Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Corona sul Monte Everest: – Paura dell’infezione

Lo scorso anno l’epidemia ha posto fine alla stagione del Monte Everest, ma quest’anno il Nepal ha nuovamente accolto gli alpinisti, il che ha posto delle sfide. All’inizio di maggio, l’alta stagione per scalare l’Himalaya, Almeno 17 persone sono risultate positive al coronavirus Al campo base sulla montagna più alta del mondo.

Puoi sentire persone che tossiscono ovunque, ma qui non sono i soliti scalatori della tosse. Ti rendi conto che le persone soffrono e che hanno altri sintomi come febbre e dolori muscolari, come ha detto il leader di Furtenback Adventures Lukas Furtenback, BBC Quando sono comparsi i casi.

La tragica situazione sulla montagna ha spinto la Cina, che condivide la montagna con il Nepal, a prendere misure drastiche.

Misurazione dell’altezza: Cina e Nepal hanno a lungo discusso sull’altezza del Monte Everest. Ora entrambi hanno misurato di nuovo la montagna. Sentinel scrive. Foto: NTB SCANPIX
Mostra di più

Annulla tutti i viaggi

La montagna più alta del mondo, il Monte Everest, si trova al confine tra Nepal e Cina, quindi gli scalatori possono scalare 8.849 metri da entrambi i paesi.

Solo i cittadini cinesi sono stati autorizzati a salire dal versante cinese della montagna durante l’epidemia, misura introdotta per evitare l’importazione e la diffusione del Coronavirus. Quando l’infezione si è diffusa al campo primario in Nepal, le autorità cinesi hanno deciso di aumentare il controllo dell’infezione e quindi di creare barriere per tenere separati gli alpinisti.

Ora anche tutte le spedizioni previste per la stagione primaverile sono state annullate.

L’Amministrazione cinese dello sport sabato ha sospeso le società che consentivano loro di organizzare attività di arrampicata dal versante tibetano della montagna, ha affermato l’agenzia di stampa cinese (Xinhua). CNN.

READ  Pescatori francesi e navi della marina britannica lasciano Jersey - NRK Urix - Notizie e documentari stranieri

La decisione si basa sulle preoccupazioni circa l’importazione di infezioni da alpinisti dal lato nepalese.

“Scalare la montagna con il numero crescente di infortuni e rischiare la vita dei nostri 20 clienti, quattro guide alpine e 27 shirba sarebbe indifferente e irresponsabile”, ha detto Fortenback in un comunicato al giornale.

Non c’è rischio di infezione

Il Nepal è attualmente gravemente colpito dal virus e circa il 20% dei casi totali di virus nel paese è stato registrato negli ultimi 10 giorni. Nonostante l’elevata pressione delle infezioni e molte pressioni sull’assistenza sanitaria, Rudra Singh Tamang, capo del ministero del turismo del paese, ha dichiarato che il Nepal non fermerà i voli dell’Everest.

L’esplorazione non verrà annullata. Tamang, risultato positivo al virus, ha affermato che l’Everest è un’area isolata, quindi non c’è rischio di contrarre l’infezione Corona. Scrive per il New York Times.

Mentre la Cina ha imposto misure rigorose e vietato ai cittadini stranieri di scalare le montagne più alte del mondo, il Nepal sta assistendo a un record di arrampicata da record. Quest’anno hanno dato 408 permessi per scalare la montagna. Questo è il numero più alto mai registrato e fornisce un reddito di diversi milioni, secondo il New York Times.

Mancanza di capacità di prova

C’è sempre stato il desiderio di fornire opportunità di test al campo base sul Monte Everest, ma questo non è stato possibile.

– Abbiamo chiesto una stazione di prova, ma le autorità hanno detto che non potevano permetterci di installarla, Secondo il dottore Prakash Kharel.

READ  La democrazia negli Stati Uniti è sotto forte pressione - VG

Molti gruppi di spedizione hanno utilizzato i test che portava con sé, ma l’infezione è ancora diffusa nell’attrazione turistica.

Quando il vertice è: Frank Locke (41 anni) ha raggiunto la vetta del Monte Everest. Video: tpemba_sherpa
Mostra di più

Un norvegese ferito sull’Everest

Molti norvegesi hanno recentemente tentato di scalare la montagna più alta del mondo. Il climber norvegese Ireland Ness di Trondheim ha sfidato i consigli di viaggio per il suo sogno di stare in cima all’Everest, ma Ha contratto il Coronavirus mentre si recava al campo base Sono il Nepal.

– Dopo 10 anni trascorsi a scalare alte montagne in tutto il mondo senza mal di montagna, nemmeno un mal di testa, sono molto malato sulla strada per l’Everest Basecamp. Ha scritto sulla sua pagina Facebook tre giorni dopo che sono arrivato lì con farmaci e ossigeno, oggi sono stato portato in elicottero a Kathmandu e ora sono in ospedale con diagnosi di edema polmonare.

Ex giocatore di pallamano Ma Frank Locke è arrivato in cima All’inizio di questa settimana.

“Mount Everest 8849. Che viaggio. Ci sono voluti solo 22 giorni da quando sono atterrato all’aeroporto più pericoloso del mondo a Lukla per scalare l’Everest l’11 maggio – questo è solo l’inizio per le persone “, ha scritto su Instagram subito dopo l’escursione in montagna.