Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Eking continua a guidare come leader della Vuelta – ha battuto il record stabilito da Hushofd

Lo stato è aggiornato.

Venerdì, i corridori hanno abbandonato la distanza più lunga della Vueltaa quest’anno. Ben 203,7 chilometri attendono la tredicesima tappa. Era una tappa relativamente piatta, quindi non ci sono stati attacchi a Eiking nella partita complessiva.

Eiking e il resto dell’Intermarché erano davanti alla piazza principale e dominavano la fine del palco. Tuttavia, è esplosa lungo la strada quando i treni nemici hanno impostato la velocità.

Il norvegese è entrato 22°, 11 secondi dopo la vittoria del francese Florian Senchal.

Storico

Così, Ecking ha mantenuto la maglia rossa ricevuta dopo il tour di martedì. Stava lontano sui pendii della montagna il mercoledì e il giovedì.

Sabato, Eiking scrive la storia del ciclismo norvegese. Sarà quindi il primo norvegese a vestire la maglia rossa alla Vuelta a Espana in quattro tappe. Thor Hushovd ha guidato la grande gara di tre giorni nel 2006.

Eiking ha 58 secondi su Guillaume Martin e 1,56 minuti su Primoz Roglic in posizioni dietro di lui nella sintesi.

vittoria francese

Sénéchal ha vinto dopo un duello nemico con l’italiano Matteo Trentin. La sosta di venerdì è stata ripristinata con 29 chilometri rimanenti. Questa è stata la prima vittoria di un grande tour di Senchal.

– Sono molto contento. Per me e la mia famiglia, il vincitore ha detto all’organizzatore dopo la tappa.

Non ci si aspettava che chiedesse una mossa Deceuninck-Quick. L’olandese Fabio Jacobsen è il miglior corridore della squadra, ma ha avuto un problema meccanico con la moto prima del traguardo. Così, Sénéchal ha dovuto chiedere a favore del suo compagno di squadra.

READ  Tottenham e Arsenal non devono chiederselo: Manuel Locatelli ha fatto le visite mediche

Sabato, Eking è in attesa della tappa di True Beast, e dovrebbe esserci una grande competizione per indossare la maglia anche nella 15a tappa di domenica. La tappa, lunga oltre 165 chilometri, prevede due salite di classe I e di classe tre. Pertanto, può diventare rapidamente difficile per il 26enne.

(© NTB)