lunedì, Luglio 15, 2024

dibattito, discorso | Risposta a Pietro Solvi

Must read

Bertina Buccio
Bertina Buccio
"Lettore. Appassionato di viaggi esasperatamente umile. Studioso di cibo estremo. Scrittore. Comunicatore. "

opinioni Questo è l’argomento della discussione. La pubblicazione esprime il punto di vista dell’autore.

Il Partito dell’industria e degli affari ritiene che sia onesto non toccare la questione climatica da nessuna parte, mentre in realtà c’è disaccordo tra gli scienziati su cosa sia vero e cosa no.

Perché contrariamente a quanto afferma Peter Solvey, c’è disaccordo tra gli scienziati quando si tratta della questione del clima, che purtroppo non è adeguatamente comunicata dai media.

Ma allora sarebbe bello se potessimo fornire alcuni fatti al riguardo in una risposta, in modo che più persone possano essere informate.

Tra le altre cose, il premio Nobel per la fisica dello scorso anno, John Clauser, afferma che non c’è nessuna crisi climatica. Dice che la falsa scienza sul clima è fuorviante e ha anche minacciato l’economia globale e il tenore di vita di miliardi di persone. Altri fisici criticano i modelli climatici per essere incerti, e quindi ci sono tutte le ragioni per dubitare della loro affidabilità e che semplicemente non sono misurati, per esempio. Lennart Bengtsson, Freeman Dyson, Franco Brody, William Haber, Ivar Gever e Steven Koonen.

Quest’ultimo, un fisico americano, ha appena pubblicato un libro inquietante: What Climate Science Tells Us, What It Doesn’t Tell Us, and Why It Matters.

Il titolo è un rifiuto della ripetuta affermazione che “la scienza è risolta” nel campo del clima, cioè che la ricerca sul clima è ormai una scienza consolidata in grado di fornire previsioni climatiche affidabili.

Includiamo un altro esempio: la fisica solare Valentina Zharkova, professoressa di fisica e matematica, afferma che il sole è entrato in un grande minimo solare. Questa diminuzione dell’attività solare continuerà dal 2020 al 2053 e causerà un calo significativo della temperatura sulla Terra.

READ  Scienza e spazio | Sensazione scientifica: gli scienziati sono riusciti a scattare una foto di un buco nero

Dice che sono principalmente le differenze nella radiazione totale del Sole che influenzano il clima sul nostro pianeta e che il riscaldamento che abbiamo visto nel nostro tempo non ha nulla a che fare con l’attività umana.

Quindi, in primo luogo, non c’è consenso all’interno della ricerca sul clima, né è risolta, anche se Peter Solvey afferma di pensarla così.

Non possiamo al meglio delle nostre capacità capire quanto sia fuorviante il testo della piattaforma del nostro partito. A nostro avviso, è fuorviante affermare l’uno o l’altro, e si dovrebbe invece essere critici nei confronti di tutte le ricerche.

Quindi pensiamo, al contrario, di porre alcune domande a tempo debito, cosa che a nostro avviso dovrebbero fare più partiti.

Infine, vorremmo sottolineare che Peter Solvey non è né un climatologo né un fisico. Deve averlo perché dice che i suddetti ricercatori sono l’opposto, ma quanto sia rilevante è un’altra questione.

Ha chiaramente il suo punto di vista su questa questione climatica ed è ciò che si applica a suo avviso, ma a nostro avviso dovrebbe semplicemente essere aperto al fatto che le verità assolute che presenta in modo così audace non sono affatto assoluti.

Esattamente come scrive l’INP nella sua piattaforma di partito.

More articles

Latest article