Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Dobbiamo parlare di Bitcoin – l’espressione

Al momento c’è molto interesse per Bitcoin. Il corso è stato un giro veloce negli ultimi mesi, incoraggiato dagli investimenti di Elon Musk in criptovaluta. Dovremmo preoccuparci?

Un Bitcoin CryptofalotaQualsiasi valuta digitale che non proviene da una banca centrale o da un altro emittente centrale.

L’innovazione più importante in Bitcoin e altre criptovalute è il modo in cui proteggono le transazioni. Quando una valuta è completamente digitale e decentralizzata, come possiamo evitare di utilizzare lo stesso bitcoin per più pagamenti?

Questo viene risolto scrivendo tutte le transazioni in un record aperto, il cosiddetto assedio. I computer collegati alla rete Bitcoin mantengono aggiornata la blockchain controllando regolarmente la presenza di nuove transazioni.

Bitcoin funziona in questo modo Che il processo passi attraverso account molto impegnativi, quindi il primo dispositivo per completare il processo di verifica viene premiato con un nuovo Bitcoin. Questa attività è spesso indicata come Recupero di bitcoin.

Beh, potresti pensare. Sì, le tecnologie blockchain hanno molto potenziale, sia per le valute digitali che per altri scopi. Ma Bitcoin ha anche grandi ambiguità. Uno di questi è l’enorme impatto ambientale di Bitcoin.

Il mining di bitcoin richiede account estremamente pesanti replicati da molti giocatori in competizione tra loro per essere i primi a risolvere i conti.

Il consumo di energia è enorme: di più 550 kg di emissioni di carbonio per trattamento (!) E oltre 140 terawattora all’anno in tutto il mondoCioè, superiore al consumo totale di energia di un paese come i Paesi Bassi.

I sostenitori di Bitcoin rifiutano Spesso il problema con la risposta a quella parte (In giro. 40 per cento) L’approvvigionamento proviene da fonti energetiche rinnovabili. Tuttavia, non cambia il fatto che il mining di Bitcoin stia riallocando enormi quantità di energia che possono essere utilizzate per altri scopi socialmente più vantaggiosi, soprattutto data l’elettrificazione che si sta verificando in molti grandi settori, come i trasporti.

READ  Frederiksen si schiererà con $ 50 milioni - E24

Bitcoin ha anche un background ideologico. La spinta alla base di Bitcoin è costruire una valuta che non dipenda dalla fiducia, a differenza delle valute normali, che non possono funzionare senza fiducia nelle banche centrali e nelle autorità pubbliche. Così tante persone vedono Bitcoin come un’opportunità per disaccoppiare la valuta dal paese.

Ciò ha indubbiamente i suoi vantaggi, tra le altre cose, per impedire ai regimi autoritari di manipolare la valuta a loro favore.

Ma le criptovalute come Bitcoin privano anche le istituzioni democratiche dell’opportunità di perseguire politiche sociali ed economiche. Ad esempio, riscuotere le tasse, adottare misure ridistributive o rispondere a crisi finanziarie regolando la quantità di denaro in circolazione.

Non ha aiutato Spesso è difficile trovare l’identità dei partecipanti alla transazione, il che lo rende facile Evasione delle tasse E il Riciclaggio di denaro.

Si potrebbe pensare che una moneta guidata dalla speculazione, ostile al clima e che contribuisce all’evasione fiscale e al riciclaggio di denaro, non cadrà in buona terra con le autorità norvegesi.

La verità, purtroppo, è che la Norvegia è attiva Supporta Vincitori di criptovaluta offrendo loro tariffe ridotte per l’elettricità, come risultato degli investimenti governativi nei data center.

Nel 2018, Storting ha deciso di reimporre una tassa completa sull’elettricità sui data center che estraggono criptovalute, ma sfortunatamente il governo non ha rispettato completamente la decisione. I proprietari di data center affermano che è difficile distinguere tra estrazione di criptovaluta e altre attività di dati e quindi costituirebbe una discriminazione illegale secondo le normative sugli aiuti di Stato nello Spazio economico europeo.

Guardando indietro, questo sembra essere un argomento dubbio: l’infrastruttura IT necessaria per estrarre Bitcoin è altamente specializzata, con i propri processori di dati che possono essere utilizzati solo a questo scopo.

READ  L'agente risponde

In altre parole Si tratta di un tipo di servizio / prodotto completamente diverso da quelli offerti dai data center “normali”.

Sfortunatamente, offrire una tariffa più favorevole per l’estrazione di criptovalute deve affrontare l’opposizione in Norvegia, non da ultimo da ICT-Norvegia, che ha affermato in diverse occasioni che Il governo dovrebbe abbandonare la regolamentazione dei data center che utilizzano il suo potere.

In qualità di ricercatore ICT, sono molto deluso dal fatto che l’organizzazione responsabile della rappresentanza del mio settore prenda molto sul serio le conseguenze ambientali del nostro settore.

Obiezione comune Dai proprietari di data center e ICT-Norvegia, il calo del recupero delle criptovalute in Norvegia sarà necessariamente sostituito da un aumento dell’attività di estrazione in altre parti del mondo.

L’argomento manca ancora di documentazione – e possiamo chiederci se questo sia vero, soprattutto quando sappiamo che il governo cinese ha annunciato un forte inasprimento della ripresa della criptovaluta nel paese (dove si sta verificando il 75% della ripresa globale).

Non c’è dubbio che le valute digitali e le tecnologie blockchain hanno molto da offrire e potrebbero portare a importanti innovazioni in futuro.

Ma questo sviluppo tecnologico non può avvenire separatamente dalle istituzioni democratiche che governano la nostra società.

È del tutto possibile regolare Bitcoin e ridurre il suo massiccio consumo di energia, se c’è la volontà politica di farlo.

Ulteriori informazioni su BITCOIN: