Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Forse questa stanzetta di Pompei conteneva l’intera famiglia di schiavi

I nuovi ritrovamenti mostrano le drammatiche differenze tra ricchi e poveri nell’antica Pompei.

A 700 metri dall’antica città di Pompei in Italia, sono state esposte parti della villa.

Insieme a Pompeo, la villa fu sepolta in cenere nel 79 d.C. Quando il vulcano Vesuvio eruttò.

Gli archeologi hanno scavato la villa dal 2017. Ora hanno scoperto una nuova stanza.

Forse era la misera stanzetta che inseguiva gli schiavi che lavoravano nella villa.

La camera vista dall’alto.

tre letti

Nella stanza c’erano tre letti. La lunghezza di due di loro era di 1,70 metri. Quest’ultimo era più piccolo e probabilmente apparteneva a un bambino. Forse c’era una famiglia che viveva qui.

La stanza si trova accanto alla stalla dove sono stati trovati i resti di tre cavalli morti durante l’eruzione vulcanica.

La stanza è stata trovata vicino alla stalla.

La stanza è stata trovata vicino alla stalla.

Gli archeologi hanno anche trovato un carro di lusso nelle vicinanze. È decorato con ornamenti e ovali che potrebbero essere stati usati durante feste e sfilate, secondo un articolo precedente In Ars Tecnica.

Nella stanza degli schiavi, in una cassa di legno sono stati trovati una parte per un carro su un letto e altro equipaggiamento per cavalli. Quindi possono avere, tra le altre cose, incarichi di lavoro relativi ai cavalli.

stanza affollata

“Questa è una finestra sulla pericolosa realtà di persone che raramente compaiono nelle fonti storiche scritte quasi esclusivamente da uomini d’élite”, afferma il direttore Gabriel Zustregel, direttore del Parco Archeologico di Pompei a Comunicato stampa.

È un caso in cui l’archeologia ci aiuta a scoprire una parte del mondo antico di cui sapevamo poco, ma che è ancora molto importante.

Zuchtriegel nota che la stanza era angusta e sembrava essere un incrocio tra una stanza e un ripostiglio.

La stanza era di 16 metri quadrati. C’erano vasi e pentole in uno degli angoli che venivano usati per la conservazione.

La piccola stanza aveva tre letti e due scaffali in un angolo.

La piccola stanza aveva tre letti e due scaffali in un angolo.

Due corpi sono stati precedentemente trovati nella villa

Sotto i letti sono stati trovati alcuni oggetti personali: utensili da camera che fungevano da latrine, ciotole e brocche.

La stanza contrasta con le belle e decorate sale delle ricche stanze di Pompei. Guarda un’animazione di come appariva la casa del finanziere Caecilius Iucundus all’interno.

Gli archeologi hanno precedentemente trovato due uomini nella stessa villa dove ora è stata scavata una nuova stanza. I ricercatori ritengono che uno di loro potrebbe essere stato uno schiavo, in base all’abbigliamento e allo scheletro che indossa. L’altro credeva che fosse un uomo ricco e che potesse essere stato il padrone di casa.

non finito

Gli archeologi non hanno ancora terminato gli scavi nelle aree che furono sepolte sotto le ceneri nel 79 d.C.

Nel 2018 sono stati trovati resti umani che attestano una drammatica fuga quando ceneri e massi sono piovuti su Pompei. Un uomo potrebbe aver tentato di fuggire, ma è stato colpito alla testa e ucciso da una grossa pietra.

READ  Asilo nido privato