Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Handelsbanken: – Ciò consente un forte aumento dei tassi di interesse

Mercoledì la Federal Reserve ha tenuto la sua tanto discussa riunione sui tassi di interesse. È stato deciso che lo schema di acquisto di sostegno sarà drasticamente ridotto, allo stesso tempo che il tasso ufficiale degli Stati Uniti sarà aumentato dopo la fine degli acquisti di sostegno.

Lettera Haukete

Marius Gunsholt Hof, capo dell’analisi presso Handelsbanken, pensa che questo sia stato un annuncio ottimistico sui tassi della Fed.

“Il ritmo della riduzione degli acquisti di carta (QE) sta raddoppiando, il che significa che gli acquisti sono stati completati entro febbraio. Ciò offre alla Fed maggiore flessibilità per aumentare i tassi di interesse”, ha scritto Gunsholt Hof in un aggiornamento.

Non esclude che il primo rialzo dei tassi arriverà già a marzo.

Handelsbanken pensa che ci sia stato un chiaro cambiamento nella Federal Reserve, che ora è più preoccupata per l’inflazione. Le previsioni sull’inflazione di fondo sono state ben riviste sia per quest’anno che per il prossimo e il termine “provvisorio” è già stato abolito.

“Dobbiamo anche notare che nello stesso periodo la Federal Reserve ha abbassato le stime sulla disoccupazione. Ciò consente un forte aumento dei tassi di interesse. La nuova previsione mediana mostra che ora prevede tre aumenti dei tassi nel prossimo anno. Un chiaro aggiustamento al rialzo da il precedente, poiché le aspettative mostravano a malapena un aumento nel 2022”, scrive il capo del dipartimento di analisi.

Il FOMC presume che ci saranno altri tre aumenti dei tassi di interesse nel 2023 e poi due nel 2024.

aumento del mercato azionario

La notizia ha però portato a un forte rialzo della borsa di New York. L’ampio indice S&P 500 è aumentato dell’1,6%, il Dow Jones dell’1,1%, mentre il Nasdaq, ad alto contenuto tecnologico, è aumentato del 2,2%.

READ  Se difendi la natura, molte persone si arrabbiano

DNB Markets ritiene che la reazione del mercato sia stata sorprendente.

“Prima della riunione della Fed, il mercato azionario era nervoso, soprattutto negli Stati Uniti, ma ieri ha preso una svolta completa. I titoli di settori particolarmente sensibili all’aumento dei tassi di sconto stanno tornando alla grande”, ha scritto DNB Markets in un aggiornamento.