Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Forza dopo la sosta: le ragazze della pallamano sono pronte per la finale dei Mondiali

Norvegia – Spagna 27-21 (11-11)

La pallamano femminile norvegese ha raggiunto la finale dei Mondiali dopo 27-21 contro la Spagna.

È stato emozionante nel primo tempo ed era 11-11 all’intervallo, ma la Norvegia ha messo in campo il suo potere nella ripresa e ha battuto i padroni di casa.

Scambio di giocatori: – Era la migliore in Norvegia

– Certo che sono soddisfatto e felice. Siamo arrivati ​​in finale e sappiamo quanto ci vuole per arrivarci. Ma il manager della squadra nazionale Thorer Hergersson cita Viaplay ma siamo ancora incompleti.

Hergeirsson crede di aver invitato gli spagnoli alla partita, il che è in parte spiegato dal fatto che era molto tempo che non incontravano questo tipo di avversari.

– Sono un po’ disordinato e disordinato. Vogliamo molto poco. Hergerson pensa che stiamo esaurendo la pazienza, stiamo bruciando alcune possibilità e abbiamo ancora pochi tiri svogliati.

– Pensa che li abbiamo fatti entrare in partita verso la fine perché abbiamo smesso di lavorare correttamente al contrario.

– Mi vergogno di me stesso

Prossimo Francia

Nella finale di domenica attende la Francia, che in prima serata ha battuto la Danimarca 23-22. Francia e Norvegia sono le repliche della finale del Campionato Europeo dello scorso anno.

L’ultimo avversario con un messaggio chiaro alla TV 2-Bredeli: – È un segreto!

– È dura. Li abbiamo incontrati molte volte – e molte volte in queste situazioni. È una squadra molto forte che conosciamo così bene e loro conoscono noi, afferma Carrie Pratt-Dell per TV 2.

– È un classico. Sono così emozionato. Non vedo l’ora di vederli in video, ma li ho osservati un bel po’ per tutto il tempo. Sono bravi e hanno molti buoni giocatori, quindi la partita è abbastanza aperta, dice Nora Mork a TV 2.

READ  - Non mi sento sotto pressione. Mi vergogno - VG

La Norvegia punta al suo primo oro ai Mondiali dal 2015.

capocannoniere divertente

Nora Mork è stata la capocannoniere della Norvegia con otto valide contro la Spagna.

– Era un po’ come previsto. Abbiamo preso prima il loro ritmo. Ero completamente calmo per una pausa. Stava a noi trovare il ritmo e registrare qualunque cosa stessimo attraversando. C’erano superfici dure lì dentro, ma siamo usciti dopo la pausa, ci sentivamo efficienti e Catherine (Lundy) è stata fantastica, dice Nora Mork per TV 2.

La Norvegia è stata in vantaggio per gran parte del primo tempo. Dopo 18 minuti di gioco, la squadra di Thorir Hergeirsson passa in vantaggio con il punteggio di 7-3.

La Spagna passa al 5-1 con Paula Arcos in vantaggio, mettendo in difficoltà la Norvegia, che consente agli spagnoli di andare all’intervallo. Pochi secondi prima della fine del secondo tempo, Jennifer Gutierrez ha segnato il pareggio per la Spagna con il punteggio di 11-11.

– C’è stata un po’ di tensione e tensione per un po’ alla fine del primo tempo. Abbiamo controllato molto bene la partita, anche se non siamo andati molto lontano, ha detto Hergeirsson a TV 2.

– Giocato come se fossimo sotto

Nella ripresa è stata la Norvegia a partire meglio ea battere un po’ la Spagna. A metà girone, la squadra norvegese è in vantaggio di quattro gol ed è 20-16.

A cinque minuti dalla fine della partita, la Norvegia era in vantaggio 24-17. Poi gli spagnoli hanno segnato solo un gol negli ultimi 10 minuti, grazie a una splendida giocata di Catherine Lundy nella porta norvegese.

READ  Sci di fondo, snowboard | sto già soffrendo. Insieme ad altri concorrenti di Johaug

Le ragazze norvegesi hanno finalmente vinto 27-21 dopo un secondo tempo impressionante.

– Abbiamo parlato un po’ di non giocare come se fossimo sotto. A volte sembrava così, perché eravamo esausti. Stiamo migliorando nel lasciarci andare un attacco e una difesa alla volta, afferma Kari Brattset Dale per TV 2.