Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Il dibattito norvegese, Asbjørn Svarstad | Viaggio di classe di Vladimir Putin: da due stanze a Dresda a un palazzo sul Mar Nero

Le foto dell’enorme palazzo da miliardi di dollari di Vladimir Putin sul Mar Nero fanno sembrare i russi rossi e il resto di noi scuote la testa.

Editorialista Questo testo esprime le opinioni personali dello scrittore.


Guarda il video con le immagini del sontuoso palazzo sotto nel box:

L’uomo era un piccolo ufficiale del KGB che viveva con sua moglie e due figli in due stanze e una cucina fuori dal centro di Dresda.

Era – stavo per dire ovviamente – il nemico ereditario Alexei Navalny che un giorno festeggiò il suo ritorno dalla sua visita in ospedale in Germania pubblicando filmati di droni e un rapporto approfondito che il presidente Putin aveva segretamente costruito una lussuosa cabina per 11- 12 miliardi.

Leggi anche: – La proprietà di lusso di Putin è dotata di spazzole da bagno a 7.000 corone ciascuna

Vendetta di Navalny

La stessa Navalny era già trattenuta, quando ha fatto svolazzare le registrazioni sullo schermo dal suo canale Youtube e ha mostrato un lusso così esagerato che persino il doppio pennello era dorato.

Le immagini sono esplose come una bomba e migliaia di persone in tutto il paese sono scese in piazza lo scorso fine settimana e la scorsa domenica per esprimere la loro frustrazione. Quasi tutti sono sostenitori di Navalny, ma quasi tutti sono stati ansiosi di sperimentare come i fondi pubblici vengono sperperati dai vertici della nazione, mentre la gente comune deve affrontare una vita quotidiana sempre più difficile.

Leggi anche: Attivisti: centinaia di arrestati nelle nuove proteste in Russia

Durante le manifestazioni di domenica a Mosca, centinaia di partecipanti hanno sollevato Dubrach – ma del tipo usuale usato dalla gente comune – senza dorare per diverse migliaia di corone.

All’inizio non c’era molto Cremlino su questo tema. Poi Putin ha dichiarato che il palazzo a capo di Idocubas non gli appartiene affatto.

Ora, l’oligarchia russa è avanzata e ha preso il controllo della monarchia. Ha passato – “per motivi umanitari” – alcuni giorni ad alzarsi per uscire in pubblico. Certo, è possibile credere all’uomo che, di fatto, afferma di aver lasciato lo stesso Vladimir Putin in giro con scherno in patria e all’estero per un’intera settimana prima di decidere di pubblicare la “verità”. Ma è anche consentito non farlo.

READ  "In un caso eccezionale, ci deve essere spazio per considerare un aumento straordinario dei salari".

Qui puoi leggere altri post di Asbjørn Svarstad.

‘Palazzo di Putin’

Il castello a due piani, che misura 17.691 metri quadrati, si trova su un crinale che si affaccia sul Mar Nero. Le navi devono passare per creare un enorme arco attorno al luogo popolarmente chiamato “Palazzo di Putin”. Per più di dieci anni, le persone della zona sapevano chi c’era dietro la violenta attività di costruzione nel mezzo di quella che prima era una foresta demaniale protetta, secondo il quotidiano tedesco Bild Zeitung – che ha parlato con diversi vicini.

Ma Vladimir Putin non vuole prendere il controllo della monarchia, né sarà perché ha trascorso molti fine settimana e vacanze lì nel corso degli anni.

È arrivato a Dresda nel 1985 – allora una città importante nella RDT – come giovane ufficiale del KGB, e la famiglia era ospitata in un appartamento abbastanza standard con due stanze e una cucina. Nell’edificio di sei piani in Radebergerstrasse 101, solo gli ufficiali della Stasi vivevano con le loro famiglie. L’ex moglie di Lyudmila ha ricordato più volte che i sei anni a Dresda sono stati gli anni più felici della sua vita. La mia figlia più giovane sposata è nata lì.

Leggi anche: Un’affermazione scioccante da parte di un ex agente del KGB: – Ha sponsorizzato Trump come risorsa russa per 40 anni

L’agente di Putin

Molte delle attività di Putin a Dresda rimangono sconosciute. Le autorità di una Germania unita presumevano che fosse attivo nel reclutare americani nelle basi militari della Germania occidentale per spiare il KGB. Si ritiene inoltre che abbia reclutato giovani tedeschi dell’est per prestare servizio nel servizio sovietico.

Un mese dopo la caduta del muro, manifestanti arrabbiati hanno preso d’assalto la residenza di Stacy a Dresda. Dopo di che, alcune centinaia di loro hanno marciato verso il quartier generale del KGB – una villa in Angelikastrasse – per chiedere agli occupanti sovietici di lasciare il paese. Il maggiore Vladimir Putin era in servizio questa sera all’inizio di dicembre 1989. Ora chiamava la guarnigione sovietica per richiedere una divisione di veicoli blindati per proteggere l’edificio e il suo personale.

READ  La super lobby si fa schifo | Lotta di classe

Leggi anche: Per fax sul sito web del virus tedesco Hunt

Classe Moskva

La risposta del comandante militare fu che non era possibile intervenire, poiché nessun ordine del genere era stato emesso da Mosca. Deve aver impressionato per tutta la vita il giovane ufficiale del KGB per essere lasciato a se stesso in quel modo. Gli esperti sostengono che gran parte delle basi per la successiva reazione di Putin alle ribellioni democratiche si possono trovare stasera a Dresda, quando “Mosca tace”.

Prima che qualcuno potesse attraversare il recinto di filo spinato ed entrare nell’area, Vladimir Putin è uscito e ha parlato direttamente con i leader. È stato chiaramente detto loro che il KGB era ben armato e che avrebbero sparato se qualcuno avesse superato il limite. Ha capito i manifestanti sul serio e si sono ritirati.

Per l’intera notte successiva, si dice che Putin ei suoi subordinati abbiano passato a bruciare documenti riservati, nel caso in cui il quartier generale venisse attaccato.

Leggi anche: Sensazione per la statuetta

tornare a casa

Poco più di un anno dopo la tempesta contro il quartier generale del KGB, l’Unione Sovietica cadde in ginocchio e anche al tenente colonnello Vladimir Putin fu ordinato di tornare a San Pietroburgo, nello stesso periodo in cui le forze sovietiche si ritirarono. Aveva 41 anni e stava appena iniziando a diventare uno zar russo.

Prima di lasciare Dresda, è stato necessario organizzare diverse cose pratiche, ad esempio convincere qualcuno a prendere in affitto l’appartamento di 66 m² al quarto piano.

Un giovane artigiano ha ottenuto il contratto e Bild Zeitung ricorda che Ljudmila è stata quella che lo ha contattato di più. All’alba del trasloco, 10 soldati si sono presentati per aiutare a smontare i mobili e fare le valigie prima di portarli a casa. Ma la lavatrice prodotta dalla Germania dell’Est, Putin ha dovuto lasciarla, perché era così pesante che i motori si rifiutavano di portarla con sé.

Leggi anche: Ari Fighter e Nazi Polisher

Scandali privati

Si dice che il contatto di Putin con i tedeschi dell’est fosse limitato a poche birre con gli ufficiali della Stasi in un bar locale ogni venerdì sera. Parlava correntemente tedesco ed era appassionato di “Radeberger Pils”. Ma non si guadagnò mai la reputazione di tipo amichevole e il numero di amici tedeschi era limitato.

READ  Vuoi contribuire a plasmare il futuro? Ecco cinque buoni motivi per scegliere la tecnologia

Tuttavia, è stato sussurrato che aveva appena picchiato sua moglie. Sì, circolavano voci nelle cerchie dei clienti che proprio prima di andarsene fosse diventato il genitore di un figlio che aveva – nel segreto più profondo – con una donna tedesca.

L’indirizzo era ben noto tra le migliaia di turisti russi che anche tre o quattro anni fecero pellegrinaggi in Germania e Dresda. Non di rado, gli autobus turistici si fermano pieni di turisti russi che pensavano di visitare il Museo Putin.

Se prima riescono a salire le scale, non smetteranno di chiamare fino a quando il poveretto non aprirà. Ha sofferto più volte di essere pagato in contanti da visitatori entusiasti, che sono crollati e sono rimasti delusi e hanno dovuto affermare che lei era chimicamente libera dalle tracce di Putin nel minuscolo appartamento.

Leggi anche: La lotta dei tedeschi per un vaccino

È diventato virale

Finora, “Palazzo Putin”, che arriva a malapena a 2 ore, ha raggiunto 40 milioni di clic su Youtube. Il sito tedesco BR.de prende il via con una possibile spiegazione della necessità di un castello enorme, costoso e lussuoso:

“Questo è il modo di Putin per compensare il suo background proletario”.

L’uomo che è stato l’erede della famiglia Putin in Radebergerstrasse per 30 anni ammette agli inviati di Bild di non aver mai permesso l’ingresso a fotografi o altri giornalisti prima, anche se non ci sono mai stati buoni spettacoli. Ora ha fatto un’eccezione per Bild-TV e ha fatto entrare la gente della telecamera.

Immagino che gli esclusivi pirati dei film Bild di un’umile capanna a Dresda stiano già approfittando dei social media nel mondo di Putin.

Leggi anche: Guarda cosa ha portato via Tesla: questo cattura l’attenzione (+)

Spazzole doppie

I media tedeschi stanno attualmente approfondendo i dettagli, rivendicando i danni che la storia della cabina di lusso ha aperto gli occhi a molti fan e li ha fatti protestare a gran voce.

Ma per Putin personalmente, forse è totalmente fastidioso ricordare un modesto bilocale in Germania?

Pubblicità

10 migliori giochi estivi per adulti