lunedì, Luglio 15, 2024

Economia e denaro | C’è una cosa in particolare che preoccupa il direttore di banca

Must read

Bertina Buccio
Bertina Buccio
"Lettore. Appassionato di viaggi esasperatamente umile. Studioso di cibo estremo. Scrittore. Comunicatore. "

(Il giornale on line): Elevata crescita dei prezzi e alti tassi di interesse, potrebbero essere tempi difficili per molte famiglie con un debito elevato in futuro. Ma il CEO di Nordea, Snorre Storset, dipinge un quadro di quanto stiano soffrendo le famiglie.

– Possiamo dividere i clienti in tre gruppi. Un gruppo sta attraversando un periodo difficile, molti clienti stanno andando bene e alcuni stanno iniziando a vedere opportunità. Vediamo che il numero di coloro che sono disposti a discutere del risparmio è aumentato del 50%, dice Storst a Netavien.

Ma peggiora per i mutuatari. Il tasso di interesse sulla politica della Banca di Norvegia salirà al 3,75-4%. In questo caso, un mutuo per la casa di 3 milioni di NOK costerebbe 30.000 NOK in più all’anno, tasse escluse.

Crescita ostinata dei prezzi

– Non è preoccupato per questo aumento dei tassi di interesse?

– Come ho detto, ci sono anche diversi gruppi tra i nostri clienti. Per chi è già in difficoltà, la situazione non migliorerà se i tassi saliranno. Ma l’inflazione è la sfida più grande.

Il tasso di interesse è impostato per abbassare l’inflazione, ma l’inflazione è molto ostinata. Molti gestiscono bene la situazione, ma richiede priorità impegnative, risponde Storst.

Nettavisen ha scritto lo scorso inverno che c’era stato un netto aumento del numero di clienti Nordea che richiedevano la libertà premium. Indica tempi economici più difficili.

ai livelli pre-pandemia

– Abbiamo visto un forte aumento all’inizio dell’anno, ma ora è più calmo. Il numero di persone che richiedono esenzioni dal premio rimane a livelli inferiori rispetto a prima della pandemia.

READ  La stagflazione spaventa gli investitori | finansavisin

– Ma molti clienti ci contattano per discutere dell’economia quotidiana e del costo delle cose. Nella nostra banca mobile abbiamo uno strumento di budget, e questo crea molto interesse, risponde il direttore della banca.

– Non hai paura dell’ondata di recupero crediti?

– Vediamo che il numero di fallimenti è leggermente aumentato, ma anche questo numero è a livelli inferiori rispetto a prima della pandemia di Corona. Potremmo aspettarci un’ondata nel settore della ristorazione, ma sembra difficile trovare un tavolo, spiega Storset.

Non ci sono alcune industrie che stanno lottando?

In misura molto ridotta. Ma quello che stiamo vedendo è che le prospettive di crescita sono molto più tranquille in alcuni settori, come i settori orientati al consumo come la vendita al dettaglio. Qui l’incertezza è diventata maggiore. Storset risponde a come il cambiamento del modello di acquisto stia, a sua volta, influenzando le aziende.

Risparmiare durante una pandemia

Dice che vedono i clienti beneficiare maggiormente dei crediti rispetto ai soldi risparmiati, ma durante la pandemia di corona sono stati risparmiati anche molti soldi extra, oltre 200 miliardi di NOK. Il capo di Nordea ritiene che molte persone abbiano più cose da fare in totale, ma fa nuovamente riferimento alla segmentazione dei clienti a tre vie.

– Quindi non vedi nuvole in cielo?

Le banche sono spesso alla ricerca di cose che possono andare storte. Ma al momento c’è una buona attività nell’economia norvegese e la disoccupazione è a un livello basso.

I comuni entreranno presto in un accordo salariale. La struttura nel settore era del 5,2 percento e, con un piccolo slittamento salariale, la crescita salariale totale quest’anno potrebbe essere del 5,5 percento. Con le attuali stime di crescita dei prezzi, la tendenza è verso un miglioramento dei salari reali. Ciò manterrà alto il consumo, afferma Storst.

READ  Il capo dell'analisi vede la demolizione record di navi portacontainer per salvare il mercato - E24

Anche Nordea Markets pubblica le sue nuove previsioni economiche il 9 maggio.

Non ci sono perdite su prestiti

Per ora, afferma Storst, non ci sono segni di perdite significative nei prestiti Nordea quest’anno. Nel primo trimestre, Nordea Norge ha effettuato rimborsi netti per 67 milioni di NOK. Ciò significa che gli storni di precedenti accantonamenti per perdite sono maggiori delle perdite per nuovi prestiti.

– Abbiamo pochissime perdite individuali e abbiamo ridotto il portafoglio esterno. Quindi vediamo che vengono presi accantonamenti non necessari, afferma Storst.

– È possibile vederci nello specchietto retrovisore, ma dialoghiamo molto con i nostri clienti. Sì, le prospettive sono deboli, ma non c’è clima di crisi, rassicura il presidente di Nordea.

Forte crescita dei prestiti

Nel primo trimestre, Nordea ha aumentato i prestiti alle famiglie del 3,5 per cento, calcolato come crescita annua. Ma la crescita dei prestiti alle imprese in Norvegia è stata di un enorme 10,4%, se la crescita continua per il resto dell’anno.

Come riassumerebbe il primo trimestre?

– È un trimestre con una continua crescita dei depositi e dei prestiti mentre prendiamo quote di mercato sia nel mercato personale che nel mercato aziendale. Abbiamo stabilito una buona collaborazione con Econa, che è diventata un buon cliente della banca.

DNB ha registrato profitti record nel primo trimestre. Nordea Norge non fornisce i propri numeri in quanto parte di un grande gruppo internazionale. Storst dirà solo che hanno avuto uno sviluppo positivo in Norvegia. In linea con l’aumento del tasso di interesse, hanno aumentato i loro guadagni sui depositi.

Il migliore in 16 anni

– A livello di gruppo, Nordea deve tornare al 2007 per trovare numeri così buoni, dice Storst.

READ  Il gigante della tecnologia ha aumentato le sue entrate del 70%.

– Ma c’è, in ogni caso, una forte concorrenza per i mutui. Per quanto riguarda i margini sui depositi, sono naturalmente più alti rispetto a un anno fa e sono diventati più normali. Tassi di interesse leggermente più alti sono migliori per le banche in termini di profitti.

More articles

Latest article