Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Crimine e giustizia, Våler | Tiril (19) ha detto di no, lasciando sangue e ferite per terra

– Sono ancora sotto shock dopo questo incidente, non riesco a esprimere a parole o elaborare cosa sia successo davvero, quanto fosse grave, dice Dril Solberg a Netavision dal suo letto d’ospedale a Roma.

Sabato notte della scorsa settimana, è stata spinta a terra e presa a calci in faccia da un uomo norvegese di 21 anni di origine irachena. Da domenica sera dello scorso fine settimana, ha passato dei giorni difficili.

– Ho il naso rotto, due denti rotti, un dente morto e una frattura sopra l’occhio, dice la ragazza waller.

Mercoledì è stato operato al naso.

– È stata un’operazione leggermente più complicata di quanto pensassero perché il naso era rotto e c’erano molti piccoli pezzi che dovevano usare per aggiustarmi il naso, dice.

L’intervento è durato mezz’ora in più del previsto.

– Ora ho due tamponi nel naso e una piastra d’acciaio per tenerlo in posizione, dice Solberg.

Era un giornale italiano Repubblica di La Fu il primo a menzionare l’argomento.

– Provocatorio e scortese

Venerdì 4 agosto Trill Solberg (19 anni) si è unito a un amico in un viaggio spontaneo a Roma. Non sapeva che una settimana dopo sarebbe rimasta ferita a morte in un letto d’ospedale nella capitale italiana.

– Sono andato con la mia amica in viaggio perché voleva che incontrassi un ragazzo che le piaceva. Abbiamo prenotato i biglietti aerei due giorni prima della partenza, dice Solberg a Netavisen.

La sua amica aveva un amico con lui insieme a un ragazzo interessato, e la sera prima della partenza le ragazze le incontrarono in un hotel a Cartermoyne.

L’amica di Solberg parlava da mesi con il ragazzo a cui era interessata, ma Solberg non sapeva né sapeva chi fossero i ragazzi prima del viaggio.

READ  Media italiani: Pochettino va alla macchina da gol dimenticata dello United

– Era stato concordato che avrei dormito in una stanza con il migliore amico del ragazzo che piaceva al mio amico, quindi non sarebbe stato costoso. Il 19enne spiega che non avevamo ambizioni e volevamo solo viaggiare per vedere cosa aveva da offrire la Roma.

Già la prima notte, il ragazzo avrebbe cercato di vederla, ma Trill lo ha respinto.

– Dopo che l’ho respinto, ha iniziato a diventare molto provocatorio e scortese. Ma è diventato più evidente nei giorni successivi.

Secondo Solberg, ciò non ha impedito al ragazzo di cercare di “ottenere qualcosa”.

– Nei giorni successivi ho continuato a rifiutarlo ed è diventato più provocatorio. “Ha iniziato con un tono minaccioso, quando ho sentito le parole ‘puttana’ e ‘stai facendo così male alla tua amica’”, dice.

La notte di sabato 6 agosto ne aveva avuto abbastanza del suo comportamento e ha dovuto lasciare l’appartamento di Airbnb che stavano affittando. Si è seduta in un ristorante in zona Campo De’ Fiori, molto vicino a dove abitavano.

Alla fine l’amico ei due ragazzi sono arrivati ​​al ristorante.

– Era costantemente irriverente, quindi alla fine l’ho schiaffeggiato abbastanza.

Andò al ristorante per parlare con il ragazzo a cui la sua amica era interessata, ma non si rese conto che gli altri la stavano seguendo.

– Improvvisamente mi ha spinto a terra e una volta mi ha preso a calci in faccia. È successo tutto così in fretta, dice.

– Non credo ci sia bisogno di essere provocatorio e scortese se vieni rifiutato. Prendere deliberatamente a calci in faccia qualcuno che è spinto a terra e indifeso a terra è estremo. Hai chiare intenzioni di causare gravi danni, aggiunge.

READ  Capo mafioso italiano arrestato in Brasile - NRK Urix - Foreign News & Documentaries

I passanti per strada si sono precipitati in suo aiuto e si sono presi cura di lei fino all’arrivo di un’ambulanza.

Arrestato e condannato

Il 21enne sarebbe fuggito dalla scena ed è tornato all’appartamento, dove ha preparato la valigia di Solberg e l’ha nascosta in un vicolo. Poco tempo dopo, la polizia ha arrestato il 21enne.

Entro 24 ore dall’arresto del 21enne, È stata comminata una pena sospesa di otto mesiSecondo La Repubblica.

Solberg reagisce al fatto che al giovane sia stato permesso di vagare libero dopo aver attraversato questo.

– Dopo aver fatto così tanti danni mentalmente e psicologicamente, è assolutamente spaventoso che qualcuno possa andare in giro liberamente senza alcuna punizione. È molto instabile, quindi può essere un pericolo anche per altre donne. Spero che nessun altro debba passare come me, dice.

Il 19enne, originario di Valar a Soller, spera che le autorità norvegesi prendano sul serio il caso e che riceva la punizione che merita.

Insiste sul fatto di aver ricevuto un buon aiuto e sostegno sia dal ministero degli Esteri che dall’ambasciata norvegese a Roma dopo aver appreso dell’attacco.

Nettavisen ha avuto contatti con il Ministero degli Affari Esteri e l’addetto stampa Ane Haavardsdatter Lunde ha confermato a Nettavisen che il Ministero degli Affari Esteri ha fornito assistenza consolare a una donna rimasta ferita in Italia.

– Oltre a questo, non abbiamo altri commenti in questo caso, dice a Netavisen.

– I media italiani riferiscono che un norvegese di 21 anni è stato arrestato e condannato a otto mesi di carcere. Il Ministero degli Affari Esteri lo sa?

– Non ho opinioni in merito, rispose Howardshatzer Lunde.

Ottieni un buon supporto

Dopo il violento incidente, i genitori di Trill vengono a Roma e stanno con lei. Dice che sono loro a tenere la conversazione con le autorità norvegesi.

READ  - Investire in tempo di qualità e bellezza

– Hanno contribuito molto e siamo molto soddisfatti dell’aiuto che abbiamo ricevuto finora. Ho contattato uno psicologo e dice che potrebbe volerci del tempo per farlo.

Dopo l’attacco, Solberg è andato in tre diversi ospedali, ma la sua degenza è terminata giovedì sera.

– Sono andata in un hotel dove si trovano mamma e papà, dice.

Solberg sarà a Roma fino a giovedì prossimo.

– Poi torno in ospedale e mi tolgo i tamponi dal naso. Dopo questo, possiamo tornare a casa in Norvegia, dice.

Riceve anche il sostegno della squadra italiana. Tra l’altro dal politico Nicola Mora, in rappresentanza Movimento Cinque Stelle.

– Tutte le persone dovrebbero essere rispettate. E le donne, per quanto giovani e attraenti possano essere, sono persone, non oggetti senza la propria volontà e scelte, scrive in un post su Facebook.

– Ciao Drill, Mora conclude il post.

Tanta strada da fare

Trill Solberg vive di solito a Oslo, dove studia marketing e gestione delle vendite.

Quando alla fine tornerà in Norvegia, la 19enne dovrà affrontare molte cose.

– Sistemerò i miei denti in 10-12 giorni e rimuoverò la placca di metallo attorno al naso. Prima di andare a Oslo e ricominciare a studiare, starò a casa con mamma e papà per un po’, dice.

Inoltre, la chirurgia plastica attende sei mesi per riportare il naso quasi normale.

Nonostante le gravi lesioni, si sente fortunata.

– Poteva andare molto peggio, so cosa sarebbe successo, calciare sarebbe stato ancora più difficile. Almeno ho imparato che non dovresti fidarti di nessuno, dice.