lunedì, Luglio 15, 2024

Equinor sta perdendo terreno sul mercato azionario a causa dei massicci investimenti nelle energie rinnovabili

Must read

Bertina Buccio
Bertina Buccio
"Lettore. Appassionato di viaggi esasperatamente umile. Studioso di cibo estremo. Scrittore. Comunicatore. "

Quest’anno la quota di Equinor è più debole di quella di tutti i suoi concorrenti. Il motivo è il timore che l’amministrazione sprechi soldi in progetti non redditizi nel campo delle energie rinnovabili.

La versione breve

Il CEO di Equinor, Anders Opedal, ha ricevuto molte critiche dagli ambientalisti per non aver investito abbastanza nell’energia solare ed eolica.

D’altro canto, l’umore generale del mercato azionario è esattamente l’opposto.

I 120.000 azionisti della norvegese Equinor hanno perso molto quest’anno. La quota di Equinor sta facendo il peggio di tutti i suoi concorrenti.

In calo del 5% quest’anno

– Equinor afferma che fino al 2030 investirà circa 400 miliardi di corone norvegesi in energie rinnovabili. Questi sono numeri enormi.

Questo è secondo l’analista azionario John Olaison dell’agenzia di intermediazione ABG Sundal Collier. Segue Equinor da diversi anni.

– Ci sono due effetti negativi di questo. Nel breve termine, ciò significa che ci sarà solo un piccolo flusso di cassa libero da distribuire agli azionisti. La seconda è che il mercato non è sicuro della redditività di tali investimenti.

READ  Meloni propone tasse più alte per le aziende energetiche in Italia

Olaison non vede altra spiegazione per la scarsa performance del titolo quest’anno se non i massicci investimenti in fonti di energia rinnovabile.

Il prezzo del gas è leggermente diminuito all’inizio di quest’anno, ma ora è nuovamente aumentato. Quindi penso che il debole andamento del prezzo delle azioni sia quasi interamente dovuto agli investimenti nelle energie rinnovabili.

Il titolo è crollato bruscamente a febbraio, dopo che il management di Equinor ha parlato dei piani della società fino al 2035 (vedi riquadro della verità). Mentre le azioni di concorrenti come Exxon Mobil e Shell sono aumentate rispettivamente del 15 e dell’11% quest’anno, le azioni di Equinor sono scese del 5%.

Il titolo italiano Eni è stato l’unico ad avere avuto performance altrettanto deludenti.

– Le ambizioni devono essere ridotte

A molti concorrenti piace Bambino E coincidenzaHo premuto i freni. Hanno ridotto le loro ambizioni di crescita nelle energie rinnovabili. Anche la società statale Statkraft lo ha fatto di recente. Statkraft sta ora rallentando, soprattutto nell’eolico offshore e nell’idrogeno, a causa dell’aumento dei costi.

Gli analisti norvegesi che seguono Equinor ritengono che prima o poi il colosso del mercato azionario farà lo stesso.

– Con le rinnovate ambizioni che Equinor ha ora, devono acquistare più progetti o ridurre le loro ambizioni. Perché quello che c’è oggi nel portafoglio non è sufficiente per raggiungere gli obiettivi che si sono prefissati, afferma Theodor Sven Nielsen di Sparebank 1 Markets.

– Ma a meno che non siano disposti a scendere a compromessi sulla redditività, è solo questione di tempo prima che siano costretti a modificare le proprie ambizioni.

Puoi accedere ai premi

Non sono solo i 120.000 azionisti a rischiare di perdere a causa della scarsa performance delle azioni Equinor quest’anno.

READ  Il procuratore svedese ritiene che il norvegese possa aver avuto un movente finanziario per lasciare la donna morta nel congelatore

I bonus di gestione di Equinor sono strettamente legati alla performance del titolo rispetto ai suoi concorrenti.

I premi possono essere ridotti fino al 50% rispetto a quanto sarebbero altrimenti. Questo avviene se il prezzo delle azioni e il rendimento del capitale lo rendono significativamente peggiore rispetto ai concorrenti.

Il CEO Obidal è sotto pressione da parte degli azionisti privati. Ma i manager di Equinor che vedono influenzata la loro retribuzione potrebbero anche cercare di convincere Opedal a ridimensionare le sue ambizioni di crescita.

Ma può essere difficile.

Opedal ha ottenuto il posto migliore soprattutto perché era chiaramente il più aggressivo riguardo a ciò che Equinor avrebbe offerto in termini di crescita in quest’area. Nel frattempo, è improbabile che lo Stato norvegese, l’azionista di maggioranza, sia così preoccupato per gli sviluppi a breve termine del prezzo delle azioni, come lo sono alcuni azionisti privati.

Rivolgiti a Ørsted o Statkraft

Oggi Equinor riunisce le attività di petrolio, gas e investimenti nelle energie rinnovabili nello stesso gruppo. Così fanno i concorrenti. Tuttavia, gli analisti sperano che Equinor alla fine separi i due.

“Separando le fonti di energia rinnovabile, avremo una visione migliore della redditività di questo campo”, afferma Olaison.

– Diventerà una società quotata abbastanza grande. Secondo la mia valutazione, ora parliamo di un’azienda che vale 60 miliardi di corone norvegesi, afferma Sven Nielsen.

Ci possono essere due alternative preferibili all’estrazione solo da fonti energetiche rinnovabili:

  • Prova ad acquistare il colosso danese delle energie rinnovabili Ørsted.
  • Integrazione degli investimenti rinnovabili di Equinor con le attività eoliche e solari di Statkraft.

Ma non si crede che una di queste opzioni possa essere realistica nei prossimi anni.

Olaison di ABG Sundal Collier spera, tuttavia, che Equinor dia priorità alla qualità rispetto al volume nelle energie rinnovabili.

– Equinor vuole essere coinvolta in tutto ciò che riguarda le fonti energetiche rinnovabili. Ciò vale per l’energia solare, eolica onshore e offshore, per l’idrogeno e per le batterie. Ora nel mercato azionario c’è il timore che si sprechino soldi in progetti sbagliati solo per raggiungere i propri obiettivi.

More articles

Latest article