lunedì, Luglio 15, 2024

Dahlqvist si assicura la Coppa Sprint dopo una manovra speciale – NRK Sport – Notizie sportive, risultati e programma delle trasmissioni

Must read

Graziella Allesi
Graziella Allesi
"Pioniere della cultura pop impenitente. Piantagrane freelance. Guru del cibo. Fanatico dell'alcol. Giocatore. Esploratore. Pensatore."

Per lo svizzero, Fändrich era in testa alla Coppa del Mondo di dodici punti prima dell’ultimo sprint della stagione. Dahlqvist pensava di aver rovinato le sue possibilità prima della gara. Inoltre non l’ha aiutata a raggiungere il primo posto e sembrava essere stata eliminata nei quarti di finale.

Ma poi il compagno Moa Ilar ha rallentato. Ha sacrificato il suo posto in semifinale e ha lasciato passare Dahlqvist. Un’uscita le sarebbe costata il trofeo dello sprint.

– In quel momento è sembrata la decisione giusta, dice Moa Ilar a NRK quando gli viene chiesto se fosse un fair play.

Pensi che gli svizzeri considerino antisportivo il fatto che non dai il massimo?

– Nessuna prova. Siamo nella stessa squadra e io sono oltre. Potrebbero pensarlo, ma facciamo tutto l’uno per l’altro. Oggi ne è stata la prova. Si potrebbe obiettare che sono finito. Nessuno lo sa, dice Ellar.

La giuria ha risposto

Sebbene Nadine Fondrich non abbia reagito violentemente alla manovra, la giuria ha scelto di rispondere. Ellar è escluso. Secondo l’allenatore della nazionale Anders Byström, pensavano che il comportamento fosse antisportivo.

Dahlqvist non è d’accordo sul fatto che sia successo qualcosa di antisportivo durante la gara, ma simpatizza con il suo rivale svizzero.

Dovresti essere in grado di trarre vantaggio dal fatto che hai la migliore squadra del mondo. È sollevato che io abbia già battuto Nadine in semifinale, dice Dahlqvist a NRK, quindi non è stato solo il gesto gentile di Moa a raggiungere la finale.

Stop: qui Moa Ilar si fa passare dalla compagna di squadra Maja Dahlqvist.

Fáhndrich era nella stessa semifinale di Dahlqvist. Lì lo svedese ha proseguito, mentre lo svizzero era solo quinto e quindi eliminato.

READ  Christian Eriksen - Messaggio deludente

Sono una squadra. Lavorano l’uno per l’altro, non l’uno contro l’altro. È una sua scelta, dice Fähndrich a NRK, e non so come voglio farlo.

Volevo davvero vincere questo trofeo, soprattutto perché tutta la squadra sta lavorando così duramente per me.

Quando NRK ha finito di intervistare Fähndrich, è stata confortata dal finlandese Kerttu Niskanen. Rimasi decadente in lacrime.

La Svezia ha una squadra forte e sono soli. Ho detto alcune parole di incoraggiamento. Oggi il secondo posto è brutto, ma domani andrà meglio. È molto potente, dice Niskanen a NRK.

Tripla caduta: molti hanno sofferto alla famigerata curva di Lahti.

Vittoria norvegese allo sprint

È stato il duello tra Dahlqvist e Fähndrich ad attirare maggiormente l’attenzione, ma la vittoria è stata ancora una volta tra Kristine Stavås Skistad e la campionessa del mondo Jonna Sundling a Lahti. Skistad ha vinto tutti e quattro gli sprint post-WC.

– E’ bello anche finire in questo modo. Ora non credo che Jonna sarà troppo felice quando la stagione finirà. Questo è importante, dice Skistad a NRK, e continua:

– Penso che gli svedesi debbano trovare un modo per battermi, e poi troverò un modo per impedire che ciò accada.

Il PODIO: Jonah Sundling, Christine Stavos Skestad e Terrell Odnes Wing.

Immagine: Ante Hamalainen/AFP

Tyrell Odnes Wing è arrivato terzo assoluto e ha vinto la Coppa del Mondo assoluta dopo aver ottenuto podi consecutivi per tutta la stagione. Jesse Diggins era in vantaggio di 110 punti in vista della gara di oggi, ma l’americano non è arrivato alle semifinali.

– Significa molto. È la prova che ho sempre fatto una buona stagione. Ho ancora fame di più perché voglio vincere di più, non ho molte vittorie, dice Weng a NRK.

Crede che gli svedesi non abbiano commesso molti errori, ma simpatizza con Fondrich che ha dovuto ascoltare l’inno nazionale svedese invece dell’inno nazionale svedese.

Mi dispiace per lei, ha avuto l’opportunità di fare qualcosa di grande, ma poi il traguardo è stato completamente mancato.

More articles

Latest article