Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Gli utenti NICFI si muovono per ridurre e invertire le perdite delle foreste tropicali

Sono passati quasi nove mesi da quando il Ministero del Clima e dell’Ambiente (NICFI) Addebitato Contratto internazionale per KSAT, Planet e Airbus. Dal lancio dell’alleanza, le iniziative in tutto il mondo hanno sfruttato gratuitamente immagini satellitari ad alta risoluzione delle regioni tropicali del pianeta e hanno contribuito a salvare le foreste tropicali del mondo migliorando al contempo i mezzi di sussistenza. Chi vive dentro e vicino alle foreste. .

Per raggiungere gli obiettivi del programma di dati satellitari NICFI, l’iniziativa si è concentrata su diversi approcci: partnership del settore privato come modo per abilitare catene di approvvigionamento prive di deforestazione; Partnership significative con paesi forestali critici per dimostrare che è possibile agire a livello nazionale, e quindi sostenere gli impegni dell’Accordo di Parigi; Iniziative multilaterali per garantire progressi verso REDD+ e un uso sostenibile del suolo; E sostenere organizzazioni di volontariato, istituti di ricerca e organizzazioni della società civile per promuovere la ricerca scientifica, lo sviluppo e l’apprendimento attraverso esperienze sul campo.

La seguente serie di storie mostra come le ONG e i governi di tutto il mondo si stanno muovendo per ridurre e invertire la perdita di foreste tropicali.

a partire dal Iniziativa forestale centrafricana (Abbastanza) Un’iniziativa di partenariato tra una coalizione di donatori e sei paesi partner, tra cui la Repubblica Centrafricana, la Repubblica Democratica del Congo, la Repubblica del Camerun, la Repubblica del Congo, la Repubblica della Guinea Equatoriale e la Repubblica del Gabon. Ora utilizza i dati Planet NICFI per convalidare e classificare i fattori di deforestazione e degrado forestale per proteggere le foreste dell’Africa centrale nel bacino del Congo. Questo lavoro è fondamentale per migliorare la mappatura, la gestione e la rendicontazione della copertura del suolo. Secondo Remy D’Annunzio, coordinatore nazionale per il monitoraggio delle foreste per l’Africa, le Nazioni Unite e l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura, REDD+, “Ovunque ci sia degrado forestale in Africa centrale, ci manca un degrado significativo, anche facile da rilevare, con nient’altro che il pianeta. -Dati NICFI” . In collaborazione con l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura, CAFI organizza seminari regolari con professionisti tecnici di tutti e sei i paesi membri e oltre per supportare il loro lavoro con i dati NICFI-Planet, inclusa l’assistenza nell’implementazione di approcci di serie temporali ravvicinate al monitoraggio dei dati e classificazione. deterioramento nel tempo.

Il Ministero dell’Ambiente e dello Sviluppo Sostenibile della Colombia (IDEAM) ha scoperto che i dati NICFI-Planet aiutano a ridurre l’incertezza nelle stime dei cambiamenti nell’area del carbonio e delle foreste e a verificare le mappe nazionali della copertura del suolo nelle condizioni di archiviazione e monitoraggio. Si aspettano che i dati di livello 2 (scene) contribuiranno in particolare ai sistemi di allerta precoce della deforestazione e al rispetto della legislazione e delle convenzioni sulla deforestazione. Nelle parole di IDEAM, “Il Ministero dell’Ambiente e dello Sviluppo Sostenibile della Colombia, attraverso IDEAM, utilizza i tre livelli di accesso disponibili attraverso il programma dati NICFI: Planet’ Visual e SR Basemaps, così come l’Airbus Archive e Planet Scenes. Gli obiettivi sono migliorare le stime storiche e monitorare i cambiamenti nella zona forestale, che mira, tra l’altro, a misurare la deforestazione di un paese, la facilità di rilevamento e risposta agli incendi boschivi e il contributo all’interpretazione dei cambiamenti nella copertura del suolo, tra gli altri aspetti del monitoraggio degli ecosistemi lavoro.”

La Repubblica Democratica Popolare del Laos (Laos PDR) sta lavorando per ridurre le emissioni da deforestazione e deforestazione (REDD+) che ha promesso nei suoi impegni dell’Accordo di Parigi. Hanno firmato un accordo con il Forest Carbon Partnership Fund (FCPF) della Banca mondiale per ricevere pagamenti basati sulle prestazioni per queste emissioni ridotte. Il requisito principale è lavorare per ridurre l’incertezza nelle stime delle emissioni dovute al degrado forestale dovuto al disboscamento selettivo e alla coltivazione spostata. Il Scarica lo strumento di downgrade Geo-Dash dalla piattaforma Earth Online Era essenziale per questa attività. Il signor Kamkhong del Dipartimento per l’inventario e la pianificazione delle foreste della Repubblica democratica popolare del Laos ha dichiarato: “Collect Earth Online ora fornisce molti tipi di immagini (PlanetScope, Sentinel-1 e Sentinel-2) in diversi periodi di tempo, quindi possiamo comprendere il cambiamento storico della copertura del suolo. .precisamente.”

Un’altra iniziativa, SERVIR, un progetto di sviluppo congiunto tra la NASA e l’Agenzia statunitense per lo sviluppo internazionale, fornisce ai decisori locali gli strumenti, la formazione ei servizi di cui hanno bisogno per lavorare su questioni sensibili al clima. In particolare, i team regionali di coordinamento scientifico per l’Africa occidentale e l’Amazzonia si sono interessati a mettere in pratica i dati NICFI-Planet per raggiungere obiettivi chiave per le foreste e il clima.

Prendiamo, ad esempio, i progetti di monitoraggio dell’ecosistema Server in Ghana e Perù, due regioni in cui le foreste sono minacciate dalla deforestazione su piccola scala e dal degrado forestale associati all’estrazione artigianale dell’oro e al disboscamento selettivo. Con i dati con la più alta risoluzione spazio-temporale disponibili attraverso il programma dati NICFI, questi progetti Ora meglio equipaggiato per rilevare il degrado legato all’estrazione minerariaAiuta a identificare le operazioni illegali e le aree di destinazione per la ricrescita. Parlando dei dati satellitari, Emile Sherrington, coordinatore scientifico regionale del SERVIR per l’Africa occidentale e specialista in indagini territoriali, ha dichiarato: “L’accesso ai dati di osservazione della Terra a un livello di dettaglio più fine e con una frequenza più elevata sta già aprendo nuove opportunità per il monitoraggio dell’uso del suolo e servizi di monitoraggio degli ecosistemi”.

Questa mappa di calore mostra il maggior numero di quadrati trasmessi in tutti i paesi con dati satellitari ad alta risoluzione accessibili tramite il software di dati satellitari NICFI. a lui attribuito: KSAT

Poiché i governi di tutto il mondo hanno un impatto nella riduzione delle perdite delle foreste tropicali, anche le ONG e le istituzioni educative stanno avendo successo nei loro sforzi.

Ad esempio, l’Osservatorio sui conflitti e l’ambiente utilizza i dati di Planet-NICFI per valutare lo stato attuale della perdita di foreste nelle aree di conflitto. trovare lavoro Le perdite forestali sono aumentate del 10% nel 2020 nelle aree con conflitto attivo, equivalenti a circa 1,1 megatoni di anidride carbonica.

Haka Indonesia utilizza i dati per verificare gli avvertimenti sulla deforestazione; calcolare la variazione dell’area forestale; Identificare le risorse delle forze dell’ordine per la deforestazione illegale e dare priorità alle attività di conservazione e ripristino

K Condividi Team Haka Indonesia, “Utilizziamo le immagini satellitari di Planet per convalidare gli avvisi. È importante nella polizia ed è anche utile dare priorità al nostro lavoro: dove dovremmo proteggere e dove dovremmo mirare alla ricrescita”.

Allo stesso tempo, Amazonica è por la Amazonia Usa i dati Approvazione della deforestazione e dell’applicazione della criminalità forestale nella regione di San Martín nel sud del Perù durante Centro per il cambiamento globale e la sostenibilità In Messico, i dati Planet-NICFI vengono utilizzati nel bacino di Usumacinta tra Guatemala e Messico per stimare il cambiamento nell’area forestale dovuto alla deforestazione e al degrado forestale, nonché altri cambiamenti nella copertura del suolo.

Altri usi di questi dati sono stati utilizzati da Università di Miami Formazione delle autorità locali e delle ONG ai tropici sul rilevamento degli incendi boschivi, sulla mappatura degli incendi provocati dall’uomo e sullo sviluppo di linee guida per la loro gestione. “Una delle cose grandiose dei dati Planet-NICFI è che sono davvero geo-corretti e referenziati. I mosaici sono molto utili per comunicare il cambiamento, specialmente nelle aree nuvolose”, ha affermato un rappresentante dell’Università di Miami.

L’Amazon Conservation (ACCA) integra scienza, innovazione e società per preservare l’Amazzonia andina, utilizzando il cloud computing, algoritmi di intelligenza artificiale e immagini ad alta risoluzione per studiare e scoprire nuove frontiere. decomposizione e deforestazione A causa di attività di disboscamento, estrazione mineraria e antincendio. Inoltre, nell’ambito delle attività di osservazione della Terra e dell’attuale collaborazione con SERVIR-Amazonia e Spatial Information Group (GIS), hanno sviluppato la piattaforma RAMI per visualizzare, scaricare e convalidare avvisi di mining basati su radar utilizzando dati ad alta risoluzione. L’obiettivo dell’ACCA è consentire al Ministero dell’Ambiente peruviano e alle parti interessate di migliorare l’accuratezza, l’accuratezza e l’efficienza nel rilevamento della deforestazione mineraria creando una catena di prove forensi in modo che i pubblici ministeri o i giudici possano applicare meglio la legge ambientale. .

Questi esempi di governi e ONG di tutto il mondo sono un piccolo esempio del lavoro svolto per aumentare la trasparenza e la responsabilità nei paesi con foreste tropicali che porta a migliori politiche per la gestione e l’uso sostenibile delle foreste. Infine, questo lavoro non solo proteggerà le foreste stesse, ma anche le popolazioni indigene e altre specie da cui dipendono le loro vite.

Se lavori per ridurre e invertire la deforestazione tropicale, visitateci Per ulteriori informazioni sul programma dati satellitare NICFI.