Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Cospargete il premio “Peggior persona del mondo” – VG

Sabato sera si è tenuta ad Haugesund la prestigiosa cerimonia degli Amanda Awards. “The Worst Person in the World” è stato il più grande vincitore di quest’anno, con un totale di nove nomination e cinque premi.

Inserito:

Sabato era ancora una volta pronto per l’annuale Premio Amanda, che quest’anno viene organizzato al Festiviteten di Haugesund.

È stato Odd Magnus Williamson a guidare lo spettacolo quando sono stati assegnati 22 premi.

– Ricevere il premio del pubblico è stato così divertente, non me lo aspettavo, ha detto il regista Joachim Trier a VG dopo la cerimonia di premiazione.

È pronto a elogiare l’attore principale del film.

– Sono particolarmente orgoglioso di Renate Reinsve.

Trier si vanta anche del suo amico Esquil Vogt, il regista di “Innocents”, di gran lunga il secondo miglior film della serata con quattro premi.

La festa continua fino a sera, pensiamo Treviri.

Dice che la banda dietro “The Worst Person in the World” ha avuto la meglio dal tenente colonnello Williamson prima del premio.

– Ha messo una bottiglia di vino accanto ai nostri sedili, dice il direttore ridendo.

Pål Sverre Hagen ha vinto il primo premio della serata come “Miglior eroe” per il suo ruolo in “The Middle Man”.

È arrivato molto rapidamente, afferma Hagen dopo la cerimonia di premiazione su NRK 2.

Vincitore: Pål Sverre Hagen ha vinto il primo premio della serata come “Miglior eroe maschile” per il suo ruolo in “The Middle Man”.

Non sorprende che il premio come migliore attrice sia andato a Renate Rinzef per il suo ruolo in The Worst Person in the World.

– Ha cambiato tutta la mia vita, dice nel suo discorso di accettazione.

– Sono molto grato e molto orgoglioso di ciò che abbiamo fatto.

Il film ha anche vinto la migliore sceneggiatura di Eskil Vogt e Joachim Trier.

Dopo aver ricevuto il premio, il duo ha rivelato di essere impegnato con il loro prossimo progetto e di “lavorare ogni giorno in questo momento”.

Il miglior attore non protagonista è andato ad Anders Danielsen Lie per il suo ruolo nel film.

Ringrazia sua madre per tutto ciò che ha imparato sulla professione. Tone Danielsen ha vinto il premio come “Miglior attrice dell’anno” il primo anno in cui ha ricevuto il Premio Amanda nel 1985.

Tappeto rosso: Renate Reinsve e Anders Danielsen Lie arrivano sul tappeto rosso per il Gala degli Amanda Awards al Festiviteten di Haugesund.

Il miglior documentario dell’anno è stato “Nattebarn”, diretto da Peter Aberg e Safir Kvamie e prodotto da Karsten Anunsen ed Evin Benstad.

READ  Inger Merete Hobbelstad è un nuovo commentatore culturale su NRK - NRK Kultur og underholdning

È il film d’esordio del giovane duo regista.

“Nattebarn” è una rappresentazione di Oslo di notte, con particolare attenzione alla salute mentale.

Nel loro discorso di accettazione, hanno ringraziato le persone che hanno contribuito al documentario, i cosiddetti Children of the Night.

– Sei incredibilmente coraggioso chi ci ha permesso di partecipare alla tua vita, dice Kvami.

discorso emotivo

Forse il discorso più emozionante della serata è stato quello di Sarah Khorami, che ha vinto il premio come miglior attrice non protagonista per Niente di cui ridere.

Tra le altre cose, Khurmi elogia il collega attore Odd Magnus Williamson, che è chiaramente seduto in movimento nell’auditorium.

Il premio onorario è stato consegnato dal Ministro della Cultura e dell’Uguaglianza, Annette Trettbergstoen.

– Un film norvegese non sarebbe quello che è in un film norvegese senza il vincitore di quest’anno, dice Trettbergstoen del teatro.

Il pluripremiato Aage Aaberge ha ricevuto molte buone parole dai grandi nomi dell’industria cinematografica norvegese.

Qui potete vedere l’elenco dei vincitori della serata:

contestato

Il premio per il miglior film per bambini dell’anno è andato a “Three Nuts to Cenerentola”.

Solo due film sono stati nominati in questa categoria.

Si discute se sia giusto assegnare il premio con pochissime voci precedentemente assegnate.

I vincitori del premio, i bambini attori di The Invisible, spesso indicano di volere più film per bambini norvegesi.

La produttrice Cecily Mosley è d’accordo.

– Dovremmo investire di più nei film per bambini, perché non sarei stato quello che sono se non fosse stato per i film del cinema di paese di Malangen, che mi hanno cambiato come persona e mi hanno permesso di osare sognare, dice nella sua discorso di accettazione.

Il Premio Amanda viene assegnato dal 1985.

Il premio è assegnato sotto gli auspici del Den norske filmfestivalen AS in collaborazione con il Norwegian Film Institute. Il Comitato Amanda è responsabile della selezione dei vincitori.

Questi erano tutti i candidati della serata: