sabato, Giugno 22, 2024

– Era l’ombra di me stesso

Must read

Jolanda Alfonsi
Jolanda Alfonsi
"Specialista del web. Avvocato freelance del caffè. Lettore. Esperto di cultura pop sottilmente affascinante."

Foto: Tammy Arroyo/PA Images e O’Connor/PA Images

La cantante Elle King, 34 anni, ha detto che era “completamente distaccata” quando intendeva onorare la regina del country Dolly Parton, 78 anni.

King ha ricevuto critiche diffuse quando è apparsa ubriaca durante un concerto al Grand Ole Opry di Nashville a gennaio. Doveva esibirsi lì il giorno del 78esimo compleanno di Parton.

I video mostrano King che scherza con le parole a “Marry Me” nello stesso momento in cui si riferiva a se stessa dal palco come “fottutamente ubriaca”.

In un’intervista con il comico Chelsea Handler sul podcast Dear Chelsea, King ha discusso dell’incidente, scrivendo HuffPost.

-In quel periodo ho vissuto qualcosa di molto pesante e doloroso nella mia vita. Quel giorno è stato un grande giorno in termini di ciò che avevo passato e di ciò che sta ancora accadendo. King afferma, secondo il sito web, che soffro di un grave disturbo da stress post-traumatico.

Ammette di essere ubriaca

Oltre a ciò, l’artista country nominata agli Emmy afferma di essere completamente fuori controllo:

– Quel giorno non ho mangiato né dormito per diversi giorni. Ero davvero sopraffatto. Ero solo l’ombra di me stesso.

READ  - Il periodo più buio della mia vita - VG

King e Handler hanno condiviso una clip dal podcast Instagram.

Secondo Elle King, la performance è arrivata all’improvviso: secondo quanto riferito le è stato chiesto di cantare per Parton solo tre ore prima dell’inizio del concerto quando l’artista che avrebbe dovuto essere l’headliner si è ritirato.

E così è stata Elle King ad esibirsi due volte.

La star dice che la prima festa sarebbe dovuta andare bene, ma durante la seconda aveva bevuto troppo prima.

“Ero completamente distaccato al 100%”, spiega King.

Umile nuova arrivata: Elle King sul tappeto rosso ai Grammy Awards 2022 Foto: Jordan Strauss/AP/NTB

– Prova dell’esistenza degli angeli

Poi è crollata sul pavimento dello spogliatoio e ha pianto. Il giorno successivo, i video sono diventati virali.

– Insultare è una descrizione del re.

Si dice che abbia poi scritto lettere alla sede del concerto e alla stessa Dolly Parton.

Si dice che la regina del paese l’abbia consolata:

– È la prova dell’esistenza degli angeli. Mi ha rivolto alcune parole gentili e ha detto: “Beh, se Dolly non è pazza, perché dovrebbe esserlo il mondo?

RAUS VETERANO: Dolly Parton durante uno spettacolo nel marzo di quest’anno. Fotografia: Amy Harris/AP

A febbraio, la Parton ha difeso il suo collega più giovane e ha esortato i fan a dimenticare l’incidente.

È una ragazza fantastica e ha attraversato alcune cose difficili ultimamente”, ha detto Barton.

– Ho imparato molto. Perdoniamo, dimentichiamo e andiamo avanti perché sentiva che questo era peggio di tutti gli altri.

Guarda il video: la canzone country di Morten Ramm

More articles

Latest article