Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Il capo dello sport voleva bandire i bambini russi – ora il consiglio ha deciso il contrario – NRK Sport – Notizie sportive, risultati e programma di trasmissione

La Coppa di Norvegia è un evento sportivo internazionale e sarà oggetto della decisione del Consiglio sportivo che chiede l’esclusione degli atleti russi e bielorussi, ha scritto giovedì scorso il capo dello sport Berit Kjol in un’e-mail a NTB.

Poi ha parlato della decisione della Coppa di Norvegia di escludere gli atleti russi e bielorussi dal torneo di calcio di Ekebergsletta questa estate.

Il 26 febbraio, il consiglio di amministrazione del NIF ha deciso di voler bandire gli atleti russi e bielorussi dalle competizioni sportive internazionali. La delibera precisa, tra l’altro, che:

«Gli attacchi della Russia al popolo ucraino e le violazioni del diritto internazionale richiedono condanne e sanzioni internazionali. Pertanto, l’opinione della Federcalcio nazionale è chiara che gli atleti russi e bielorussi non dovrebbero partecipare a eventi sportivi internazionali al di fuori della Russia e della Bielorussia e che i leader degli sport russi e bielorussi dovrebbero essere esclusi dalle loro posizioni internazionali “.

Ma questo vale anche per gli sport per bambini e giovani?

Fai un giro completo

Decisione per lui in Coppa di Norvegia ricevette massicce criticheDa politici e voci chiare nello sport.

Coppa di Norvegia: il torneo di Ekebergsletta è uno dei più grandi tornei sportivi del mondo.

Foto: Fredrik Varfjell / NTB

Il Consiglio sportivo ha ora deciso che gli sport per bambini e giovani non saranno interessati, come accaduto giovedì mattina a NRK. Lo ha deciso in una riunione del consiglio di amministrazione di mercoledì sera.

Sono lieto che oggi abbiamo preso una decisione che articola l’obiettivo della Federazione sportiva norvegese di consentire a bambini e giovani di tutti i paesi e, per quanto possibile, di partecipare a sport, giochi e attività, ha scritto Keul in un’e-mail a NRK.

Inoltre, spiega perché l’ha suggerito Gli atleti russi e bielorussi dovrebbero essere banditi dalla partecipazione alla Coppa di Norvegia.

Per me in quel momento, non era naturale per me andare contro la loro decisione senza averne una discussione separata sul tabellone sportivo. Abbiamo avuto la nostra prima discussione su questo argomento il 4 marzo, dice Kjøll.

Devo solo ammettere che è andato incredibilmente veloce in curva. Il mio obiettivo principale era la prospettiva internazionale. Non era naturale per me oppormi alla decisione della Coppa di Norvegia. Questo era il mio punto di vista e il mio commento, senza che avessimo una riunione del consiglio, ne consegue.

Quando è stata sollevata la questione, il capo dello sport ha affermato di aver avviato una serie di indagini contro il movimento sportivo, le autorità e varie organizzazioni incentrate su bambini e giovani.

– Noi facemmo In particolare per prendere la decisione giusta e giusta che abbiamo preso alla riunione del Consiglio sportivo che si è svolta ieri.

Puoi partecipare alla Coppa di Norvegia

Monica Sedgaard

Save the Children: speriamo che la Coppa di Norvegia prenda una decisione rapida e fresca sul caso in modo che anche i bambini russi e bielorussi possano essere invitati a partecipare, afferma Monica Sedgaard di Save the Children.

Foto: Salva i bambini

Save the Children è stato tra coloro che hanno criticato l’esclusione dei bambini e dei giovani. Ora sono molto contenti del contromessaggio.

L’unica cura si è verificata in questo caso. Noi di Save the Children siamo molto felici che il Consiglio sportivo e il capo dello sport si siano trasformati e ora diamo il benvenuto ai bambini sia dalla Russia che dalla Bielorussia, afferma Monica Siedgaard, responsabile di Save the Children Norvegia.

La Coppa di Norvegia, dal canto suo, è felice di questa decisione. Assicurano che le squadre provenienti da Russia e Bielorussia possono ora partecipare al torneo.

Penso che il NIF abbia preso la questione molto sul serio, vale a dire che ha avuto qualche conseguenza non intenzionale, la decisione che hanno preso. Quindi è stato un buon processo con tutte le persone coinvolte. Poi oggi hanno preso una nuova decisione, che ritengo matura e ben eseguita, afferma il Direttore Generale della Coppa di Norvegia, Pal Trvik e aggiunge:

Poi hanno aggiunto un elemento legato anche alla sicurezza di questi bambini. Quindi lavoro con la polizia e molte altre persone per organizzare l’evento in modo che sia sicuro e protetto per loro essere qui.

NFF sta costruendo un boicottaggio ai massimi livelli

Venerdì scorso, il NIF ha inviato un nuovo comunicato stampa. Questo è stato dopo la dichiarazione a Kjøll in cui ha approvato la squalifica dalla Coppa di Norvegia.

Questo comunicato stampa afferma, tra le altre cose, che daranno un’occhiata più da vicino agli sport per bambini e giovani.

“Riteniamo che la partecipazione sportiva dei bambini delle zone di guerra che sono oggetto della risoluzione meriti una discussione approfondita e di qualità sia all’interno dello sport che con i giocatori al di fuori dello sport in futuro”. dichiarato nel comunicato stampa.

Oggi Kjol dice:

Su questa base, la Federazione sportiva norvegese ha avviato un processo globale in cui abbiamo invitato a un dialogo ampio e positivo con i vari attori dello sport, le autorità, le organizzazioni e i nostri vicini nordici per discutere di questi problemi. Questo processo è iniziato questa settimana e continuerà in futuro in linea con lo sviluppo in corso in Ucraina.

Questo fine settimana al Parlamento del calcio, la Federcalcio norvegese ha adottato una risoluzione sulla situazione in Ucraina. Afferma specificamente che ciò si applica al livello più alto:

In solidarietà con l’Ucraina, non è appropriato giocare partite contro squadre provenienti da Russia e Bielorussia. Ciò include le partite a livello di adulti, così come le squadre nazionali per età”, dice La soluzione.

READ  Novak Djokovic - Rispondi: - Follia