxelles.

Due anni fa, rimase un po’ sorpreso quando incontrò Carsten Warholm durante un viaggio nel New Mexico. Ora è abituato a riscaldarsi insieme alla star delle drag racing Noah Lyles e al resto dell’élite mondiale.

-È surreale essere uno di loro.

– In precedenza dovevo andare alle conferenze a Lillehammer e Oslo. Ora ho accesso prioritario ai più grandi eventi della Diamond League, così descrive questo straordinario talento.

Havard Bentdahl Ingvaldsen

SU MØLLE: Håvard Bentdal Ingvaldsen si allenerà di più all’Olympiatop in futuro. Non l’aveva mai fatto prima.

Foto: Anders Inghilterra/NRK

Alla ricerca di sponsor

Dice anche che molti sponsor hanno espresso interesse dopo il travolgente successo. Anche i più grandi produttori di scarpe si contendono la firma di Ingvaldsen.

-Alcune marche di scarpe mi hanno chiamato il giorno dopo che avevo provato ad andare in bagno. “Non sono sicuro di quale sceglierò, ma spero in un affare per le scarpe”, dice.

Anche la mamma Mary Ann Bentdall notò che suo figlio era più redditizio per gli sponsor rispetto a prima. Ma come allenatrice, si assicura che la formazione sia la massima priorità.

Havard Bentdahl Ingvaldsen

Squadra: Madre Mary Ann segue da vicino suo figlio.

Foto: Anders Inghilterra/NRK

Inoltre non è un problema con un aspirante atleta come suo figlio.

– Non è solo il talento a portare le persone al top. La mamma dice che c’è molto lavoro dedicato da diversi anni e le priorità che Harvard stabilisce ogni giorno.

In altre parole, non c’è pericolo che il figlio decolli completamente dopo il successo e un maggiore interesse.

– Notiamo che è diventato una persona più pubblica. Ma Havard è calmo e se la cava bene. I suoi piedi erano saldamente piantati a terra.

READ  L'Europa sta combattendo per le navi di soccorso nel Mediterraneo