Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Gli Stati Uniti non lasciano l’Afghanistan finché tutti gli americani non sono fuori – NRK Urix – Notizie e documentari stranieri

l’ultimo:

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha affermato che gli Stati Uniti continueranno a schierare le proprie forze in Afghanistan fino a quando tutti gli americani non saranno fuori dal paese.

Ci sono tra i 10.000 ei 15.000 cittadini statunitensi in Afghanistan al momento. Inoltre, gli Stati Uniti vogliono evacuare fino a 65.000 afgani.

Ora ci sono circa 4.500 soldati americani in Afghanistan che assisteranno nell’evacuazione.

Biden in realtà ha detto che tutte le loro truppe saranno fuori dal paese entro il 31 agosto, ma il contrario Lettere di notizie Sono autorizzati a rimanere più a lungo, se necessario.

Il presidente degli Stati Uniti d’America, Joe Biden.

Foto: Elisabeth Frantz/Reuters

Se tutte queste persone verranno evacuate entro il 31 agosto, il lavoro dovrà essere svolto ancora più velocemente, secondo Biden.

– Se riusciamo a far uscire cinque o settemila persone al giorno. Allora possiamo realizzarlo, dice.

Ma Biden non è l’unico a volere i suoi connazionali. Da quando i talebani hanno conquistato Kabul domenica 15 agosto, è stato così Caos all’aeroporto della capitale.

Regno Unito, Germania, Francia e Spagna sono tra i paesi che hanno evacuato di più, ma sono molto indietro rispetto agli Stati Uniti.

La Gran Bretagna prevede di evacuare 1.000 persone al giorno, secondo BBC.

Le autorità britanniche temono che non avranno il tempo di evacuare tutti i loro cittadini prima che gli Stati Uniti ritirino le loro forze, scrive guardiano Si riferisce a fonti del governo britannico e dell’intelligence britannica.

Secondo il quotidiano, i britannici temono di non poter continuare ad evacuarli, se gli americani non saranno più presenti.

Le forze statunitensi sorvegliano gli afgani all'aeroporto di Kabul.

Le forze statunitensi sono in servizio lunedì all’aeroporto di Kabul.

Foto: Chakib Rahmani/Associated Press

Questo è il numero di sfollati da diversi paesi finora, secondo una panoramica di Reuters:

  • Stati Uniti d’America: Ha evacuato più di 5.200 persone negli ultimi giorni, di cui 2.000 solo giovedì.
  • Gran Bretagna: 1200 persone, compresi gli afgani.
  • Germania: 900 persone, di cui 100 afgani.
  • Francia: 209 persone, di cui 184 afgani.
  • Spagna: 53 persone.
  • Olanda: Ha evacuato 35 cittadini. Prevede di evacuare più di 1.000 dipendenti afgani.
  • Danimarca: 84 persone
  • Ungheria: 26 cittadini
  • Polonia: 50 persone
  • Repubblica Ceca: 46 persone, compresi gli afgani.
  • Giappone: 12 persone dalla loro ambasciata
  • Australia: 26 persone, compresi gli afgani. Dice che è improbabile che portino fuori tutto il loro personale afghano.
  • India: 170 persone
  • Tacchino: 552 cittadini
  • Svizzera: Piani per evacuare 230 dipendenti afgani

Mercoledì il ministro degli Esteri In Eriksen Soered ha annunciato la presenza di cinque espatriati presso l’ambasciata a Kabul e nove persone dei servizi igienico-sanitari delle forze armate. tornato in Norvegiadopo essere stato evacuato dall’Afghanistan. Sono ancora in corso i lavori per evacuare il personale locale dell’ambasciata.

Il Dipartimento di Stato ha visto un’enorme richiesta dopo che i norvegesi in Afghanistan hanno dovuto registrarsi. Ora chiede loro di mantenere la calma.

– La situazione fuori dall’aeroporto è caotica e pericolosa e rappresenta una grande sfida per una partenza sicura. Pertanto, si consiglia a tutti di mantenere la calma e di attendere ulteriori informazioni su un possibile orario di partenza, ha detto a NTB il direttore delle comunicazioni del Dipartimento di Stato Trud Mosaide.

Il ministero degli Esteri sta lavorando 24 ore su 24 per assistere i cittadini norvegesi che vogliono lasciare l’Afghanistan in aereo da Kabul, secondo il capo delle comunicazioni. Chiunque si sia registrato per essere in Afghanistan deve essere contattato.

Fuori dai cancelli dell’aeroporto, grandi folle di afgani si stanno ancora radunando nella speranza di ottenere un posto su un aereo fuori dal Paese.

Molte persone vengono all’aeroporto perché circolano voci in città secondo cui una volta superato il muro, sarai sicuramente evacuato dalle forze straniere. Indipendentemente dal fatto che tu abbia un reale bisogno di protezione, riferisce il giornalista della NRK Yama Walasmal, che si trova a Kabul.

Ciò porta a un collo di bottiglia, che rende difficile anche i dipendenti norvegesi e locali Passa i cancelli nell’area della stazione.

Dodici persone sono state uccise all’interno o nelle vicinanze dell’aeroporto da quando i talebani hanno preso il controllo di Kabul domenica.

Un gruppo di persone si è radunato all'aeroporto di Kabul.  Lontano vedi un aereo americano.

Lunedì un gruppo di persone si è radunato fuori dall’aeroporto di Kabul.

Foto: Chakib Rahmani/Associated Press

Un portavoce dei talebani ha detto a Reuters che le morti sono state causate da persone investite o colpite da arma da fuoco.

Alle persone che si sono radunate fuori dai cancelli viene chiesto di tornare a casa se non hanno il diritto di lasciare il Paese.

– Non vogliamo fare del male a nessuno in aeroporto, dice il portavoce, che non vuole dare un nome.

Giovedì mattina, l’ospedale da campo norvegese ha confermato a NRK che molti dei feriti sono stati trasferiti fuori dall’aeroporto all’interno dell’aeroporto e sono in cura dalle forze mediche norvegesi all’interno dell’aeroporto.

I talebani impongono la sicurezza all’esterno e cercano di controllare la folla con mano pesante. Il giornalista della NRK ha affermato che i soldati stavano sparando in aria, frustando e picchiando le persone, e hanno anche sparato bruscamente sulla folla uccidendo diverse persone.

Secondo la BBC, solo gli stranieri fuggono attraverso i posti di frontiera talebani. Gli afgani vengono fermati, anche se hanno i documenti di viaggio.

La gente si riunisce fuori dall'aeroporto di Kabul.

Una guardia giurata cerca di mantenere la calma tra la folla radunata fuori dall’aeroporto di Kabul.

Foto: AP

All’interno delle mura la situazione sembra più calma e l’evacuazione è in pieno svolgimento. I talebani e gli Stati Uniti, che si combattono da 20 anni, stanno ora lavorando insieme per facilitare un’evacuazione sicura.

Soldati americani pesantemente armati e combattenti talebani stanno a pochi metri di distanza e parlano tra loro, ha detto.

Intanto, giovedì 19 agosto, i talebani celebrano la Giornata della liberazione dell’Afghanistan. La data si riferisce al giorno in cui il paese ottenne l’indipendenza dalla Gran Bretagna nel 1919.

I talebani celebrano questo giorno dichiarando la vittoria sugli Stati Uniti.

Oggi celebriamo la libertà dalla Gran Bretagna. Allo stesso tempo, abbiamo anche costretto un’altra arrogante potenza mondiale, gli Stati Uniti, a lasciare la nostra terra santa, l’Afghanistan, ha detto giovedì un portavoce dei talebani, secondo l’Associated Press.

Diverse persone issano grandi bandiere afgane a Kabul.

Giovedì a Kabul si celebra la Giornata della liberazione dell’Afghanistan.

Foto: MP Kohsar/AFP

Diverse persone sono state uccise giovedì durante la celebrazione della Giornata della liberazione dell’Afghanistan nella città di Asadabad. Un testimone oculare dice a Reuters.

Il testimone ha affermato che i combattenti talebani hanno sparato a persone che sventolavano la bandiera nazionale.

Non è chiaro se le persone siano morte a causa dei proiettili o se siano state investite a morte quando le persone sono fuggite in preda al panico.

Tali manifestazioni, in cui le persone hanno sventolato la bandiera nazionale afgana, hanno avuto luogo giovedì in diverse altre città afgane.

per me Il New York Times Più di 200 manifestanti si sono radunati a Kabul prima che i talebani venissero dispersi.

READ  - Momento storico - VG