venerdì, Giugno 14, 2024

Il cibo può diventare più costoso: – Tutti hanno paura

Must read

Bertina Buccio
Bertina Buccio
"Lettore. Appassionato di viaggi esasperatamente umile. Studioso di cibo estremo. Scrittore. Comunicatore. "
FOOD EXCHANGE di VG: I prezzi dei prodotti alimentari norvegesi sono rimasti abbastanza stabili dall’ultima Food Exchange di VG a febbraio. Ma in una settimana può aumentare di nuovo …

I prezzi del cibo sono già leggermente aumentati, ma la grande domanda è cosa accadrà dopo il 1° maggio, quando scadrà la garanzia di blocco del prezzo di tre mesi di Kiwi. Gli esperti ritengono che nessuna delle catene rischierà di aumentare i prezzi.

pubblicato:

  • Il professore di economia Austin Furos ritiene che le catene abbiano paura di rimanere con il pepe nero.
  • L’esperto alimentare Ivar Petersen ritiene che i kiwi si siano legati a Masta con la loro garanzia di prezzo e che sarà difficile per loro aumentare i prezzi “da un giorno all’altro”.

In ogni caso, i clienti possono almeno presto – con ogni probabilità – aspettarsi una guerra dei prezzi fino a quando …

Ci siamo lasciati alle spalle la più strana tariffa invernale dei tempi moderni. Dopo un breve anno di guerra in Ucraina, l’aumento dei prezzi dell’elettricità e del carburante e l’impennata dei prezzi delle materie prime, le aspettative erano alte che i prezzi del cibo sarebbero aumentati nella finestra dei prezzi semestrale del 1° febbraio.

Offerta: la settimana prima di Pasqua ricevi un pranzo veloce per tre corone nei discount.

I prezzi sulla grande borsa alimentare di VG sono aumentati dell’11% da settembre 2021 a settembre 2022 e gli esperti temono un aumento irragionevole dei prezzi.

Tuttavia, non è successo perché Kiwi ha superato in astuzia l’intera industria alimentare non fissando i prezzi il 1 ° febbraio e continuando a bloccare i prezzi su 140 articoli.

READ  Monty crede nella crescita - E24

Non ci volle molto prima che Rema 1000 e Coop Kiwi prendessero piede e fosse in corso una guerra dei prezzi. Ed è durato fino a Pasqua di quest’anno, quando ho fatto il possibile con il Kvikk-Lunsj da tre corone e un litro e mezzo di Solo da 7,10 corone.

Ma ora i “giorni del pane di frumento” sono finiti ei prezzi dei generi alimentari ricominciano a salire. VG ha scritto prima del fine settimana che alcuni prezzi sono stati rivisti dopo la difficile guerra dei prezzi di Pasqua.

Cosa succederà dopo il 1 maggio?

Ad ogni modo, la “festa dei prezzi” continua per un’altra settimana poiché Kiwi promette di mantenere i prezzi bloccati su 240 articoli fino al 1 maggio. Ciò significa, ad esempio, che una Coca-Cola Zero da 1,5 litri costerà 28,90 NOK per un’altra settimana.

Ma dopo il 1 maggio, non è chiaro quanto costeranno Cola Zero, Geldy Cervelat, Pla Castillo, formaggio marrone Goodbrand e altri 236 articoli “prezzo bloccato”.

VG ha contattato le tre principali catene di prezzi più bassi del paese, ma non c’è molto che possano dire sulle tendenze future dei prezzi.

Kristine Aakvaag Arvin, direttrice delle comunicazioni di Kiwi

Il direttore delle comunicazioni di Kiwi Kristin Akvag-Arvin ricorda che mentre i prezzi dei prodotti alimentari in Svezia sono aumentati del 19,7% da marzo 2022 a marzo 2023, in questo paese sono aumentati solo dell’8,6%. E da febbraio a marzo, i prezzi in Norvegia diminuiscono a causa del kiwi Garanzia di blocco del prezzo Garanzia di blocco del prezzoKiwi ha introdotto un blocco dei prezzi su oltre 240 articoli per il 1° maggio 2023. E la guerra dei prezzi verso Pasqua.

READ  Giovanni Rossi spinge i confini dell'attrezzatura da arrampicata a basso peso

– Sebbene alcuni prezzi siano stati ora adeguati, sono aumentati meno di quanto abbiamo ricevuto in termini di aumenti dei prezzi di input dai fornitori, afferma Arvin.

Il direttore della categoria e degli acquisti Line Aarnes di Rema 1000 afferma di non avere alcuna possibilità di dire nulla sui prezzi futuri perché sarebbe una violazione della legge sulla concorrenza.

Professore: Oystein Voros è professore di economia presso la Norwegian School of Economics.

Ecco cosa dicono gli esperti:

– Cosa accadrà ai prezzi dei generi alimentari in futuro?

– Da quello che ho potuto vedere, i prezzi sono rimasti abbastanza stabili dal 1° febbraio. Ma ci sono già stati alcuni aumenti dei prezzi dopo Pasqua, dice Oystein Foros, professore di economia alla NHH.

Ma crede che una volta che gli aumenti sono stati menzionati dai media la scorsa settimana, gli aumenti dei prezzi si siano fermati.

Ora le catene di prezzi più bassi stanno diventando troppo caute e inciampano l’una nell’altra.

– È particolarmente importante che le catene non diventino quelle che alzano i prezzi per prime. Tutti temono che il pepe nero venga tralasciato, dice Foros.

La possibilità di vendetta

Foros ritiene che ci siano forti indicazioni che la catena di alimentari abbia margini molto più bassi. Catene “soldi bruciati” su molti prodotti questo inverno.

Cosa succederà ai prezzi dopo il 1° maggio?

– Penso che avrà a che fare con i prodotti Kiwi a prezzo limitato. Possono continuare a bloccare il prezzo o aumentare i prezzi di questi articoli. Se aumentano i loro prezzi, c’è la possibilità che un concorrente non segua l’esempio. Qui sta un’opportunità di vendetta, dice Voros.

READ  Importanti elezioni italiane - il nostro Paese

Ma se avesse dovuto scommettere, credeva che altre catene ci avrebbero pensato due volte prima di continuare la guerra dei prezzi. Semplicemente perché è molto costoso.

Crede che la chiave stia nel kiwi.

– Mi sorprenderebbe molto se qualcuno degli altri aumentasse per primo. Sono ragionevolmente sicuro che i concorrenti stiano tenendo d’occhio i 240 prodotti su cui Kiwi ha imposto restrizioni di prezzo.

Ma per i clienti, c’è un punto luminoso davanti.

– Probabilmente assisteremo a una piccola guerra dei prezzi sulle tipiche materie prime del 17 maggio nella settimana precedente, afferma.

Esperto alimentare: Ivar Petersen è un consulente di Alo Analyze.

– legato all’albero

Il consulente Ivar Pettersen di Alo Analysis afferma che assisteremo a una normalizzazione dei prezzi dei prodotti alimentari, che stanno già iniziando a salire.

– È proprio come previsto, dice.

– Cosa pensi che accadrà ai prezzi dopo il 1° maggio?

– La grande domanda è chi assumerà il ruolo di leader del premio dopo il 1 maggio. È difficile immaginare come il kiwi, in qualità di pusher dei prezzi, assumerà un ruolo guida nell’aumento dei prezzi. Si sono legati un po’ all’albero maestro ed è emozionante vedere come ne escono”, dice Petersen.

Ritiene che ci sarà un graduale aggiustamento al rialzo dei prezzi nelle settimane e nei mesi che precedono la prossima finestra di prezzo.

– Il prossimo adeguamento ufficiale dei prezzi avverrà il 1° luglio, dopodiché ci sarà un aumento dei prezzi ancora maggiore, afferma.

pubblicato:

More articles

Latest article