lunedì, Luglio 22, 2024

Dovresti cambiare lo sci di fondo: manca l'attrezzatura per il timer

Must read

Graziella Allesi
Graziella Allesi
"Pioniere della cultura pop impenitente. Piantagrane freelance. Guru del cibo. Fanatico dell'alcol. Giocatore. Esploratore. Pensatore."

Gli organizzatori della Coppa del Mondo in Canada non hanno ottenuto l'attrezzatura necessaria per il cronometraggio. Quindi la gara di venerdì va cambiata.

Johannes Høsflot Klaebo è tra i fondisti norvegesi con sede a Canmore. Foto: Terje Pedersen/NTB

In un comunicato della FIS si precisa che la partenza dei playoff di venerdì sarà sostituita da una partenza combinata di 15 km in tecnica libera.

Ciò è dovuto ad un ritardo nella consegna delle apparecchiature timer, ha detto.

– È la prima volta che provo una cosa del genere, afferma il veterano maestro sciatore norvegese Arild Monsen, che ha più di 40 anni di esperienza nello sci di fondo.

– Ma comprendiamo perfettamente la decisione. Tutti gli allenatori sono stati informati della situazione in una riunione prima che fosse presa la decisione e Monsen continua la sua formazione al VG.

– Si tratta di materiale per il cronometraggio che non è arrivato qui a causa dello sciopero della Lufthansa, spiega Synne Dyrhaug della FIS per VG.

Pertanto non è possibile organizzare lanci individuali, ma ci è stata fornita l'attrezzatura necessaria per poter organizzare lanci congiunti. Poi vedremo se prima o poi arriverà l'attrezzatura.

Il programma originale a Canmore Cannes:

  • Venerdì 9 febbraio: 10 km stile libero.
  • Sabato 10 febbraio: Tecnica Sprint Libero.
  • Domenica 11 febbraio: partenza congiunta 20km.
  • Martedì 13 febbraio: Sprint Classica.

La squadra norvegese è composta da Kristin Stavas Skistad, Mathilde Myhrvold, Lotta Odnes Wing, Tyrell Odnes Wing, Anne Kirsti Kalva, Astrid Auer Slinde, Heidi Wong, Simen Heggestad-Krüger, Diedrik Tunseth, Maarten Luström Ningate, Pål Gullberg, Erik Valnes, Johannes Høsflot. Klaebo, Harald Östberg Amundsen, Evan Northug, Havard Solas Taugboll, Matthijs Steinshagen.

READ  El Clásico: notizie deludenti

More articles

Latest article