Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Giugno è stato il mese più caldo di sempre in Nord America – VG

ONDATA DI CALORE: le persone stavano facendo il bagno in una fontana fuori dal municipio di Edmonton ad Alberta, in Canada, quando la temperatura ha raggiunto i 37 gradi il 30 giugno. Foto: JASON FRANSON / The Canadian Press

Il Nord America ha appena avuto il giugno più caldo dall’inizio delle misurazioni. In Europa, giugno di quest’anno è stato il secondo mese più caldo, secondo i ricercatori dell’Unione Europea.

Inserito:

Il mese che ci siamo lasciati alle spalle è stato di recente particolarmente caldo negli Stati Uniti occidentali e in Canada, così come in Finlandia e nella Russia occidentale, i paesi dell’Unione Europea al servizio del cambiamento climatico. Copernico.

Nella provincia canadese della Columbia Britannica, a giugno è stato stabilito un caldo record per tre giorni consecutivi. L’area era di 1,2 gradi più alta del normale per il periodo 1991-2020.

Queste ondate di calore non si verificano nel vuoto. Lo scienziato del clima Julian Nicholas of Copernicus afferma che si verificano in un mondo in cui il clima si sta riscaldando e maggiori sono le probabilità che si verifichino.

– Quello che è successo in Canada è stato un grande salto rispetto ai record precedenti. Questi record di temperatura sono un potente promemoria di come il cambiamento climatico sta influenzando le nostre vite, afferma Carlo Bontempo, direttore copernicano.

Il servizio fornisce rapporti mensili, tra l’altro, sulle temperature dell’aria e del ghiaccio marino. Copernicus raccoglie dati da satelliti, aerei e stazioni meteorologiche in tutto il mondo.

caldo e secco

Anche a Helsinki è stato stabilito un record di calore. La capitale finlandese non vedeva un mese così caldo a giugno da quando ha iniziato a tenere le statistiche nel 1844. Le temperature medie più alte a Mosca nel mese di giugno non sono mai state misurate prima. Anche nel nord della Siberia le temperature estive erano molto elevate.

READ  Amazonas: - - vicino al punto critico di non ritorno

“Le ondate di calore in Nord America, Russia occidentale e Siberia settentrionale sono solo l’ultimo esempio di una tendenza che dovrebbe continuare in futuro associata al riscaldamento globale”, afferma lo scienziato del clima Nicholas.

In molti luoghi in Europa, a giugno è stato anche più secco del solito. Anche parti degli Stati Uniti, del Canada, del Sud America e della Cina hanno subito meno piogge del solito. Negli Stati Uniti occidentali e in Canada sono scoppiati diversi incendi.

Incendio: i vigili del fuoco della British Columbia in Canada hanno avuto più che abbastanza da fare a giugno e all’inizio di luglio a causa del caldo record. Il 3 luglio, l’esercito canadese era pronto ad aiutare a spegnere più di 170 incendi nella parte occidentale della provincia. Foto: BC Wildfire Service

Caldo invernale in Nuova Zelanda

Anche in tutto il mondo, quest’anno giugno è considerato tra i mesi più caldi di giugno. Solo tre volte prima giugno è stato più caldo: 2016, 2019 e 2020. Giugno 2021 condivide il quarto posto con giugno 2018.

Di recente, anche la Nuova Zelanda ha riportato il giugno più caldo mai registrato. Secondo il NIWA State Research Institute, la temperatura media nel mese invernale nell’emisfero australe era di 10,6 gradi Celsius. È di due gradi in più rispetto alla norma di 30 anni e di 0,3 gradi in più rispetto al record precedente, stabilito nel 2003 e toccato nel 2014.

D’altra parte, l’Antartide è stata più fredda del solito negli ultimi 30 anni.