Aprile 15, 2021

Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Ecco come le aziende italiane possono vaccinare i propri dipendenti contro il virus corona

Dopo un’uscita molto lenta, l’Italia ha fatto un ulteriore passo avanti nella sua strategia di vaccinazione e ha permesso alle aziende di ottenere posti di lavoro anti-governo per i propri lavoratori. Con i sindacati e il governo Firmato oggi Un protocollo specifico che consente ai dipendenti che vogliono vaccinarsi di ottenere una dose per la propria azienda. L’affare sta andando avanti Completa il protocollo Corona Antivirus Già accettato dalle aziende italiane negli ultimi mesi, e questo accelererà gli sforzi di infiltrazione vaccinale nel Paese.

Le vaccinazioni tra i lavoratori inizieranno a maggio e si svolgeranno parallelamente alla strategia vaccinale nazionale. La partecipazione sarà la stessa per aziende e dipendenti. Le aziende più piccole possono collaborare con aziende più grandi per facilitare la logistica e il tempo che i dipendenti dedicano alla vaccinazione può essere considerato orario di lavoro. Ogni lavoratore potrà usufruire del congedo per malattia se si verificano effetti collaterali nei giorni successivi al lavoro. Secondo il protocollo, tutti i dipendenti saranno vaccinati indipendentemente dal contratto di lavoro e indipendentemente dall’età: finora la strategia nazionale ha dato la priorità a coloro che hanno più di 80 e 75 anni. Infine, le aziende saranno responsabili dell’organizzazione e della creazione di siti di vaccinazione per i propri lavoratori.

“Ieri sera abbiamo fatto due passi importanti nella giusta direzione, credo. Abbiamo aggiornato il protocollo di sicurezza sul lavoro per la prevenzione del gozzo, e abbiamo messo a punto un altro accordo che consente alle aziende di accedere ai vaccini. […]. Questo è un passo importante verso il ripristino e il default […]. Ora possiamo guardare al futuro e garantire la sicurezza di un milione di lavoratori “. Commentato Ministro del Lavoro Andrea Orlando.

Anche il ministro della Salute Roberto Speranza ha condiviso la sua soddisfazione: “Andrea Orlando, l’accordo che abbiamo siglato con sindacati e aziende è un grande traguardo. Il protocollo del vaccino e il protocollo di protezione del governo aiuteranno a mantenere la salute in tutti i luoghi di lavoro. Solo se ci uniamo vinceremo questa guerra ”, ha detto Tweeted.

Nelle ultime settimane diverse aziende del Paese hanno individuato la propria disponibilità e volontà di partecipare alla campagna di vaccinazione Fornire i propri locali Per somministrare vaccini tra la popolazione generale. Alcune aziende hanno persino annunciato che lo avrebbero fatto È pronto per la produzione I vaccini stessi.

Attualmente, circa 1,5 milioni di dosi di AstraZeneca al giorno Le schede sono inserite nel sito della fabbrica dell’azienda americana Catland in zona Anacni (Roma), anche se la maggior parte della produzione di tutti i vaccini avviene all’estero. Secondo il premier Mario Draghi, la produzione locale sarà una componente chiave per l’uscita dell’Italia dall’epidemia. Secondo gli ultimi rapporti delle aziende italiane, potrebbe iniziare la produzione di vaccini nel Paese Entro i prossimi 3-4 mesi.

Ad oggi sono state vaccinate circa 8 milioni di persone in Italia – il 13,4% della popolazione totale – e circa il 6% (3,5 milioni) ha già ricevuto la seconda dose. Ad aprile, l’Italia dovrebbe iniziare a ricevere il vaccino Johnson & Johnson, che include i vaccini Pfizer / Bioentech, Moderna e Astrogenega già disponibili nel paese. Secondo i piani, l’Italia punta a vaccinare l’80% della sua popolazione totale entro la fine dell’estate. Entro la fine di questo mese, il paese prevede di raggiungere la sua piena capacità amministrativa.

“Controlliamo l’efficacia sia dei vaccini che dei punti vaccinali ad aprile e combiniamo consegne di vaccini solidi. Se questa organizzazione ci consentirà di raggiungere 500.000 vaccini al giorno entro la fine del mese, la campagna di vaccinazione sarà finita entro la fine di settembre. . ” Ha commentato Francesco Pavlo Figliolo, responsabile della strategia vaccinale.

READ  Gli hacker attaccano il marchio italiano di abbigliamento maschile Boogie Milano con un ransomware