Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Il Centro sollecita SC ad accelerare il caso contro la Marina italiana

Il Centro ha sollecitato la Corte Suprema a chiudere il caso dei marinai italiani in quanto le vittime sono state “risarcite” ed è ora una questione tra il governo indiano e quello italiano.

“Il risarcimento è stato pagato in relazione alle vittime”, ha detto il procuratore generale Tushar Mehta a un tribunale di tre giudici guidato dal presidente della Corte Suprema uscente dell’India SA Bobte. “Ora il caso deve essere risolto”, ha detto, esortando il tribunale a elencare rapidamente il caso. “C’è un’urgenza”, ha detto, aggiungendo che si tratta di una questione tra i governi indiano e italiano. Il caso è stato esaminato la prossima settimana.

Due marinai a bordo della nave da carico italiana Enrica Lexi sono stati uccisi da pescatori al largo delle coste del Kerala perché sospettati di essere pirati. La polizia del Kerala ha arrestato i due per aver dirottato una nave a Kochi, ma il caso è stato spostato sull’evento del centro, a seguito di una sequenza diplomatica tra gli stati. I Marines furono successivamente rilasciati su cauzione e autorizzati a tornare in Italia dopo che il governo di Modi raggiunse un’intesa con il governo italiano.

Tuttavia, lo scorso agosto il comitato di vigilanza ha stabilito che il governo dovrebbe garantire che le famiglie dei pescatori morti siano risarcite prima che il caso sia debitamente concluso. Mehta aveva assicurato alla corte che il Centro avrebbe assicurato il massimo risarcimento alle famiglie. Il tribunale ha quindi insistito sul fatto che non avrebbe chiuso il caso senza prima chiedere alle vittime e chiedere al governo di unirsi a loro come parti. Sebbene l’India avesse inizialmente richiesto la giurisdizione territoriale per l’incidente al largo delle coste del Kerala nel 2013, il Centro ha accettato un ordine del tribunale internazionale che il caso fosse ascoltato in Italia.

READ  Gli italiani proteggono Dante dal chiamare Shakespeare "anni luce" | Dante Aligeri