Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

I manifestanti di tutto il mondo chiedono libertà di azione e controllo

La grande riapertura è stata frammentata e divisa, con molte riserve. Fa arrabbiare una persona.

La polizia ribelle si trasferì da Parigi. Sabato si sono svolte manifestazioni di massa contro le misure di incoronazione in diversi luoghi della capitale francese.

Un anno e mezzo di chiusure e restrizioni stanno divorando persone.

I tassi di infezione globali sono diminuiti drasticamente a maggio e giugno. Ma la panoramica mostra che la tendenza si è invertita a luglio Reuters. La voce della variabile delta si prende gran parte della colpa.

In diversi luoghi, le autorità stanno valutando l’estensione o l’introduzione di nuovi blocchi. In molti posti, ora le persone devono vaccinarsi o ottenere un passaporto vaccinale verde per mangiare fuori e godersi la città.

Ha causato un trabocco di trofei per alcuni.

La polizia antisommossa ha preso d’assalto la manifestazione di venerdì e ha guidato centinaia di manifestanti con i camion. Grandi proteste anche in Italia. Tutti i paesi hanno mostrato un forte aumento della curva dei contagi nelle ultime settimane.

Protestare contro le bollette

“Libertà! Libertà!” I manifestanti riuniti in Place de la Bastille, a est del centro di Parigi, hanno gridato slogan sabato.

La celebrazione è stata una delle tante tenute nella capitale francese e in altre città.

Lo stesso giorno, i legislatori del paese si sono seduti e hanno discusso se fosse necessario un vaccino per gli operatori sanitari e un passaporto vaccinale verde per cenare in un ristorante.

Il passaporto verde per i vaccini è la prova che si applica in tutta l’Unione europea. Dimostra che hai ricevuto una vaccinazione contro la malattia coronarica o sei stato malato di virus.

La parola “Liberte”, libertà, è stata scritta su molti degli striscioni e delle bandiere che le persone hanno portato con sé alle manifestazioni di Parigi di sabato 24 luglio. Questa manifestazione ha avuto luogo presso la Torre Eiffel ed è stata organizzata dal National Patriots Party.

I sondaggi di opinione mostrano che molti francesi sostengono le richieste. Sono i rapporti dell’agenzia di stampa AP. Ma alcuni sono imbarazzanti. Questi sono quelli che sono venuti sabato per protestare.

I manifestanti rappresentano molte parti dello spettro politico. Molti di loro hanno legami con la destra radicale e il movimento di protesta dei gilet gialli.

La maggior parte dei posti è andata bene. Ma nella parte orientale di Parigi sono scoppiati scontri tra manifestanti e polizia, e la polizia ha usato gas lacrimogeni.

Rispetto alla persecuzione degli ebrei

L’Italia ha assistito sabato alle proteste a Roma e Milano. Anche qui i manifestanti si oppongono alle persone che devono esibire la tessera delle vaccinazioni per visitare un ristorante, una palestra o altri luoghi pubblici.

Martedì, le autorità hanno deciso di introdurre l’obbligo per un passaporto di vaccinazione il 6 agosto, è stato annunciato Reuters.

“Il passaporto verde è fondamentale per noi in modo da poter mantenere aperte le imprese”, ha detto ai giornalisti il ​​​​premier Mario Draghi all’epoca.

Diverse centinaia di manifestanti che si sono radunati sabato in piazza del Popolo nel centro di Roma non sono d’accordo. Tra l’altro gridavano “libertà” e “lotta di resistenza”, scrive l’agenzia di stampa italiana Adnkronos.

Diverse centinaia di persone hanno partecipato sabato 24 luglio in piazza del Popolo a Roma. Ad agosto hanno protestato contro l’obbligo del passaporto Green Corona per visitare un certo numero di luoghi pubblici.

– Mostriamo opposizione al passaporto del vaccino verde. Un manifestante ha detto all’agenzia di stampa che non siamo contro un vaccino, ma crediamo che questa misura danneggerà l’economia.

Sia a Roma che a Milano c’erano manifestanti che credevano che il trattamento dei non vaccinati assomigliasse al massacro di sei milioni di ebrei durante la seconda guerra mondiale.

Un manifestante zingaro ha confrontato il passaporto vaccinale verde ricevuto dagli ebrei dal regime nazista tedesco.

A Milano un manifestante teneva in mano un manifesto a forma di Stella di David, simbolo ebraico. Ha detto: “Non vaccinato = ebreo”.

Il passaporto verde del vaccino è simile ai documenti di identità che il regime nazista tedesco ha dato agli ebrei, secondo questo manifestante che ha protestato a Roma sabato 24 luglio.

Nuove chiusure in Australia

A Sydney, la città più grande dell’Australia, diversi manifestanti sono stati arrestati sabato dopo scontri con la polizia. Migliaia si erano radunati nel centro della città con cartelli che dicevano “libertà” e “verità”, scrive AP.

Sydney è chiusa da quattro settimane. Ai residenti non è permesso uscire di casa senza un valido motivo.

Sabato a Sydney, in Australia, ci sono state grandi proteste contro le chiusure e altre misure di Corona.

“Questa è una democrazia e di solito sostengo il diritto delle persone a manifestare”, ha detto il ministro della Sanità Brad Hazzard dopo le proteste di sabato.

– Ma al momento abbiamo tassi di infezione molto alti. Allo stesso tempo, ci sono persone che pensano che sia giusto uscire e stare insieme a una manifestazione.

Ci sono state anche manifestazioni a Melbourne.

“Non si tratta di un virus, ma del pieno controllo delle autorità sui cittadini”, ha affermato sullo striscione.

Vaccini richiesti

Le persone in Europa e in altre parti del mondo hanno regolarmente manifestato contro i blocchi, le vaccinazioni e altre richieste legate alla pandemia.

Le proteste si sono svolte anche sabato a Mosca.

E nonostante il fatto che le autorità in Inghilterra abbiano allentato quasi tutte le restrizioni, lunedì 19 luglio le persone si sono presentate per manifestare contro le regole della Corona. Anche qui si dice che la parola “libertà” sia urlata ITV.

Ma in alcuni luoghi si presenta a cose completamente diverse.

Sabato 17 luglio, fuori dal palazzo presidenziale della capitale argentina, Buenos Aires, i genitori hanno appeso le foto dei loro figli. Tutti i bambini hanno problemi di salute e i genitori hanno chiesto alle autorità di fornire loro un vaccino, riporta l’Associated Press.

I manifestanti in Guatemala e Sud Africa hanno anche protestato che la vaccinazione di massa è troppo lenta.

I genitori di bambini con problemi di salute in Argentina temono le conseguenze della malattia coronarica per i loro figli. Il 17 luglio, diverse persone si sono presentate per appendere foto fuori dal Palazzo Presidenziale a Buenos Aires, in Argentina.
READ  Il fatturato di Reitan Group è stato di oltre 100 miliardi di NOK nell'anno di Corona: - Non ci rallegriamo