Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Grazie a Dio per il lavoro dei tuoi sogni

Grazie a Dio per il lavoro dei tuoi sogni

Una notte, a 14 anni, ho sognato che avrei lavorato nel commercio etico. Ho letto di quanto siano bassi i loro stipendi nell’industria tessile e ho pensato che fosse molto ingiusto. I miei sogni erano spesso caotici, ma questo sogno era molto chiaro. Quindi, quando mi sono svegliata, ho pensato che doveva essere un sogno di Dio, dice Elaine Scar. Ha già raccontato la storia del suo sogno e del lavoro dei suoi sogni Articolo su Krigsropet.

Alcuni anni dopo, Skar aveva ancora dei dubbi sull’opportunità di candidarsi per il design industriale alla Scuola di Architettura e Design di Oslo (AHO).

– Ero preoccupato che sarebbe stato difficile trovare lavoro come designer, ma la mia fede mi ha aiutato a scommettere e a candidarmi per il design industriale. Non vedo alcun conflitto tra la fede nella scienza e la fede personale. Per me, ha senso che ci sia un Creatore, e non significa che non sia accaduto attraverso l’evoluzione.

Leggi anche il movimento studentesco sull’altruismo effettivo

Ha fatto crescere la sua cover per cellulare

Durante i suoi studi, Scar ha piantato il suo sogno di lavorare con il trading etico. lei Vincitore del premio studentesco Per un design sostenibile con una ricetta su come coltivare la tua copertura portatile dai rifiuti alimentari con cellulosa batterica.

– Ha anche spiegato che lo stesso metodo può essere utilizzato per fare gli assorbenti, riferendosi al fatto che 870.000 ragazze in Kenya saltano la scuola ogni mese a causa della mancanza di assorbenti e biancheria intima. Oggi, sette anni dopo, sono impegnata nel commercio etico con le donne keniote.

READ  Sicurezza e preparazione, rifugio | Preparati a Kefalua e nel resto del comune


Ecco alcune donne keniote che hanno ricevuto aiuto da altri e dall’Esercito di salvezza di auto-aiuto. Le donne realizzano cesti con le fibre della pianta di sisal, che raccolgono con una falce nella loro zona. Foto: sabbia di Haakon.

Grazie al Codice di Trasparenza per “Game Changer”

La nuova legge sulla trasparenza è entrata in vigore in Norvegia dal 1° luglio di quest’anno. Le grandi aziende sono ora tenute a condurre valutazioni di due diligence in linea con Linee guida dell’OCSE Per le multinazionali. Un’analisi della gravità delle violazioni dei diritti umani fondamentali e delle condizioni di lavoro dignitose in vari settori dell’attività dovrebbe essere condotta internamente, nelle catene di approvvigionamento e con altri partner commerciali, secondo Autorità norvegese per i consumatoriaffidato il compito di dirigere e vigilare sulla legge.

Con il Transparency Act, tutti possono richiedere informazioni alle aziende su come gestiscono gli effetti negativi effettivi e potenziali valutati nelle valutazioni di due diligence. Anche i consumatori ordinari possono promuovere tali Requisiti di informazione.

La Norvegia è ora al centro del commercio etico con le leggi sulla trasparenza più rigorose del mondo. È stato un punto di svolta e lo possiamo vedere chiaramente anche nell’afflusso di nuovi membri nella nostra organizzazione. circa un terzo Delle nostre aziende associate che hanno risposto al nostro sondaggio hanno ricevuto richieste su come funzionano con la Legge sulla trasparenza, il che è positivo perché mostra che la legge è in uso, afferma il responsabile marketing e comunicazione di Commercio Etico in NorvegiaEspen Otaker.

Aiutare le donne a uscire dalla prostituzione

Il membro di Tekna Ellen Skaar dice che lavora con l’aiuto di auto-aiuto.

READ  Uno spazio per l'apprendimento: ecco come potrebbe essere

– Bangladesh e Kenya sono i nostri paesi di produzione con un totale di circa 1.000 persone che fanno regali e oggetti per interni a mano. Costruiamo alla giusta velocità e vendiamo principalmente in Norvegia e negli Stati Uniti. I produttori sono spesso persone che hanno perseguito l’Esercito della Salvezza perché hanno lottato per lavoro e reddito. Ad esempio, abbiamo aiutato molte donne a uscire dalla prostituzione.

Donna del Bangladesh ricamata


Lucky è venuta al Centro dell’Esercito della Salvezza in Bangladesh nel 2008. È una delle produttrici degli altri. Lucky dice che l’assistenza di auto-aiuto le ha dato l’opportunità di dare ai suoi figli un’educazione migliore di quella che aveva lei stessa. Foto: Mark Yan

Guarda il video con Lucky qui.

Il lavoro ha un nome Aharon È il concetto internazionale di commercio etico ed equo dell’Esercito della Salvezza. Scar è responsabile della progettazione di prodotti e marchi in altri.

Mi occupo di sviluppo prodotto, cataloghi, ricerche di mercato e follow up di responsabili di produzione in Bangladesh e Kenya. Nello sviluppo del prodotto, traduco le tradizioni artigianali locali e le materie prime in un linguaggio di design adatto ai consumatori in Europa e negli Stati Uniti.

A volte Scar deve frustrare i produttori.

Ci sono diversi limiti a quello che può essere definito un buon traguardo in Norvegia e Kenya. Non possiamo assorbire cose che non vendono se vogliamo essere finanziariamente sostenibili. Se fai fatica ad avere abbastanza cibo a tavola, può essere difficile capire che il blu non è proprio giusto. Ma dobbiamo creare una cultura con una buona finitura in modo da poter vendere a un prezzo più alto, e questa è la base per i produttori per guadagnarsi da vivere.

READ  I tacchi alti e i piedi da elefante fecero riflettere Cecily