Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Fughe di notizie: è così che Putin assicurerà la sua influenza nei paesi vicini

Fughe di notizie: è così che Putin assicurerà la sua influenza nei paesi vicini

Vuoi influenzare i vicini: il presidente russo Vladimir Putin ha elaborato piani su come ottenere influenza nei paesi vicini.

“Gli uomini d’affari devono essere sedotti da contratti lucrativi e i politici filo-russi devono essere trattati con condiscendenza”. La strategia del Cremlino trapelata, secondo i media, mostra che è così che la Russia manterrà la sua influenza negli Stati baltici.

pubblicato:

  • Il quotidiano svedese Expressen, insieme ad altri media, ha rivelato i piani trapelati dal Cremlino per salvare l’influenza della Russia in Estonia, Lettonia e Lituania.
  • L’obiettivo è ridurre la presenza e l’influenza della NATO e rafforzare l’influenza e la cultura russa
  • I metodi includono il sostegno e la sponsorizzazione di politici filo-russi, la creazione di società e organizzazioni che promuovono narrazioni filo-russe e la diffusione della propaganda russa.
  • La Russia vuole anche preservare le reliquie sovietiche della seconda guerra mondiale.
  • I primi ministri dei paesi baltici confermano di essere a conoscenza dei documenti trapelati e lo definiscono un attacco alla democrazia.

Il giornale svedese Esprimere con un gruppo media europei e americani Hanno attraversato quelle che chiamano fughe di notizie dall’amministrazione Putin a Mosca.

In precedenza hanno discusso di come la Russia intende conquistare il vicino paese della Bielorussia, così come A.S Guerra ibridaGuerra ibridaCiò significa che il conflitto è una combinazione di operazioni militari convenzionali e mezzi irregolari come attacchi informatici, sabotaggio, terrorismo e le cosiddette operazioni di influenza. Contro il paese più povero d’Europa, la Moldavia.

Piani trapelati

Ora Expressen descrive come la cosiddetta Russia stia lavorando per salvare la sua influenza in Estonia, Lettonia e Lituania, mentre sappiamo che molti paesi vicini stanno prendendo le distanze dalla Russia.

READ  La calotta glaciale della Groenlandia potrebbe essersi sciolta il 20% in più di quanto pensassimo - NRK - Klima

I piani saranno elaborati dalla Direzione per la cooperazione internazionale, parte dell’amministrazione presidenziale di Putin, collegata, tra l’altro, ai servizi di sicurezza e intelligence russi.

Il giornale ha scritto che hanno a che fare con obiettivi e rischi fino al 2022, 2025 e 2023.

Sponsorizzerai i politici

L’obiettivo generale dovrebbe essere quello di ridurre la presenza e l’influenza della NATO e di rafforzare l’influenza e la cultura russa.

Alcuni dei metodi discussi ruotano attorno al sostegno e alla sponsorizzazione di politici in questi paesi che sono positivi nei confronti della Russia, nonché alla creazione di società e organizzazioni in paesi che potrebbero promuovere segretamente narrazioni filo-russe.

Gli studenti di lingua russa dovrebbero essere invitati in Russia e diffondere la propaganda della cultura russa. Va menzionata anche la presunta discriminazione nei confronti dei russofoni.

Vogliono anche lavorare per la conservazione dei monumenti sovietici della seconda guerra mondiale, ha detto il giornale, vedendo la demolizione di statue o di questi monumenti come una minaccia.

E hanno scritto che queste sono strade riconoscibili dalla Moldavia e dalla Bielorussia.

contratti vantaggiosi

Secondo i media, la Russia intende attirare la lealtà di persone influenti negli stati attraverso lucrosi contratti commerciali.

Collaborare con uomini d’affari estoni per offrire alla Federazione Russa l’opportunità di aprire loro il mercato russo in caso di correzione positiva della politica estera di Tallinn nei confronti di Mosca. Si dice nel documento sull’Estonia, scrive Expressen.

Attenzione: il primo ministro estone Kaja Kallas afferma che loro e altri paesi dovrebbero cercare di influenzare, soprattutto ora che ci sono elezioni in molti paesi.

– Tattiche prese dal KGB

I primi ministri di Estonia, Lettonia e Lituania sono stati autorizzati a vedere il contenuto dei documenti trapelati prima che venissero pubblicati.

READ  Bruciare il Sacro Corano e bruciare libri | Dove è vietato bruciare libri, vengono uccise più persone

Il primo ministro estone Kadja Kallas non è stato sorpreso.

– L’Estonia ei nostri alleati e partner di lunga data riconoscono l’interesse della Russia nell’usare tali tattiche per raggiungere i propri obiettivi e cercare di affermare la propria influenza in altri paesi, dici.

– È la classica Russia, e molte delle loro tattiche sono prese direttamente dal KGB, aggiunge.

Il primo ministro lituano Ingrida Simonetti osserva che le strategie sono state scritte nel 2021, prima dell’invasione dell’Ucraina, e parti di esse potrebbero ora essere obsolete.

Sottolinea l’indipendenza energetica come una parte importante della risposta del Baltico alle minacce russe.

Ma il documento rileva specificamente che la disconnessione della rete elettrica russa è un potenziale pericolo per i paesi vicini.

Nessuna sorpresa: il primo ministro estone Kaja Kallas, il primo ministro lettone Krisjanis Karens e il primo ministro lituano Ingrida Simonet affermano di conoscere il loro vicino e sono pronti a tentativi di influenza.

– Conosciamo il nostro vicino

– Abbiamo deliberatamente sottovalutato la presenza della Russia e gli interessi dei suoi alleati in Lettonia, e nella nostra sfera economica e mediatica, al fine di ridurre le possibilità di influenza del nostro vicino orientale sul corso politico scelto in Lettonia, afferma Simonetti.

Il primo ministro dell’Estonia descrive i piani russi come un attacco alla democrazia.

– Non sorprende che il Cremlino stia cercando di attaccare le democrazie cercando di minare l’integrità delle elezioni, usando la corruzione come arma, diffondendo disinformazione e minando l’unità tra gli alleati, ha detto.

Sottolinea che quest’anno ci sono le elezioni in molti paesi e ritiene che si dovrebbe essere più vigili contro i tentativi di influenza.

READ  La guerra in Ucraina: - - Ha paura di perdere la vita

– Conosciamo il nostro vicino. La nostra missione è condividere continuamente la nostra conoscenza delle azioni della Russia, costruire la resilienza e resistere ai tentativi di influenza diretti e indiretti della Russia.

– Abbiamo dovuto rafforzare le nostre difese per contrastare tutte le minacce, comprese le minacce ibride. È anche importante discutere queste questioni pubblicamente, afferma Klass.

pubblicato: