Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Gunhild Stordalen: – Voglio confessare

Attivista per il clima, medico e fondatore di EAT Gunhild Stordalen (43) Parla spesso ad alta voce di clima e ambiente.

Da tempo ha smesso di mangiare carne, è passata a un’auto elettrica e ha ridotto i voli, ma c’è una cosa che Stordalen ha fatto e aveva la coscienza a pezzi.

Onestamente: In una delle sue ultime interviste prima della notizia della rottura, Gunhild Stordalen ha parlato candidamente del sostegno che ha ricevuto da Peter Stordalen durante la malattia. Video: Norvegia TV.
Mostra di più

– confessione

Domenica mattina, la 43enne ha condiviso un video su Instagram con i suoi 196.000 follower in cui ha affermato che tutte le procedure non necessarie sono terminate.

“Voglio fare un riconoscimento e un impegno personale. Perché è qualcosa di cui non sono orgoglioso e non si allinea con chi voglio essere e cosa faccio. E quelle sono le mie ‘abitudini di acquisto'”, inizia il video.

Inoltre, l’attivista per il clima dice di sapere quanto sia inquinata l’industria della moda e crede che non ci sia soluzione se non quella di fermare quella che viene spesso definita “moda veloce” – dove le nuove tendenze sono prodotte in serie a basso costo.

“Dobbiamo cambiare il modello di business in cui riutilizziamo e ricicliamo tutto. Voglio farne parte. Quindi non comprerò cose nuove di cui non ho più bisogno”.

Stordalen fa grandi promesse nel video e d’ora in poi solo gli elementi essenziali come biancheria intima e scarpe da corsa verranno acquistati nuovi. Tutto il resto deve essere acquistato usato o preso in prestito.

Nel campo dei commenti, molti follower hanno preso parola che Stordalen è fonte di ispirazione, e alcuni dicono che dovrebbero anche far parte della shopping station.

tempo di riposo: Peter e Gunhild Stordalen hanno annunciato che la coppia si starà separando dopo 14 anni. Intervista di Expressen.
Mostra di più

– Seduto dentro

Durante il video, la 43enne ha scritto che raccontandolo ai suoi follower, avrebbe dovuto implementarlo.

READ  - Ti amo - VG

– È passato molto tempo, racconta Stordalen a Se og Hør.

È sempre stata consapevole di quanto sia inquinata l’industria della moda, ma credeva che fosse meglio comprare vestiti costosi e di qualità.

Ma nonostante il fatto che Stordalen cercasse di fare meno acquisti, le tentazioni erano spesso troppo grandi e gli abiti casual tornavano a casa.

Stordalen era probabilmente più interessata della media al clima e all’ambiente, e quando si è posta la domanda: “Cosa sto facendo di cui mi vergogno?” “Shopping” è stata la risposta.

Ma ora c’è un limite a questo.

– Non posso tirare fuori una nuova borsa adesso, dice con una risata.

non riuscivo a dormire

Stordalen ammette che in precedenza si sentiva molto “pettine di carne” e “pettine di mosche”, ma è stata in grado di scrollarsi di dosso apportando cambiamenti drastici al suo stile di vita.

Ora non mangia carne anche se principalmente per motivi di salute e guida il più lontano possibile, vola solo durante il lavoro e prende i treni il più lontano possibile.

lacrime bagnate: Emily Stordalen ha recentemente rotto entrambi i timpani in “Kompani Lauritzen”, il che significa che non può partecipare a uno dei compiti. L’ho preso molto sul serio. Video: TV 2
Mostra di più

Ora l’ultima vergogna, la “vergogna dello shopping”, sarà scomparsa e Stordalen pensa che funzionerà.

Fu l’incidente in particolare che fece decidere a Stordalen di smettere di agire inutilmente.

– La scorsa settimana sono andata nel mio negozio preferito e ho comprato una nuova borsa per i vestiti estivi. Quando sono tornato a casa ho pensato: “Cosa hai fatto adesso?” , ha detto, aggiungendo che quella notte non le era permesso dormire.

READ  Questi sono i partecipanti al prossimo programma di Master of Masters

Il giorno successivo, ha restituito i vestiti e ha dato i soldi a Remake, un’organizzazione che lavora per porre fine al fast fashion.

– Mi piacciono le cose belle

Sebbene la 43enne non senta che le sue azioni siano fuori controllo, lo descrive come una dipendenza.

– Mi piacciono le cose belle e hanno un bell’aspetto, ma non le sopporto più, dice di vedere e sentire.

Tuttavia, ammette che ora non comprerà qualcosa di nuovo, non necessario per il resto della sua vita con gioia mista a orrore.

Ma anche se Stordalen non compra più cose nuove, può comprare vestiti usati, rimodellare quelli vecchi e prendere in prestito dagli amici.

– Un amico viene ora a prendere in prestito un vestito fino al 17 maggio. Incoraggerò il gruppo di amici a prendere in prestito di più in futuro.

Leggi anche: Emily Stordalen: “Mettere in azione il bullismo”