Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

E presto il tempo dello Stato è finito

Didascalia immagine: Michael Fertig di Pixabay

anno Domini

anno Domini

Forse il tempo per lo Stato finisce presto e la soluzione non è la globalizzazione ma il decentramento.

L’uomo moderno è sorto 2-300.000 anni fa e fino a poco tempo fa i nostri antenati vivevano in società caotiche. Queste società erano organizzate in modi diversi. L’assenza di strutture monumentali e tombe indica che i nostri antenati apprezzavano la libertà e La sottomissione alle autorità era rara. Le prime città sorsero migliaia di anni prima delle prime nazioni. Anche con diverse migliaia di residenti lo è Nessun reperto archeologico Indica che la popolazione era sotto il controllo o il governo di un re o di un’altra autorità autoritaria. Questo è cambiato con la formazione dei primi stati 5.000 anni fa.

Ci sono opinioni diverse su ciò che caratterizza lo stato e la struttura dello stato è indubbiamente cambiata nel corso della storia. La centralizzazione di tutti i paesi è stata a vari livelli di Controllare la violenza e l’informazione con figure carismatiche in posizioni di leadership. Lo stato moderno sorse nel XVII secolo ed è caratterizzato da Monopolizzare la violenza all’interno di confini nazionali chiaramente definiti. Sebbene gli stati siano sparsi in tutto il mondo, fino a tempi recenti vaste aree di terra erano fuori dal controllo dello stato. Zumya, una vasta regione montuosa che comprende diversi paesi del sud-est asiatico e ha una popolazione di 100 milioni, è un disastro secondo l’antropologo. James C. Scott.

anno Domini

quello che è successo? In che modo i nostri antenati autocoscienti e indipendenti possono soggiogare l’élite statale? È improbabile che le persone in anarchia si sottomettano volontariamente a uno stato. Storicamente, le persone lo sono state scappare dai paesiDi seguito, sosterrò teoricamente che il disordine è il modo preferito per vivere insieme. Il caos non è la stessa cosa del caos, ma è uno comunità auto-organizzata Sulla base della libertà e del volontariato.

Leggi anche: Sociologo: – Ovviamente siamo più vicini a danesi e polacchi che a diversi immigrati provenienti da paesi africani

Storicamente, i diritti di proprietà privata sono nati come soluzione lotte sociali Il che è dovuto alla scarsità di cose materiali, oggetti, risorse e terra. I diritti di proprietà su qualcosa sorgono per la prima volta quando qualcuno “mescola” la propria attività con qualcosa che fino a quel momento era privo di proprietà (acquisizione originale). Un esempio è un agricoltore che sgombera una terra senza terra per la coltivazione. Un’altra componente importante dei diritti di proprietà è che la proprietà può essere trasferita volontariamente a un’altra parte (un regalo o uno scambio). Il lusso aumenta con la personalizzazione originale senza compromettere la proprietà altrui. Con il trasferimento volontario di beni da una parte all’altra, il benessere di entrambe le parti aumenta (almeno ipotizzando in anticipo perché altrimenti il ​​trasferimento non sarebbe avvenuto) senza pregiudizio per la proprietà a terzi. Il prezzo di mercato della proprietà di altre persone può cambiare, ma la proprietà fisica stessa no. L’acquisizione originaria o il trasferimento volontario di proprietà non modifica la proprietà effettiva di altri. economisti Principio di Pareto che afferma che il cambiamento è legittimo solo se una persona migliora il suo benessere senza che altri peggiorino la sua situazione, questo si ottiene.

READ  Occasione rara: ora puoi possedere una flotta

Quanto sopra mostra che nell’anarchia basata sul private equity, tutte le interazioni volontarie risulteranno in un aumento del benessere sociale (almeno come presunto prima dell’interazione). Al contrario, qualsiasi spostamento verso uno stato che per definizione non si basa sulla coercizione (ad esempio, l’espropriazione di proprietà attraverso la tassazione) risulterà inevitabilmente in un benessere inferiore per alcuni. In teoria, in una società anarchica è difficile che lo stato si affermi tra le persone libere, e ci sono voluti anche diverse centinaia di migliaia di anni.

Lo stato difficilmente può affermarsi tra le persone libere nell’anarchia e la prosperità dipende dalle persone libere che possono provare e fallire. Tuttavia, abbiamo degli stati e negli ultimi 2-300 anni c’è stato un aumento significativo del benessere per la maggior parte delle persone che vivono negli stati. Quindi siamo di fronte a un paradosso. Sembra che la nostra prosperità sia dovuta al fatto che viviamo in paesi.

Leggi anche: Rabbia per Fox News dopo il post di Graysvik: – La rete fascista

Le prime nazioni sorsero 5.000 anni fa, quando le élite riuscirono per la prima volta a sfruttare con la forza la popolazione nel tempo. Ciò è avvenuto attraverso la tassazione della produzione di grano e il controllo delle informazioni dopo l’invenzione della lingua scritta della Mesopotamia. Non è un caso che le prime nazioni sorsero poco dopo l’invenzione della lingua scritta nelle società agricole. produzione di grano Il linguaggio scritto sembra essere stato un presupposto necessario per la penetrazione dello stato.

Fino alla rivoluzione industriale, nessuno avrebbe potuto prevedere l’aumento della prosperità che abbiamo visto da allora. Al contrario, molti lo hanno condiviso Opinione Malthus Che un aumento della prosperità sia sempre seguito da una crescita della popolazione parallela all’aumento della prosperità per ogni persona in modo che alla lunga tutti rimangano poveri come prima (trappola malthusiana).

L’aumento della prosperità che abbiamo visto negli ultimi 2-300 anni non è stato intenzionale e in parte dovuto al fatto che l’Europa era divisa in centinaia di piccoli stati che erano in competizione tra loro. I paesi che hanno dato alla popolazione la massima libertà hanno sperimentato il maggiore aumento della prosperità. Queste nazioni libere tendono a vincere guerre a causa dell’aumento della ricchezza e ad agire come calamite per le persone delle nazioni non libere. Quindi la tendenza era quella di paesi con popolazioni libere e diritti di proprietà privata ben definiti conquistato paesi più autoritari. Ciò ha scatenato un aumento della prosperità senza precedenti nella storia. Questo aumento della prosperità non è dovuto a una pianificazione deliberata da parte delle autorità, ma al fatto che alcuni stati hanno ridotto l’interferenza pubblica nelle interazioni dei cittadini.

READ  Girjelatnja - Nuvttá girjewebinar - bokwebinar gratuitamente.

Le autorità non possono controllare lo sviluppo della società a beneficio a lungo termine della popolazione. L’enorme aumento della prosperità negli ultimi 2-300 anni è dovuto proprio a questo sviluppo non Era governato dalle autorità. Ci sono diverse ragioni per questo. In primo luogo, più di cento anni fa, Ludwig von Mises lo dimostrò conto finanziario Dipende dai diritti di proprietà privata, la possibilità di calcolo finanziario è un prerequisito sia per l’effettiva distribuzione delle scarse risorse che per l’ulteriore sviluppo sostenibile della prosperità. I meccanismi monetari assicurano che la ricchezza sia aumentata attraverso le informazioni veicolate da profitti o perdite. Le imprese pubbliche (monopolistiche) non hanno questa opportunità. Secondo, tutto Creatività Che si tratti di evoluzione biologica, immunità, apprendimento, scienza o economia, come risultato della libera partecipazione di attori indipendenti prova e fallisce. “A parte ciò che è già noto, non puoi fare altro che diventare cieco”, ha detto lo psicologo Donald T Campbell Ha scritto.

Questo segue da Il secondo principio della termodinamica Che è considerata da molti la legge fondamentale della natura. Il tentativo dello Stato di controllare lo sviluppo viola questa legge, ma è impossibile come costruire una macchina eterna e per lo stesso motivo. Il secondo principio della termodinamica pone dei limiti sotto controllo Lo sviluppo è sconosciuto alla stragrande maggioranza. Lo sviluppo volontario, invece, non ha limiti. In terzo luogo, la legge dei rendimenti decrescenti pone fine alla gestione dello sviluppo in un’area isolata. Prima o poi, l’ulteriore sviluppo degli animali sarà controllato. Quarta offerta la storia Questo governo centrale degli stati porta al decadimento mentre i paesi che rispettano la libertà della popolazione sperimentano una crescita. Pertanto, ci sono forti ragioni teoriche ed empiriche per cui lo sviluppo politicamente controllato è impossibile. La gestione delle epidemie, la politica energetica, la politica monetaria e una transizione verde sono quattro esempi recenti di grandi “soluzioni” che creano problemi significativi per molti.

anno Domini

Leggi anche: Antartide: nuovo record di temperatura con meno 11,5 gradi

READ  Play Magnus raccoglierà 10 milioni di dollari dalla società israeliana E24

La soluzione al paradosso di cui sopra è che gli stati con un controllo minimo, cioè gli stati che sono molto simili alle società anarchiche, hanno sperimentato una crescita significativa. Sfortunatamente, questo aumento della prosperità ha contribuito alla capacità degli stati di consolidare ancora una volta il loro dominio sulla popolazione a causa di ingenti entrate fiscali. I regolamenti sono esplosi negli ultimi 100 anni e le autorità ritengono di poter guidare lo sviluppo della comunità nella direzione “giusta”.

«I politici sono fiduciosi che tutte le sfide saranno risolte, il gioco d’azzardo sulla nazione è scommettere sul cavallo giusto“Ma non è possibile a lungo termine. Sperano che strumenti come sussidi, crediti d’imposta selettivi, prestiti al di sotto del mercato, finanziamenti governativi, partenariati pubblico-privato e regolamentazione selettiva guideranno le aziende private in quella che i politici ritengono sia la giusta direzione. Questa è una ricetta per la stagnazione.

Sfortunatamente, le tendenze oggi sono verso una maggiore globalizzazione e soluzioni tecnocratiche che includono la cooperazione tra lo stato e organizzazioni globali come le Nazioni Unite e il grande capitale (stakeholder capitalism). Questo sviluppo non è praticabile e inevitabilmente seguirà e finirà in crisi a meno che non si capisca abbastanza che uno sviluppo praticabile a lungo termine dipende da soluzioni decentralizzate e volontarie e da un futuro aperto con l’anarchia auto-organizzata, il modo storicamente preferito di vivere insieme, incombente a distanza.

Stato e coercizione sono due facce della stessa medaglia. La coercizione è lo strumento dei politici che non possono né contribuire alla prosperità della maggior parte delle persone. Non importa se gli strumenti sono proposti da politici di sinistra o di destra. La differenza è solo il ritmo dei percorsi di sviluppo. Non è il partito laburista (o i conservatori), ecco perché prosperiamo. Affrontare le epidemie mostra che le “democrazie liberali” hanno un potenziale autoritario molto maggiore di quanto la maggior parte delle persone pensasse in precedenza. È fondamentale per il futuro dei nostri figli e nipoti che smettiamo di credere alle misure coercitive di politici e tecnocrati. Sfortunatamente, questa fede nello stato è forte quanto la fede nel Dio del suo tempo.

Ha scritto un libro sulle chiacchiere: – In Norvegia, penso che dovremmo essere un po’ orgogliosi l’uno dell’altro (+)

.

Registrati per iscriverti
o
Sostienici in altri modi
Se vuoi che il reinsediamento rimanga un contrappeso ai media ben consolidati e supportati dallo stato in Norvegia.

Phipps 124526
conto bancario 1503.94.12826
breve messaggio “Ripristina(200, – di nuovo) 2474