Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Emily Nearing, La brava ragazza |  Non è davvero un problema essere una “brava ragazza”.

Emily Nearing, La brava ragazza | Non è davvero un problema essere una “brava ragazza”.

commento Esprime le opinioni dello scrittore.

La notizia più importante di questa settimana è che a Emily Nehring, influencer alimentare, imprenditrice e celebrità Pharmin, è stata diagnosticata la “sindrome della brava ragazza” in un esame del sangue.

Come se la bontà fosse una malattia. Ebbene, o il dottore era pazzo oppure Nearing aveva frainteso.

In primo luogo, la sindrome della “brava ragazza” non è affatto nel libro diagnostico (per fortuna), e in secondo luogo, questo tipo di personalità non può essere determinato da un esame del sangue.

Essere una “brava ragazza” è un tipo di personalità, non una diagnosi.

Il tipo di personalità dovrebbe essere celebrato, non problematizzato.

Leggi anche: La constatazione della sindrome spinge il medico a rispondere: – Un'espressione terribile

Le ragazze intelligenti hanno un problema

Le ragazze intelligenti fanno girare la Norvegia. Sono loro che ricordano a tutti noi scadenze importanti o semplicemente risolvono il problema quando lo scoprono.

Le brave ragazze chiamano lunedì quando hanno promesso di chiamare lunedì.

Dove sarebbero gli affari norvegesi senza queste persone? Alcuni di loro sono anche uomini, per usare un eufemismo.

Le ragazze intelligenti dovrebbero ottenere lavori da capo più spesso e guadagnare di più.

Le ragazze intelligenti hanno un solo problema: sono così intelligenti che lasciano che gli altri compagni di classe, più dominanti, risplendano e si prendano il merito.

Ma se i loro capi sono abbastanza saggi, miglioreranno le ragazze e daranno loro salari migliori, solo perché sarebbe costoso per l’azienda se se ne andassero.

Ellen Orgasutter

Vuoi che le cose di Ellen vengano inviate direttamente nella tua casella di posta? clicca qui!

READ  Stjernekamp 2023 - Anteprima della stagione, 2 settembre - Recensioni e consigli

Ellen Orgasatter è docente di Risorse umane e vita lavorativa presso il Christiania University College e ha scritto numerosi libri sulla gestione del personale e sul diritto del lavoro. È attiva come conferenziere ed è apparsa in numerosi programmi su NRK e TV2, nonché in programmi di dibattito e notiziari, nonché in programmi di realtà e intrattenimento.

Oppressione delle donne a Renbecca

Il termine “brava ragazza” si riferisce alla disgustosa sensazione di essere brava.

Naturalmente, le brave ragazze possono avere problemi mentali, proprio come tutti gli altri. Ma questo deriva dal fatto che alcuni di loro sono soggetti a problemi psicologici, del tutto indipendenti dal fatto che siano anche buoni.

Quindi una bella storia su una “brava ragazza che va troppo oltre” è semplicemente una bella storia che potrebbe colpire qualcuno, ma non è così comune da poter essere classificata come un problema sociale.

Il termine brave ragazze non dovrebbe essere associato a nulla di negativo.

Quando il governo Solberg istituì una commissione pubblica sulle sfide dell’uguaglianza di genere tra i bambini e i giovani, nel rapporto che seguì continuarono a tornare al termine “brava ragazza” (N. 2019:19).

Il paradosso che le ragazze ottengono risultati migliori dei ragazzi a scuola, pur avendo allo stesso tempo maggiori problemi psicologici come depressione e ansia da prestazione, ha creato l'impressione che siano le stesse ragazze che ottengono buoni risultati (“buoni”), ad avere anche problemi psicologici. i problemi.

Ma questo è completamente sbagliato.

Piuttosto, le ragazze “non così brave” sono quelle che sono depresse e soffrono di ansia da prestazione, mentre le ragazze veramente brave ottengono ottimi risultati. Chiedi semplicemente a Nav. Non sono i riflettori della scuola a dominare le statistiche sulla disabilità tra i giovani uomini, né tra le ragazze.

READ  Suggerimenti sulle quote, Oddsen | Il norvegese ha giocato solo 12 minuti per questo club italiano orientato al gol

Il comitato dietro NOU 2019:19 ha citato ricercatori che ci hanno chiesto di smettere di usare la frase “brava ragazza”. L'espressione indica che c'è un problema quando le ragazze sono brave e in realtà non lo sono.

È pura oppressione femminile, che rende l'intelligenza delle ragazze un problema.

Brave ragazze: continuate così! Essere abili è solo ed esclusivamente positivo. Persone coscienziose e rispettabili, che hanno un buon controllo sulla propria vita, sono ciò che mantiene l'AS Norge in giro.


Emily Nehring è una “brava ragazza”

La stessa Emily Nearing è esattamente l'epitome dell'intelligenza.

Quando l'Oni di Askeland governava la cucina di Varmin, lasciava le pentole piene di cibo avariato, perché gli Oni pensavano che lavare i piatti fosse noioso. Era più interessata al fatto che la “guida” fosse bella che al completamento del compito settimanale.

Emily farebbe un lavoro molto migliore come capo chef.

Ma non lo lasciò fino alla fine del suo soggiorno.

Era perché Emily Nearing era una “brava ragazza” troppo umile per lasciarsi andare? No, questa responsabilità non ricade su di lei, ma su tutti gli altri a Farmin' Farm.

Il gruppo di celebrità che evitava i conflitti non si è mai seduto al tavolo per dire l'ovvio: lascia che Emily sia responsabile del cibo, perché fa un lavoro migliore di Unnie.

Mentre Emily è umile e abile, Oni era dominante ma pigra.

È responsabilità di tutti noi garantire che le persone più talentuose ottengano il massimo. Alza la bandiera e apri la strada alle brave ragazze!