Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Gli infermieri stanno perdendo un giorno libero questo Natale:

– I reparti e le infermiere con cui ho parlato sono molto tristi e molto frustrati, afferma Anita Borstad, infermiera di terapia intensiva e hostess di negozio presso UNN a Tromsø.

Mercoledì, 30 infermieri di terapia intensiva dell’ospedale di Tromsø hanno ricevuto un messaggio di testo dal loro leader. Ha detto che hanno perso un giorno libero a Natale.

– Davvero non se lo aspettavano. Hanno fatto un sacco di straordinari e si sono davvero alzati in piedi e non vedevano l’ora che arrivassero le vacanze di Natale, dice Borstad.

Requisiti gratis

Il motivo per cui 30 su 133 infermieri di terapia intensiva hanno perso giorni di riposo è la difficile situazione operativa nelle unità di terapia intensiva, secondo GNI Bertheussen, capo del personale dell’UNN.

– Abbiamo avuto a lungo grandi sfide associate alla copertura di tutti i ranger. Quindi, abbiamo detto ai nostri inquilini che dovrebbero considerare se possono prendersi tutti i loro giorni di vacanza, anche se ora stiamo entrando in una vacanza in cui capiamo che i dipendenti vogliono del tempo libero, dice Bertiussen.

La richiesta: sta chiedendo un aumento del programma di turni, secondo Berthussen all’UNN. Foto: Teri Pedersen

I giorni di riposo che gli infermieri perdono sono le ferie o altri giorni di ferie a cui ha diritto il dipendente. Secondo Bertheusen, questi giorni di vacanza saranno posticipati se non saranno autorizzati a cancellarli quest’anno.

Borstad crede che la sfida possa essere risolta in modo più intelligente.

Alta pressione, poca compensazione

Piuttosto che negare alle infermiere un giorno libero, Borstad crede che potrebbe essere sciolto volontariamente.

Stampa: Secondo Borstad, ci sono pazienti in tutte le stanze dell'unità di terapia intensiva.  Foto: Karen Anna Clip/TV2

Stampa: Secondo Borstad, ci sono pazienti in tutte le stanze dell’unità di terapia intensiva. Foto: Karen Anna Clip/TV2

– Sarebbe stato meglio se fossimo stati ben compensati per entrate aggiuntive. Questo è il modo in cui lo facciamo andare altrimenti. Se le persone non scelgono guardie extra, dice Borstad, non lo faranno.

Lei crede che questo farà perdere agli individui una scintilla.

Borstad parla dell’alta pressione sul reparto di terapia intensiva, con pazienti in tutte le stanze. I reparti utilizzavano persino stanze precedentemente inutilizzate per i pazienti per fare loro spazio.

Abbiamo i nostri gruppi nel reparto COVID-19. Abbiamo un’alta pressione da altri pazienti, abbiamo bambini, abbiamo due pazienti su una macchina cuore-polmone che richiede la presenza di due infermiere per spiegare la situazione sotto pressione, dice Borstad.

Venerdì, 14 pazienti con infezione da COVID-19 sono stati ricoverati all’UNN di Tromsø.

Mystar vola a casa

Borstad parla anche dei suoi colleghi che sono stati costretti a riprenotare i biglietti aerei che li avrebbero portati a casa a Natale.

Abbiamo anche colleghi dei paesi vicini che sono felici di rimandare il viaggio di ritorno. Questo ha gravi conseguenze per molti.

Il direttore delle risorse umane afferma di comprendere la frustrazione dei dipendenti che hanno già lavorato così tanto questo autunno.

— Ma è un caso operativo difficile e, per garantire la sicurezza del paziente, siamo costretti a fare questo passo, afferma Pertiussen.

Descrive anche l’Unità di terapia intensiva per la stampa, dove siamo stati costretti a ridistribuire gli infermieri di altre unità alle unità di terapia intensiva.

Stiamo anche provando altri schemi che motiveranno gli infermieri a voler lavorare di più per un aumento delle tariffe.

READ  Può riempire una piccola stanza di gas tossici in un minuto