Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

I nuovi membri affollano gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio:

Lunedì, l’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC) delle Nazioni Unite ha pubblicato la prima parte del suo nuovo rapporto sul clima.

Anche con riduzioni massicce e molto rapide delle emissioni, è probabile che il riscaldamento globale raggiunga 1,6 gradi intorno al 2050..

Le conseguenze possono essere disastrose. Il Gruppo intergovernativo di esperti sui cambiamenti climatici prevede un caldo più intenso, piogge più intense, cicloni più forti e più siccità..

– Vedere un rapporto così spaventoso. Viene anche sulla scia di tutti i disastri naturali che abbiamo visto quest’estate. Incendio e inondazioni greci in Germania e nei Paesi Bassi. Julian Karenga, 26 anni, dice che mi preoccupo all’idea che questo accadrà improvvisamente qui prima ancora che ce ne accorgiamo.

Dopo aver letto il rapporto, ha deciso di aderire al Partito dei Verdi. E Karenga non è chiaramente il solo a sentirsi serio.

– Un nuovo membro ora sta segnando ogni minuto, dice il capo ufficio stampa Nils Mork ai Millennium Development Goals lunedì sera.

– Siamo un po’ speciali

Karenga vive a Skien e lavora come attrice. Ha votato per gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio in due precedenti elezioni parlamentari e, nella speranza di conferire maggiore influenza al partito, ha anche firmato lunedì.

Non credo che ci siano altre parti che prendono sul serio la crisi climatica, e per me non c’è niente di più importante dell’azione per il clima ora. Karinga dice, quando ho visto che più persone si erano iscritte, ho pensato che avrei dovuto fare lo stesso.

READ  Le autorità ucraine affermano di aver attaccato un'altra nave da guerra russa

Sebbene ritenga che altre parti siano interessate a parlare di riduzione delle tasse o di sgravi fiscali, ritiene che gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio diano sempre la priorità al clima come problema principale.

– È stato molto provocato quando Lan-Marie Berg ha detto che le piacevano i cartoni animati, ma mi piace che siano diretti. Anche Greta Thunberg non parla di compromesso. Siamo svantaggiati e ciechi di fronte alla crisi climatica. La gente dovrebbe rendersi conto che la serietà è sempre stata avvincente, dice il 26enne.

Più di 150 nuovi membri

Gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio affermano che in genere ottengono da quattro a dodici nuovi membri al giorno. Alle 21 di lunedì, il partito può segnalare di aver ricevuto 168 nuove iscrizioni nelle ultime 24 ore ed è in costante crescita.

– È chiaro che la relazione è un campanello d’allarme che crea molta emozione. La crisi climatica non è più lontana e lontana nel futuro. Parliamo del futuro dei giovani di oggi, del futuro dei nostri figli. Questo rende molti tristi, ma è anche pieno di voglia di combattere, dice l’addetto stampa Nils Mork alla festa.

Sottolinea che le elezioni di quest’anno dovrebbero essere elezioni climatiche.

– Il prossimo governo in Norvegia è l’ultimo che ha una reale possibilità di cambiare rotta. Chiaramente, solo un MDG forte vuole mettere l’ambiente al primo posto, dice Mork.

READ  La madre single Giorgia Meloni rischia di vincere le elezioni in Italia - VG

In totale, il partito ha ora più di 9.700 membri. Hanno raggiunto la cima dell’adesione poco prima di Natale. A quel tempo, il partito contava 10.305 membri.

– È stata una giornata piena di emozioni, afferma il leader del partito Une Bastholm.

Ha detto: È stimolante che così tanti vogliano unirsi e combattere questa battaglia con noi, afferma il leader del partito Aun Basholm negli Obiettivi di sviluppo del millennio. Foto: Kristen Groening/TV2

Forti per continuare come prima

Il rapporto presentato questa mattina è spaventoso e chiaro che ci sono più di me tristi e pieni di spirito combattivo a nome dei nostri figli. Une Bastholm dice a TV 2 che è bello vedere che molti vogliono fare una battaglia per un clima vivibile e una natura ricca con noi.

Descrive la crisi climatica come la più grande ingiustizia del nostro tempo.

Elezioni: gli obiettivi di sviluppo del millennio hanno vinto il voto di Julian nelle elezioni di questo autunno.  Foto: privato

Elezioni: gli obiettivi di sviluppo del millennio hanno vinto il voto di Julian nelle elezioni di questo autunno. Foto: privato

– Il Segretario Generale delle Nazioni Unite dice che dobbiamo smettere di cercare petrolio e gas oggi. Tuttavia, nessuna parte diversa dagli Obiettivi di Sviluppo del Millennio vi aderirà. Basulm dice che l’estremismo non è la politica petrolifera degli MDG, ma la continuazione di prima.

Per Julian Karenga, votare per gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio fa parte di un sogno più grande.

– Sono una persona ideale e sogno che possiamo creare una società migliore per le generazioni future. Sento che il partito sta lavorando duramente per questo. Il 26enne dice di vedere la realtà della situazione in tutto il mondo.

finanziato pubblicamente

Gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio affermano che nella campagna elettorale di quest’anno ha raccolto un totale di oltre tre milioni di persone attraverso finanziamenti pubblici. Secondo Mork, due di loro sono donatori regolari.

Le parti in competizione accolgono milioni di grandi organizzazioni e società, quindi dipendiamo totalmente da questi sostenitori. Abbiamo l’obiettivo di essere radicati a livello popolare e di stare in piedi da soli, essendo i migliori nelle finanze pubbliche, il che ci rende unici tra i partiti del Parlamento europeo, afferma.

Principali risultati del rapporto IPCC

Ecco alcune delle principali conclusioni del nuovo rapporto:

  • Le temperature della superficie terrestre continueranno ad aumentare almeno fino alla metà del secolo. Senza importanti riduzioni delle emissioni di gas serra nei prossimi decenni, sia l’obiettivo di 1,5 gradi che l’obiettivo di 2,0 gradi saranno infranti.
  • La temperatura è già di 1,07 gradi più calda rispetto ai tempi preindustriali e dovrebbe raggiungere 1,5 gradi in soli 20 anni.
  • Se le emissioni continueranno ad aumentare nei prossimi decenni, potremmo rischiare un aumento della temperatura fino a 5,7 gradi entro la fine del secolo.
  • Alcuni cambiamenti climatici sono già irreversibili e continueranno per migliaia di anni a venire.

Fonte: NTB


Le emissioni dovrebbero essere ridotte

Il rapporto del Gruppo intergovernativo di esperti sui cambiamenti climatici affrontato Cinque diversi scenari futuriDue: dove le emissioni continuano ad aumentare per molto tempo a venire, due scenari intermedi e due dove le emissioni si riducono rapidamente.

Nello scenario più ambizioso, l’IPCC ipotizza che le emissioni di CO2 raggiungeranno lo zero netto intorno al 2050, per poi diventare negative nella seconda metà del secolo.

Anche in tal caso, la migliore stima del Comitato per il clima è che il riscaldamento salirà a 1,6 gradi intorno alla metà del secolo. Ma poi, le emissioni negative contribuiranno a far tornare la temperatura a 1,4 gradi intorno all’anno 2100.

Tuttavia, nello scenario con le maggiori emissioni, il Gruppo intergovernativo di esperti sui cambiamenti climatici prevede un aumento della temperatura compreso tra 3,3 e 5,7 gradi entro la fine del secolo, con 4,4 gradi come migliore stima.

In ogni caso, la conclusione è che c’è molto da guadagnare dalla riduzione delle emissioni. La riduzione delle emissioni rallenterà il riscaldamento globale e le sue conseguenze.