Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

È così che Emilie “Voe” Nereng ha cambiato il suo rapporto con il cibo – VG

A proposito di cibo: Emily Neering (26 anni) ha scelto di concentrarsi sul cibo. Non solo ha studiato nutrizione, ma è anche una delle più grandi influencer nel campo del cibo in Norvegia.

Come blogger, Emily Neering, 26 anni, ha sentito la pressione di apparire in un certo modo e il rapporto con il cibo non era di prim’ordine. Fu allora che decisi di studiare nutrizione e concentrarmi invece sull’interno.

Inserito:

Il rapporto annuale UNG2022 per Opinion mostra che il 25% dei giovani di età compresa tra i 15 ei 25 anni pensa che il cibo sia diventato troppo complesso.

Anche per Emily “Voe” Nereng (26 anni) il cibo era complicato, soprattutto in gioventù quando era una blogger. Ora è più vecchia e più sicura di sé, ma si sente ancora sotto pressione.

Riesco ancora a sentire la pressione sul cibo in realtà, perché sono un food designer su Instagram e imparo a conoscere molte diete, modelli dietetici, pasti e modi di mangiare diversi, afferma il blogger nell’edizione di questa stagione di “Kompani Lauritzen”.

VIXEN Awards: Food Influencer of the Year va a Emilie Nereng 2021.

Su Instagram, l’influencer ha oltre 160.000 follower. Nel 2021 è stata nominata Food Influencer of the Year e ha anche scritto un libro di cucina.

Occupa molto della mia vita quotidiana. Poi sento anche una certa pressione sul fatto che devo essere “sano”, perché su Instagram mi chiamo EmilieNutrition. Ho dovuto lavorare un po’ per separarmi da quello. È solo Emily che mangerà il cibo come tutti gli altri, dice.

READ  Elle Carey si è commossa fino alle lacrime per una sorpresa speciale

Fai una pausa per studiare

Quando Emily ha iniziato a bloggare nel 2009, l’attenzione era concentrata su altre cose. Le importava più dell’esterno che dell’interno.

A poco a poco ho sentito che andava contro i miei valori, perché avevo altre cose nella mia vita che sentivo fossero più importanti per me. Ho anche sentito un’enorme pressione in quel momento per apparire in un certo modo, ma non sapevo nulla del corpo, dice l’influencer.

VG List: Emily Neering ha debuttato nella VG List nel 2010

In quel momento ho deciso di smettere di bloggare e di prendermi una pausa dai social media. Invece, ha iniziato a studiare nutrizione.

– È qui che ho imparato davvero quanto sia importante concentrarsi sull’interno piuttosto che sull’esterno e quale sia la funzione del cibo all’interno del corpo. Piuttosto che concentrarsi costantemente sulla perdita di peso e sui fattori esterni.

Pensi che il cibo sia diventato troppo complesso?

– Aiuta a seguire

Crede che i giovani di oggi stiano attraversando un momento più difficile di quando era giovane.

È difficile sapere come ti senti e pensare a qualcosa quando sei bombardato da informazioni molto diverse. Penso che molto derivi anche dal fatto che c’è così tanta attenzione all’aspetto. Dice che non avevo TikTok quando ero giovane.

In TikTok puoi ottenere diversi tipi di video ed è anche una delle applicazioni più popolari per i giovani.

– Puoi dire quello che vuoi sul concentrarti sull’umorismo e così via, ma vedi che molti dei più grandi influencer sono molto magri e muscolosi. Neering dice che crea un certo stress quando iniziano a mostrarti cosa mangiare, e devi farlo per sembrare così, per avere quello stato.

READ  Quindi, questa serie sarà la tua nuova ossessione

Lei stessa condivide contenuti sul cibo su Instagram.

“Capisco molto bene che è diventato troppo complicato per molti e penso che dobbiamo entrare un po’ più in contatto con la fonte del nostro cibo e tirarlo un po’”, aggiunge.

Anche una soluzione per lei era smettere di seguire le persone sui social media che la facevano stare male.

Aiuta a seguire le persone su Instagram che ti fanno stare male. Quelli che enfatizzano eccessivamente l’aspetto, gli addominali, la “pancia” e tutto il resto. Lui mi ha aiutato. Non ultimo, mi ha aiutato a leggere di nutrizione. I libri di testo sono semplicemente troppo semplici, dice Neering.

Psicologo: Emil Vidu Mogård afferma che il cervello utilizza il 20 percento dell’energia del corpo. Il cibo ha bisogno di funzionare.

VG ha parlato con lo psicologo Emil Vidu Mogård del motivo per cui il cibo è così difficile per così tante persone.

Il cibo è diventato intrattenimento e molte persone pensano molto a ciò che mangiamo. Dal momento che dobbiamo mangiare più volte durante il giorno, non c’è da stupirsi che qualcuno possa pensare che il cibo sia diventato troppo complesso, afferma Mogard.

Mogard afferma che il cibo che mangiamo influisce sulla concentrazione, sul sonno, sull’umore e sulla memoria.

Sebbene sia una piccola parte del corpo, il cervello utilizza effettivamente il 20% dell’energia del corpo.

Mogård ha qualche consiglio per coloro che trovano complicato il cibo.